40 milioni di morti tubercolosi a causa di fumo nei prossimi 40 anni, studio prevede

Aprile 10, 2016 Admin Salute 0 2
FONT SIZE:
fontsize_dec
fontsize_inc

Il fumo potrebbe causare 18 milioni di più casi di tubercolosi in tutto il mondo nei prossimi 40 anni e 40 milioni di morti in più.

Questo è lo scenario che fa riflettere previsto da un nuovo studio condotto dalla University of California, San Francisco (UCSF), se il fumo continua a tassi correnti.

Il fumo aumenta il rischio di contrarre la tubercolosi, ha detto l'autore Sanjay Basu, MD, un medico residente presso UCSF. Una volta che i fumatori sviluppano la malattia, sono più probabilità di morire per essa, ha detto. Il fumo è stato collegato a un più alto rischio individuale di contrarre la tubercolosi e alla morte, ma fino ad ora è stato poco chiaro come questi rischi potrebbero influenzare i tassi di tubercolosi a livello di popolazione.




L'articolo è pubblicato on-line nel BMJ (British Medical Journal).

Quasi un quinto della popolazione mondiale fuma tabacco o utilizza altri prodotti del tabacco, un tasso previsto in aumento in molti paesi poveri che non hanno restrizioni sulla commercializzazione del tabacco. La maggior parte dei fumatori di tutto il mondo vivono in paesi con un alta prevalenza di tubercolosi.

Per decenni, UCSF è stato in prima linea nella ricerca e dell'istruzione sul controllo del tabacco. Il Centro per il controllo del tabacco Ricerca e Formazione attira docenti provenienti da tutta le quattro scuole professionali ed è un collaboratore dell'Organizzazione Mondiale della Sanità sul controllo del tabacco. Inoltre, l'università mantiene un archivio di documenti importanti, tra cui 79 milioni di pagine di documenti del settore del tabacco in precedenza segreti.

'Controllo del tabacco è la tubercolosi Control'

"L'industria del tabacco ha speso decenni di lavoro per convincere i paesi in via di sviluppo così come le agenzie di finanziamento che non dovrebbe 'rifiuti' il loro tempo sul controllo del tabacco, ma piuttosto concentrarsi sulle malattie infettive come la tubercolosi, allo stesso tempo che le multinazionali del tabacco sono state espandendo aggressivamente in quei paesi stessi, '' ha detto Basu. "Questo documento dimostra che, perché il fumo e il fumo passivo facilitano la diffusione della tubercolosi e la transizione da infezione a tubercolosi attiva, riducendo l'uso del tabacco è una chiave importante per il raggiungimento degli obiettivi di sviluppo del millennio per la tubercolosi . ''

Tali obiettivi sono di ridurre la mortalità TB a metà dal 1980 al 2015. Per raggiungere l'obiettivo, i programmi di controllo della tubercolosi sono concentrati sulla rilevazione e il trattamento di casi di tubercolosi attiva per ridurre la loro contagiosità, spezzando così la catena di trasmissione.

L'autore maggiore della carta è Stanton A. Glantz, PhD, UCSF professore di medicina e direttore del Center for Tobacco Control Research and Education presso UCSF.

"Controllo del tabacco è il controllo della tubercolosi, '' ha detto Glantz.

Fino ad ora, i modelli matematici di tubercolosi hanno preso in considerazione la diffusione del virus HIV, l'impatto delle nuove tecnologie di rilevazione TB e resistenza ai farmaci - ma non fumare. Nel nuovo studio, i ricercatori hanno stimato la popolazione di fumare in ciascuna delle sei regioni dell'Organizzazione Mondiale della Sanità per calcolare il numero di infezioni da tubercolosi e mortalità tra i fumatori tra il 2010 e il 2050, così come il numero di infezioni secondarie e morti derivanti da ogni nuovo caso di TB attribuibili al fumo. Il nuovo modello incorpora cambiamenti di tendenza a fumare, il rilevamento dei casi, il successo del trattamento e di prevalenza di HIV.

Il modello ha previsto oltre 18 milioni di casi di tubercolosi e 40 milioni di morti TB sarebbe imputabile al fumo.

"In India, per esempio, il 38 per cento dei decessi per tubercolosi tra gli uomini di mezza età sono attribuiti al fumo, '' lo studio, ha detto," che costa all'economia tre volte il suo budget tubercolosi dell'India. ''

Controllo del tabacco vigoroso che si traduce in un calo dell'1 per cento annuo in percentuale di fumatori di un paese potrebbe ridurre sensibilmente il pedaggio di 27 milioni di morti, hanno detto i ricercatori.

La ricerca di Sanjay Basu è stato finanziato in parte dai Centri statunitensi per il Controllo delle Malattie e la Prevenzione e il National Institutes of Health.

(0)
(0)

Commenti - 0

Non ci sono commenti

Aggiungi un commento

smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile
Caratteri rimanenti: 3000
captcha