È estrogeni intenzione di testa? Crescere depositi di osso nel cranio significa che i tuoi ormoni sono fuori di colpo, dicono i ricercatori

Maggio 25, 2016 Admin Salute 0 3
FONT SIZE:
fontsize_dec
fontsize_inc

Le ragazze stanno crescendo più velocemente che mai - e non solo quando si tratta di loro gusto nella moda e musica. I loro corpi stanno raggiungendo la pubertà ad un'età sempre più presto, e questa tendenza a rapida maturazione continua attraverso la vita adulta delle donne. Questa è una cattiva notizia, secondo i ricercatori dell'Università di Tel Aviv. Le donne oggi sono più probabilità di sviluppare Iperostosi Frontalis Interna (HFI), una condizione ormonale, una volta tipicamente presenti nelle donne in post-menopausa, prima e più frequentemente rispetto alla popolazione femminile un secolo fa.

Equilibri ormonali delle donne stanno cambiando e prendendo un pedaggio fisico, dice il Prof. Israel Hershkovitz e il suo studente laureato Hila maggio di Sackler Faculty of Medicine di TAU, insieme al Dr. Natan Peled di Carmel Medical Center di Haifa. Tale equilibrio è influenzato dagli ormoni che oggi consumiamo nel nostro cibo e le nostre cambiamento dei modelli di fertilità, come quello di avere figli più tardi nella vita. Le donne oggi sono 2,5 volte più probabilità di sviluppare HFI di quanto lo fossero 100 anni fa, lo studio ha trovato.

La loro ricerca recentemente apparso in American Journal of Human Biology.




A lanciare l'allarme

HFI verifica quando uno squilibrio ormonale porta alla crescita delle lesioni, o masse ossee, nel cranio interna. Questo può portare a sintomi come mal di testa cronici, aumento di peso, e le irregolarità della tiroide, ed è sospettato di avere molteplici cause, tra cui lo stile di vita, le abitudini di fertilità, l'alimentazione e l'ambiente.

Per monitorare la crescente prevalenza di HFI, Prof. Hershkovitz e colleghi ricercatori hanno confrontato 992 storiche teschi femminili provenienti da collezioni museali di età compresa tra 20 e 90 anni, con TAC di 568 vivono partecipanti femminili varia dai 20 ai 103 anni. Non solo era la prevalenza di HFI risultato essere 2,5 volte superiore in quest'ultimo gruppo, ma i ricercatori hanno anche scoperto che l'età media delle donne che soffrivano di HFI era caduto drasticamente.

Una condizione di età-dipendente, HFI era noto a colpire soprattutto le donne in post-menopausa, che erano stati poi esposti livelli moderati di estrogeni per tutta la vita. Ora si sta comparendo anche in donne in pre-menopausa, che sono stati esposti a più alti livelli di estrogeni in precedenza nel corso della loro vita.

La loro indagine ha rilevato che solo il 11 per cento delle donne 19-20 secolo nella fascia di età 30-39 aveva HFI. Tuttavia, nel campione moderna, 40 per cento delle donne in questo gruppo di età sono risultati essere sviluppare la malattia. Qualsiasi numero di fattori potrebbe essere la colpa, dice May. Ormoni aggiunti agli alimenti sono un colpevole, ma non l'unico. Le donne sono ora hanno meno figli e rimanere incinta più tardi nella vita. Il periodo di tempo le donne allattare è anche stato ridotto notevolmente, da tre a quattro anni, un secolo fa, a una media di meno di sei mesi di oggi. Le donne sono anche consumando importi supplementari di ormoni attraverso farmaci di controllo delle nascite. E 'ormai comune per le ragazze di essere sulla "pillola" nei loro primi anni dell'adolescenza.

Non vi è attualmente alcuna cura per HFI, ma la rilevazione della condizione rimane importante, dice il Prof. Hershkovitz, che fu tra i primi scienziati a studiare lo sviluppo della HFI nel cranio umano. "E 'un allarme all'interno del corpo umano, si dice che il vostro corpo è fuori equilibrio e non vi è un processo patologico in corso", spiega. Può anche essere un sintomo di malattie metaboliche.

Non solo per le donne

Sebbene la maggior parte frequente nella popolazione femminile, HFI non è una condizione esclusivamente femminile. Prof. Hershkovitz indica il caso di Farinelli, un famoso cantante d'opera maschile nel 18 ° secolo, che soffriva di HFI, probabilmente a causa della castrazione per preservare la sua voce in falsetto.

Prof. Hershkovitz, Dr. Peled e maggio hanno scoperto un'alta prevalenza di HFI negli uomini che sono stati trattati per il cancro alla prostata. Uno dei trattamenti per il cancro alla prostata, spiega il Prof. Hershkovitz, è la castrazione chimica. Dal momento che il cancro si nutre di testosterone, questa opzione di trattamento affama letteralmente la malattia, ma porta a più alti livelli di estrogeni nel corpo.

Prof. Hershkovitz no consiglio contro il trattamento della prostata, tuttavia - è parte del fisiologico "costi-benefici" equilibrio del corpo. "Se si tratta un sistema nel corpo, un altro deve pagare", dice. In questo caso, dice, vale la pena il prezzo.

(0)
(0)

Commenti - 0

Non ci sono commenti

Aggiungi un commento

smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile
Caratteri rimanenti: 3000
captcha