Ablazione transcatetere di un trattamento di prima linea per il flutter atriale

Maggio 15, 2016 Admin Salute 0 5
FONT SIZE:
fontsize_dec
fontsize_inc

L'uso di ablazione transcatetere non è solo utile per il trattamento di flutter atriale, ma anche in grado di ridurre in modo significativo le visite in ospedale - sia ricoverato e di emergenza - e ridurre il rischio di fibrillazione atriale, secondo una ricerca condotta da UC San Francisco.

Lo studio è nel numero di luglio di PLoS ONE e disponibile online.

"Abbiamo visto in prima persona nella nostra esperienza clinica che flutter atriale è difficile da controllare con farmaci, anche più di fibrillazione atriale", ha detto l'autore senior Gregory Marcus, MD, direttore della ricerca clinica presso la Divisione di Cardiologia UCSF. "Sulla base dei nostri risultati di studio, i medici ed i pazienti devono essere educati che flutter atriale può essere facilmente curata attraverso ablazione transcatetere, e la procedura può ridurre il rischio di fibrillazione atriale".




Flutter atriale (AFL) è un ritmo cardiaco anormale comune simile alla fibrillazione atriale (AF). In AF, impulsi elettrici sono innescati da molte zone in ed intorno le camere superiori (atri) del cuore, invece di una sola area. Questa attività è caotica, e le pareti atriali faretra invece di contratto normalmente in movimento sanguigno alle camere inferiori (ventricoli). In AFL, l'attività elettrica è più coordinata in un circuito rapida, ma il contratto atri molto rapidamente.

"L'uso di ablazione transcatetere per AFL è molto efficace e in grado di ridurre in modo significativo le visite in ospedale e la domanda per i servizi di assistenza sanitaria", ha detto Marcus. "E 'una procedura sicura che spesso effettuare, anche su persone nei loro anni '90."

AFL può essere trattata tramite ablazione transcatetere, soprattutto se i farmaci o cardioversione elettrica (scioccante il cuore di nuovo ad un ritmo normale) non hanno successo. Nella procedura minimamente invasiva, sottili, fili flessibili chiamati cateteri sono inseriti in una vena e filettate nel cuore. La punta del catetere sia eroga calore o freddo estremo per distruggere il tessuto responsabile per l'apertura e/o perpetuation del ritmo cardiaco anormale.

Ablazione ha un alto tasso di successo e di miglioramento dei sintomi, ma poco è noto se la procedura comporta anche l'uso ridotto dei servizi ospedalieri e minor rischio di fibrillazione atriale o ictus in un grande, la popolazione del mondo reale. Piccoli studi sono stati limitati a singoli centri accademici o selezionato i partecipanti studio randomizzato, ei risultati non sono stati replicati attraverso studi successivi.

Utilizzando il costo e Utilization database di Project California Healthcare di comunità e accademici ospedali in tutta pazienti California, Marcus ei suoi colleghi hanno identificato in fase di AFL ablazione 2005-2009. Dei 33.004 pazienti con una diagnosi AFL (in assenza di una diagnosi AF) e che sono stati osservati una media di 2,1 anni 2.733 (8,2 per cento) ha ricevuto una ablazione.

Esecuzione di analisi multivariata aggiustamento per caratteristiche demografiche dei pazienti e comorbilità, i ricercatori hanno determinato UCSF AFL ablazione transcatetere ha ridotto il rischio per cure sanitarie globali ospedaliero-del 6 per cento, il ricovero in ospedale pazienti ricoverati dal 12 per cento e dipartimento di emergenza visite del 40 per cento.

"Pensiamo che il nostro risultato più convincente è che l'utilizzo di assistenza sanitaria significativamente sceso dopo vs. prima della ablazione AFL negli stessi pazienti", ha detto lo studio primo autore Thomas Dewland, MD, cardiaca fellow elettrofisiologia presso UCSF.

Ablazione anche portato a una riduzione dell'11 per cento del rischio per l'assistenza sanitaria per AF, ma solo una goccia trascurabile rischio di ictus acuto.

Dati demografici dei pazienti comprendevano: età, sesso, razza, l'assicurazione e il reddito. Le comorbidità inclusi ipertensione, diabete, malattia coronarica, insufficienza cardiaca, la storia remota di chirurgia cardiotoracica, malattie delle valvole cardiache, malattie polmonari, malattie renali croniche, malattie neurologiche e AF.

Secondo l'American College of Cardiology/American Heart Association ha pubblicato nel 2003, ablazione transcatetere per trattare un primo episodio di AFL attualmente è solo una raccomandazione di Classe IIa, classe I dopo aritmia recidiva. In classe IIa, il peso delle prove o opinione favorisce la procedura o il trattamento. In Classe I, ci sono prove e/o accordo generale che la procedura o il trattamento è utile ed efficace.

"Tuttavia, crediamo che i nostri risultati di studio, in combinazione con la precedente letteratura e la nostra esperienza clinica, sono sufficienti a sostenere ablazione transcatetere come trattamento di prima linea per AFL,", ha detto Marcus.

(0)
(0)
Articolo precedente La vida de Merle T Smith

Commenti - 0

Non ci sono commenti

Aggiungi un commento

smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile
Caratteri rimanenti: 3000
captcha