Adolescenti con infezione da HIV che ritardano il trattamento fino malattia avanzata

Giugno 21, 2016 Admin Salute 0 1
FONT SIZE:
fontsize_dec
fontsize_inc

Quasi la metà degli adolescenti con infezione da HIV e giovani adulti rinunciare trattamento tempestivo, ritardare la cura fino a quando la malattia è avanzata, che li mette a rischio di pericolose infezioni e complicanze a lungo termine, secondo uno studio condotto da Centro dei Bambini di Johns Hopkins.

I ricercatori dicono che i loro risultati, pubblicati 3 febbraio in JAMA Pediatrics, sono particolarmente preoccupante alla luce delle prove che iniziare il trattamento il più presto possibile può andare lungo cammino verso mantenere il virus sotto controllo e prevenire il cardiovascolare, renale e danni neurologici caratteristici di scarsamente controllato HIV nel tempo. Quelli più probabilità di presentarsi in clinica con infezioni avanzate erano maschi e membri di un gruppo di minoranza, lo studio ha rilevato.

Mentre i ricercatori non hanno studiato specificamente per cui i pazienti si presentavano in clinica con infezioni avanzate, credono alcuni giovani erano semplicemente consapevoli del loro status HIV, mentre altri erano stati diagnosticati in precedenza, ma, per una serie di ragioni, non cercano la cura.




"Questi sono risultati decisamente deludenti che sottolineano la necessità di sviluppare modi migliori per diagnosticare ragazzi presto e, altrettanto importante, per farli in cura e sulla terapia più presto", spiega portare investigatore Allison Agwu, MD, uno specialista in malattie infettive ed esperto di HIV presso il Centro dei Bambini di Johns Hopkins.

I ricercatori hanno analizzato i record di quasi 1.500 adolescenti e giovani adulti, di età da 12 a 24, con infezione da HIV e visto tra il 2002 e il 2010 in 13 cliniche in tutto il paese. Tra il 30 per cento e il 45 per cento dei partecipanti allo studio ha cercato di trattamento quando la malattia ha raggiunto uno stadio avanzato, per definizione meno di 350 cellule CD4 per millimetro cubo di sangue. Le cellule CD4 sono bersaglio preferito di HIV e sentinelle meglio addestrate del sistema immunitario contro le infezioni. L'esaurimento o la distruzione di cellule CD4 rende le persone vulnerabili a una vasta gamma di organismi batterici, virali e fungine che generalmente non causano malattia in persone sane, ma portare a gravi infezioni pericolose per la vita in quelli con sistema immunitario compromesso. In una persona sana, il numero di cellule CD4 può variare tra 500 e 1500 per millimetro cubo. Persone con infezione da HIV con conta CD4 inferiore a 500 richiedono un trattamento con la terapia antiretrovirale altamente attiva che mantiene il virus sotto controllo e ne impedisce la moltiplicazione. Quelli con conta di cellule CD4 inferiore a 200 hanno AIDS conclamata.

Anche se i Centri statunitensi per il controllo e la prevenzione delle malattie consigliano test HIV per tutti di età compresa tra i 13 ei 64 anni, molte persone infette continuano a scivolare attraverso le fessure, i ricercatori dicono, a causa della mancanza di volontà di fare il test, la paura, la stigmatizzazione e medici ' pregiudizi.

"I medici hanno bisogno di allontanarsi dalle proprie nozioni preconcette su chi viene infettato, stop pazienti-profiling di rischio e di prova su tutta la linea", dice Agwu. Inoltre, Agwu dice, i pediatri dovrebbero aiutare i ragazzi vedono il test HIV come parte del loro fisico regolare - altrettanto essenziale come controllare i loro livelli di peso o di zucchero nel sangue.

Una scoperta di particolarmente grave preoccupazione, i ricercatori notano, era che i pazienti con conta delle cellule CD4 inferiore tendevano ad avere il virus più attivi in ​​circolazione nel sangue e fluidi corporei, che li rende più propensi a diffondere l'infezione ad altri.

Quelli con diagnosi di HIV dovrebbero iniziare una terapia precoce e seguire vigile, dicono i ricercatori, al fine di garantire che il virus è sotto controllo, per prevenire le complicanze e ridurre il rischio di diffusione dell'infezione ad altri.

"Dobbiamo diventare più creativi nel collegare quelli già diagnosticati con i servizi in modo che non si stanno deteriorando là fuori e infettare altri", dice Agwu.

Maschi e membri di minoranze etniche e razziali sono stati più probabilità di altri di cercare cure a più fasi malattia avanzata, lo studio ha mostrato. Giovani neri erano più del doppio delle probabilità, come le loro controparti bianche di presentarsi in clinica a stadi più avanzati, mentre i giovani ispanici erano 1,7 volte più probabilità di farlo. Ragazzi e giovani erano più probabilità rispetto alle ragazze di presentarsi in clinica con bassi conta delle cellule CD4. Maschi, nel loro insieme, possono essere a più alto rischio di ritardare il trattamento, dicono i ricercatori, perché tendono a ricevere meno cure regolari di ragazze adolescenti e le giovani donne, la cui annuale OB/esami Ginecologia renderli più probabilità di fare il test e trattate prima .

I maschi infettati attraverso rapporti eterosessuali anche tendevano ad arrivare alla clinica per il trattamento in fasi più avanzate della malattia rispetto ai maschi omosessuali, una scoperta che suggerisce questa popolazione può sottovalutare il proprio rischio di HIV. Questa percezione di basso rischio, dicono i ricercatori, potrebbe essere stato alimentato inavvertitamente da campagne di salute pubblica che si concentrano sugli uomini che fanno sesso con gli uomini - il gruppo a più alto rischio di infezione da HIV.

"Nel nostro studio, i maschi eterosessuali è emerso come questo autunno-through-the-fessure gruppo", dice Agwu. "Abbiamo messo molta enfasi su uomini che hanno rapporti sessuali con gli uomini nel nostro screening e sensibilizzazione, ma un effetto collaterale di questo può essere che maschi rette si percepiscono come a basso rischio".

(0)
(0)

Commenti - 0

Non ci sono commenti

Aggiungi un commento

smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile
Caratteri rimanenti: 3000
captcha