A breve termine, dieta ricca di grassi può avviare la protezione durante attacco di cuore

Giugno 20, 2016 Admin Salute 0 1
FONT SIZE:
fontsize_dec
fontsize_inc

Un nuovo studio condotto da ricercatori dell'Università di Cincinnati (UC) mostra che a breve termine, ad alto contenuto di grassi "splurges" all'interno la propria dieta potrebbe suscitare proprietà cardioprotettivo durante un attacco di cuore.

Questi risultati sono stati presentati per la prima volta al 2011 Biologia Sperimentale Meeting promosso dalla società americana di farmacologia e terapia sperimentale, il 13 aprile a Washington, DC

Lauren Haar, uno studente di dottorato in Biologia dei Sistemi e Fisiologia Graduate Program, ha scoperto che a breve termine, l'alimentazione ricca di grassi in modelli animali ha portato a cardioprotezione contro infarto del miocardio (MI, o attacco cardiaco) e ha portato in meno danni ai tessuti cardiaci.




"Gli studi clinici precedenti hanno sostenuto l'idea che alcuni pazienti con livelli elevati di colesterolo nel siero hanno migliori tassi di sopravvivenza quando il loro cuore non riesce dopo la lesione ischemica cardiaca rispetto a quelli con livelli di colesterolo più bassi, ma la ragione di questo è chiaro", dice. "Precedenti ricerche utilizzando un modello animale di insufficienza cardiaca in coppia con l'alimentazione ricca di grassi cronica ha mostrato un miglioramento nel funzionamento del cuore e la modulazione dei profili genici cardioprotettivi. Tuttavia, ci sono pochi studi orientati verso la comprensione l'effetto acuto di queste diete sul MI.

"Volevamo vedere se lo stesso valeva in modelli di acuta alimentazione ricca di grassi in coppia con attacchi cardiaci simulati".

Per lo studio, i ricercatori alimentato un gruppo di topi una dieta ad alto contenuto di grassi (60 per cento delle calorie provenienti da grassi saturi) per due settimane o meno. Un secondo gruppo ha ricevuto la dieta ricca di grassi per sei settimane, e un gruppo di controllo ha ricevuto una dieta regolare, grain- e base vegetale.

"Abbiamo poi indotti attacco di cuore in tutti i gruppi e valutato la funzione cardiaca e l'entità del danno al tessuto", afferma Haar. "I nostri risultati hanno dimostrato che il pregiudizio nei topi nutriti con una dieta ricca di grassi acutamente (due settimane o meno) è stato ridotto del 70 per cento rispetto ai gruppi nutriti con una dieta ricca di grassi per sei settimane o nutriti con un grano di controllo e verdura a base dieta. "

Lei dice che non c'era cardioprotezione osservato nel gruppo di sei settimane, il che indica che splurges a breve termine sono fondamentali, e gli effetti della sostenuta alimentazione ad alto contenuto di grassi, tra cui l'obesità e il diabete, non contribuiscono a cardioprotezione.

"Inoltre, gli animali nutriti con una dieta ricca di grassi per 24 ore e poi tornati a una dieta di controllo per 24 ore prima di attacco di cuore ha subito un protezione prolungata o 'fase tardiva' contro gli infortuni", aggiunge. "Questo dimostra che acuta - o di breve durata - alimentazione ad alto contenuto di grassi in modelli animali fa preservare la funzione cardiaca."

Haar dice più studi sono in cantiere per trovare i fattori che iniziano questa risposta nel corpo.

"Questo potrebbe significare grandi cose per la cura del paziente, se possiamo trovare i meccanismi che entrano in gioco per causare questo cardioprotezione", dice, aggiungendo che questo potrebbe essere un modo per "pre-treat" pazienti a rischio di infarto. "Questo può anche dimostrare che, mentre è importante mangiare giusto, non tutti i cibi 'cattivi' - come la carne rossa - dovrebbe essere evitato tutto il tempo questo potrebbe cambiare il nostro modo di vedere la nutrizione e le raccomandazioni dietetiche.".

Haar condotto la sua ricerca sotto la direzione di Keith Jones, PhD, professore associato presso il Dipartimento di Farmacologia e cellulari biofisica, e Jack Rubinstein, MD, assistente professore di medicina nella divisione di malattie cardiovascolari e cardiologo UC Salute.

Questo studio è stato finanziato dal National Institutes of Health e un premio UC Rehn. Premi Rehn Famiglia di ricerca sono le sovvenzioni interne che sostengono lo sviluppo della ricerca di medicina interna Junior docenti, borsisti clinici e post-dottorato, residenti, studenti laureati e studenti di medicina.

(0)
(0)

Commenti - 0

Non ci sono commenti

Aggiungi un commento

smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile
Caratteri rimanenti: 3000
captcha