115 geni recentemente identificati implicato in cancro colorettale

Aprile 30, 2016 Admin Salute 0 8
FONT SIZE:
fontsize_dec
fontsize_inc

In precedenza, solo pochi geni sono stati associati con la formazione di metastasi nel cancro colorettale. Ora, i ricercatori del Centro Delbrьck Max for Molecular Medicine (MDC) di Berlino-Buch e Charitй - Università di Medicina di Berlino, in Germania, hanno identificato 115 geni che sono disregulated sia nel tumore primario e nelle sue metastasi. In futuro, le loro scoperte potrebbero aiutare a identificare i pazienti con tumori aggressivi in ​​una fase precedente.

Il National Cancer Institute stima che, solo negli Stati Uniti, si verificano 106.100 casi di tumore del colon e 49.920 pazienti moriranno sia da cancro del colon e del retto nel 2009.

A partire dal ghiandole nel rivestimento dell'intestino, cancro del colon-retto rimane spesso sconosciuta inizialmente. "Tuttavia, il problema principale non è il tumore primario", ha spiegato il chirurgo e ricercatore clinico Dr. Johannes Fritzmann ", ma le metastasi pericolosi."




Metastasi sorgono quando singole cellule si staccano dal tumore primario e si diffondono ad altre regioni del corpo attraverso i vasi sanguigni o il sistema linfatico. Nel cancro del colon-retto, queste cellule di solito si depositano nei nodi fegato, polmoni, o linfatici. Dal momento che il paziente affetto sente raramente dolore o mostra altri sintomi, il tumore non viene spesso scoperto fino a quando non si è già formato metastasi.

Per indagare quali mutazioni genetiche favoriscono la formazione di metastasi, i ricercatori hanno analizzato 150 campioni di tessuto di pazienti affetti da cancro del colon-retto con e senza metastasi. I ricercatori hanno identificato 115 geni che sono falsamente regolamentate in entrambi i tumori primari e delle loro metastasi. In questo modo, i ricercatori sono riusciti a identificare una firma genetica che distingue i tumori con potenziale metastatico da quelli che non metastasi.

Dei 115 geni i ricercatori hanno identificato, si sono concentrati su un gene in particolare: BAMBI. Essi hanno scoperto che questo gene è più attivo nei tumori metastatici e le metastasi di tumori non metastatici.

"Le nostre indagini mostrano che il gene particolare BAMBI è associato a due vie di segnalazione di importazione e quindi favorisce la formazione di metastasi", ha detto il dottor Fritzmann. "Queste vie di segnalazione (Wnt e TGF-beta) sono, tra le altre cose, importanti negli embrioni."

In futuro i ricercatori vogliono studiare il ruolo degli altri 114 geni più strettamente, al fine di comprendere meglio le singole fasi della formazione di metastasi.

Dr. Fritzmann spera che i risultati della ricerca aiuteranno a determinare presto se un tumore ha un potenziale metastatico. I medici potrebbero quindi adattare la terapia di conseguenza.

(0)
(0)

Commenti - 0

Non ci sono commenti

Aggiungi un commento

smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile
Caratteri rimanenti: 3000
captcha