Adult-insorgenza obesità visto in topi Quando Gene Disrupted


Texas e della California gli scienziati che hanno sconvolto un tipo di ubiquitina gene (Ubb) nei topi osservati morte neuronale nell'ipotalamo, il controllo insufficiente del bilancio energetico e di obesità in età adulta nei roditori. Lo studio suggerisce un metodo per trattare l'obesità e neurodegenerazione.

"Ubiquitina è una piccola proteina nella cellula che segna proteine ​​indesiderate per la distruzione", ha detto il co-autore della ricerca Xin-Yun Lu, Ph.D., professore assistente presso il Dipartimento di Farmacologia presso l'Università del Texas Health Science Center a San Antonio . "Questo studio dimostra che la soppressione di un gene ubiquitina, Ubb, causato neurodegenerazione nell'ipotalamo, un'importante area del cervello per mantenere l'omeostasi energetica. I topi con deficit di gene Ubb ha appetito normale ma immagazzinare il grasso in modo più efficiente."

Dr. Lu e uno studente laureato nel suo laboratorio, Jacob C. Garza, collaborato al progetto con i colleghi di Stanford University.




Tra i risultati dello studio:

  • Topi adulti con copie funzionamento del gene Ubb erano più grassi nel corso della loro vita di topi adulti con una o entrambe le copie funzionali UBB. Al 1 mese di età, il gruppo Ubb-carente aveva contenuto di grassi del 20 per cento (grasso come percentuale del peso corporeo) rispetto al 18 per cento nel gruppo Ubb-funzionale. A 4-7 mesi di età, i topi Ubb-deficienti aveva contenuto di grassi del 45 per cento rispetto al 33 per cento nel gruppo Ubb-funzionale. 10 mesi di età, i topi Ubb-deficienti aveva contenuto di grassi 52 per cento rispetto al 37 per cento nel gruppo Ubb-funzionale.
  • Mentre la conta dei neuroni ipotalamici hanno mostrato alcuna differenza in 1 mesi topi in entrambi i gruppi, da 3 mesi di età i roditori del gruppo Ubb-deficienti avevano 30 per cento in meno neuroni ipotalamici che ha fatto loro coetanei sani.

Alan Frazer, Ph.D., presidente del Dipartimento di Farmacologia presso il Science Center UT Salute, ha detto che i risultati sono "sia nuovo e importante. Essi indicano che diminuendo la disponibilità ubiquitina porta alla morte delle cellule neuronali nel cervello e provoca obesità. Questo scoperta potrebbe portare allo sviluppo di nuovi approcci terapeutici per il trattamento di questi disturbi. "

Questa ricerca è stata recentemente pubblicata online Early Edition degli Atti della National Academy of Sciences, USA. Dr. Lu è membro affiliato del Sam e Ann Barshop Istituto per la longevità e studi di invecchiamento presso il Centro di Salute Science UT.

(0)
(0)

Commenti - 0

Non ci sono commenti

Aggiungi un commento

smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile
Caratteri rimanenti: 3000
captcha