A lungo termine Secondary Prevention Program può contribuire a ridurre i rischi cardiovascolari dopo l'attacco di cuore

Aprile 20, 2016 Admin Salute 0 2
FONT SIZE:
fontsize_dec
fontsize_inc

Un intenso programma, completa, a lungo termine di prevenzione secondaria della durata fino a tre anni dopo la riabilitazione cardiaca sembra ridurre il rischio di un secondo infarto non fatale e di altri eventi cardiovascolari, secondo un nuovo articolo.

Programmi di riabilitazione cardiaca dopo una diagnosi di malattia di cuore si sono evoluti nel corso di due decenni di interventi basati esercitare-solo, in base alle informazioni in questo articolo. Ora, la riabilitazione comprende aiutare i pazienti con cessazione del fumo, la dieta, i fattori di rischio, e le abitudini di vita. Tuttavia, le procedure di riabilitazione attuali si basano su interventi a breve termine che difficilmente produrrà benefici a lungo termine, perché i pazienti mai raggiungere gli obiettivi terapeutici.

Pantaleo Giannuzzi, MD, del Centro di Ricerca Associazione Nazionale Medici Cardiologi Ospedalieri, a Firenze, l'Italia, e colleghi hanno condotto strategie globali di prevenzione secondaria per Limit Ricorrenza dopo infarto miocardico studio (Vangelo), in cui sono assegnati in modo casuale 1.620 pazienti che hanno avuto un cuore attacco per ricevere un lungo periodo, rinforzato, intervento educativo e comportamentale multifattoriale dopo un periodo standard di riabilitazione.




"L'intervento mirava a individualizzante fattore di rischio e la gestione stile di vita, e trattamenti farmacologici erano basate su attuali linee guida," scrivono gli autori. Sessioni complete con supporto one-on-one si sono tenute ogni mese per sei mesi, poi una volta ogni sei mesi per tre anni. I risultati dei pazienti in questo programma sono stati confrontati con quelli di 1.621 che sono stati assegnati in modo casuale a ricevere terapia tradizionale.

Complessivamente, 556 pazienti (17,2 per cento) hanno sperimentato un evento cardiovascolare. L'intervento non ha ridotto in modo significativo il rischio di eventi cardiaci combinati (avvenuta nel 261 [16,1 per cento] dei pazienti nel gruppo di intervento e 295 [18,2 per cento] nel gruppo trattato tradizionalmente), compresa la morte cardiovascolare, infarto non fatale, ictus non-fatale e ospedalizzazione per dolore toracico, scompenso cardiaco o di una procedura di rivascolarizzazione urgente per ripristinare il flusso sanguigno. Tuttavia, il programma si è ridotta in modo significativo l'incidenza di eventi cardiaci individuali e alcune combinazioni di risultati, tra cui una riduzione del 33 per cento in morte cardiovascolare più infarto non fatale e stroke (3,2 per cento nel gruppo di intervento rispetto al 4,8 per cento nel gruppo trattato tradizionalmente ), una riduzione del 36 per cento in più di morte cardiaca infarto non fatale (2,5 per cento contro il 4 per cento) e di una riduzione del 48 per cento in attacco di cuore non fatale (1,4 per cento contro 2,7 per cento).

"Un netto miglioramento nella abitudini di vita (cioè, esercizio fisico, dieta, stress psicosociale, meno deterioramento del controllo del peso corporeo) e la prescrizione di farmaci per la prevenzione secondaria è stata osservata nel gruppo di intervento," scrivono gli autori.

"Dopo tre anni, il multifattoriale, approccio integrato, rafforzato dimostrato efficace nel contrastare i fattori di rischio e l'aderenza farmaci deterioramento nel tempo ed è stato in grado di indurre un notevole miglioramento in abitudini di vita", concludono gli autori. "In linea con tali risultati, tutti gli endpoint clinici sono stati ridotti con l'intervento intensivo." I risultati rafforzano i precedenti risultati che i guadagni ottenuti con la riabilitazione cardiaca a breve termine non sono mantenuti nel tempo e suggeriscono che un intervento più globale sostenuta è necessario per ridurre i rischi cardiovascolari dopo un attacco di cuore.

Lo studio è stato sostenuto da GOSPEL Societа Prodotti Antibiotici con un assegno di ricerca senza restrizioni.

(0)
(0)

Commenti - 0

Non ci sono commenti

Aggiungi un commento

smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile
Caratteri rimanenti: 3000
captcha