Abbassare il colesterolo può diminuire il rischio di cancro

Maggio 26, 2016 Admin Salute 0 8
FONT SIZE:
fontsize_dec
fontsize_inc

La ricerca attuale suggerisce che l'abbassamento del colesterolo può bloccare la crescita dei tumori della prostata.

Il colesterolo alto non solo porta ad aterosclerosi e le malattie cardiache, ma può anche contribuire alla crescita e progressione del cancro. Il cancro alla prostata è il tumore non-pelle più comune negli Stati Uniti, che colpisce circa 1 su 6 uomini. I tumori della prostata accumulano alti livelli di colesterolo, e l'incidenza tumorale correla con una dieta ricca di grassi/colesterolo alto dieta "occidentale". Inoltre, la progressione del tumore della prostata è stato collegato a livelli sierici di colesterolo.

Per esaminare il ruolo di colesterolo alto nel cancro alla prostata, il dottor Keith Solomon e colleghi alimentato topi a/colesterolo alto dieta "occidentale" alto contenuto di grassi. Essi hanno scoperto che alti livelli di colesterolo promosso la crescita del tumore e che Ezetimibe (Zetia ™), che blocca l'assorbimento del colesterolo da parte dell'intestino, potrebbe prevenire questo aumento la crescita del tumore. Ezetimibe anche bloccato un aumento del colesterolo-mediata angiogenesi, la crescita di nuovi vasi sanguigni necessari per la progressione del tumore. Questi dati suggeriscono che la riduzione dei livelli di colesterolo può inibire la crescita del cancro alla prostata specificamente inibendo l'angiogenesi tumorale.




Il servizio di Solomon et al suggerisce "che la riduzione del colesterolo, che è abitualmente compiuto farmacologicamente negli esseri umani, può ridurre l'angiogenesi, in ultima analisi, che porta a tumori meno aggressivi."Abbassare i livelli di colesterolo sia attraverso la dieta, esercizio fisico, o l'uso di farmaci che abbassano il colesterolo di sicurezza è nota per fornire un beneficio sostanziale per i pazienti in futuro potrebbe essere possibile aggiungere un minor rischio di cancro alla prostata grave a quella lista di benefici" dice Solomon. "Siamo nel processo di lavoro con i medici di tradurre questi risultati in studi potenziali umani. Se siamo in grado di dimostrare gli effetti osservato nei nostri studi pre-clinici in pazienti umani possiamo essere salvare vite umane e migliorare la qualità della vita," ha aggiunto il dott . Michael Freeman, autore senior dello studio.

Questo lavoro è stato sostenuto da sovvenzioni dal National Institutes of Health e il Dipartimento della Difesa US Army.

(0)
(0)

Commenti - 0

Non ci sono commenti

Aggiungi un commento

smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile
Caratteri rimanenti: 3000
captcha