3-D Atlas rene Creato per i ricercatori e medici

Giugno 15, 2016 Admin Salute 0 0
FONT SIZE:
fontsize_dec
fontsize_inc

Malattie renali devono essere diagnosticati e trattati in precedenza con più successo in futuro. Verso questo obiettivo, ricercatori di nove paesi europei *, coordinato dal Delbrьck Centro di medicina molecolare Max (MDC) di Berlino-Buch, Germania, hanno lavorato negli ultimi quattro anni e mezzo per creare un tridimensionale virtuale " Rene Atlas ". Esso incorpora i più recenti risultati delle ricerche sullo sviluppo e le malattie del rene.

In Europa, circa 4,5 milioni di persone soffrono di malattia renale. Gli anziani sono sproporzionatamente colpiti, come la malattia si sviluppa spesso come conseguenza di ipertensione e diabete. Tuttavia, la malattia renale è una condizione che colpisce anche i bambini, che spesso sono nati con anomalie renali congenite.

In particolare, l'aumento dell'incidenza del diabete di tipo 2 ha causato un aumento del numero di pazienti renali. La perdita della funzione renale è tra le più comuni cause di morte nel mondo occidentale. Circa il 20 per cento dei pazienti affetti muoiono di malattia ogni anno.




Informazioni per il pubblico

Mentre l'obiettivo primario del Rene Atlas è di mappare i geni che svolgono un ruolo chiave nelle malattie renali, contiene anche altri dati, ad esempio in materia di anatomia. Destinato sia ricercatori di base e clinici, il rene Atlas contiene anche le informazioni per il pubblico in generale.

L'Atlante si basa su diversi progetti sul genoma. Gli scienziati coinvolti nella creazione del Atlas erano patologi, biologi molecolari e dello sviluppo, nonché genetisti provenienti da 14 gruppi di ricerca provenienti da istituti non universitari, università e sei cliniche universitarie.

Secondo il coordinatore del progetto, il professor Thomas Willnow (MDC), il rene Atlas sarà anche di grande importanza per la ricerca dei disturbi metabolici che portano a danni renali come il diabete.

EUNEFRON progetto di follow-up - malattie renali nei bambini

Il rene Atlas sarà ora proseguito con il progetto EUNEFRON, che si concentra sulle malattie renali in età pediatrica.

Il rene Atlante faceva parte del Renal Genome Project europeo (EuReGene), che l'Unione europea (UE) ha finanziato con più di 10 milioni di euro. A conclusione del progetto, il rene Atlas è stato presentato a MDC nel corso di un simposio di due giorni dal 15-16 maggio 2009, alla quale hanno partecipato circa 100 ricercatori.

Il coordinatore del progetto è il professor Olivier Devuyst del Universitй catholique de Louvain Medical School, Bruxelles, Belgio. Il responsabile del progetto, in quanto con il rene Atlas, è il Dr. Iwan Meij di MDC.

(0)
(0)

Commenti - 0

Non ci sono commenti

Aggiungi un commento

smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile
Caratteri rimanenti: 3000
captcha