Agent Orange aumenta l'esposizione al rischio di recidiva aggressiva di cancro alla prostata Veterans '

Giugno 17, 2016 Admin Salute 0 1
FONT SIZE:
fontsize_dec
fontsize_inc

Uno studio di 1.495 veterani che sono stati sottoposti a prostatectomia radicale per rimuovere i loro prostate tumorali hanno mostrato che il 206 esposti a Agent Orange ha avuto quasi un 50 per cento aumento del rischio di loro cancro ricorrenti, nonostante il fatto che il loro cancro sembrava relativamente aggressiva al momento dell'intervento chirurgico. E, il loro cancro è tornato con una vendetta: il tempo impiegato il antigene prostatico specifico o PSA, il livello di doppio - un indicatore di aggressività - era di otto mesi contro più di 18 mesi in veterani non esposti.

"C'è qualcosa sulla biologia di questi tumori che sono associati con una precedente esposizione Agent Orange che sta causando loro di essere più aggressivi. Abbiamo bisogno di ottenere la parola," dice il Dott Martha terris, capo di urologia presso il Charlie Norwood VA Medical Center di Augusta e professore di urologia presso il Medical College of Georgia School of Medicine.




Dr terris, corrispondente autore dello studio pubblicato nel numero di maggio della British Journal of Urology International, dice che vuole i suoi colleghi seguenti pazienti con cancro alla prostata con l'esposizione Agent Orange conoscere quei pazienti possono avere bisogno di un esame più minuzioso e la cosiddetta terapia di salvataggio rapidamente se le loro dichiarazioni di cancro alla prostata. "Non solo sono i loro tassi di recidiva più alto, ma i loro tumori stanno tornando e crescendo molto più velocemente quando non tornano", dice lo studioso Georgia Cancer Coalition Distinguished.

La PSA di pazienti affetti da cancro alla prostata è di solito misurata ogni tre mesi per due anni dopo l'intervento chirurgico poi ogni sei mesi per la vita. Dopo l'intervento chirurgico per rimuovere la prostata malata, la PSA dovrebbe essere pari a zero, ma le cellule tumorali della prostata lasciati continuare a PSA, una bandiera rossa di recidiva, afferma Dr terris. La PSA spesso "percola lungo", così i medici tendono a guardare per un po 'per determinare se sia necessaria la terapia aggiuntiva. Tuttavia nei pazienti con esposizione Agent Orange, radioterapia o terapia ormonale per uccidere le cellule residue può essere necessario fare il più presto possibile, dice.

Aumentare la prova sta emergendo che l'esposizione a Agent Orange, un erbicida e defoliante usato durante la guerra del Vietnam, aumenta il rischio per una serie di problemi di salute, tra cui il cancro alla prostata, anche se l'esatto meccanismo non è chiaro. Diossina, la sua sostanza cancerogena conosciuta, anche si trova in erbicidi e pesticidi utilizzati dagli agricoltori statunitensi, forestali e lavoratori dell'impianto chimico che gli studi hanno mostrato un aumento del rischio di cancro. Gli scienziati sospettano diossina attiva regioni regolatorie dei geni per consentire la divisione cellulare incontrollata che è una caratteristica del cancro.

Dr terris ha condotto uno studio separato di 1.653 veterani a centri medici VA in cinque città tra il 1990 e il 2006 che anche mostrato tassi di recidiva erano più alti e tumori ricorrenti erano più aggressivi con l'esposizione Agent Orange. Dr. Sagar R. Shah, MCG urologia residente, ha presentato i risultati al meeting annuale 2007 della American Urological Association.

Questo nuovo studio - che include il VA Medical Center di Augusta, Veterans Affairs Greater Los Angeles Healthcare System, Veterans Affairs Palo Alto Healthcare System e sei scuole di medicina affiliate - incluso i nuovi pazienti e più seguito a molti dei pazienti dello studio originale. Come per il precedente studio, il cancro alla prostata sembrava avere un corso simile in bianchi e neri, ma l'esposizione Agent Orange era più comune nei neri, che erano più probabilità di essere terra truppe in Vietnam.

Un sacco di domande rimangono, come ad esempio quello che succede a pazienti il ​​cui trattamento primario è radioterapia o brachiterapia standard, dove il riso dimensioni pellet radiazioni vengono impiantati nella prostata, piuttosto che un intervento chirurgico, dice il Dott terris.

Vuole anche sapere se il grado di esposizione dei veterani è correlata alla gravità del loro cancro. Ognuno ha una certa esposizione diossina; "Anche se non avete mai messo piede in Vietnam o al di fuori degli Stati Uniti", dice. Così lei è ora misurando i livelli nel grasso corporeo - che è come un repository per ciò che il corpo è stato esposto a - per determinare come i livelli sono correlati alla loro gravità cancro.

Il cancro alla prostata è il tumore più comune negli uomini e percorsi cancro ai polmoni come la seconda causa di morte per cancro.

Lo studio è stato finanziato dal Department of Veterans Affairs, il National Institutes of Health, la Georgia Cancer Coalition, il Dipartimento della Difesa Prostate Cancer Research Program e l'American Urological Association/Astellas Rising Star Award in Urologia.

(0)
(0)

Commenti - 0

Non ci sono commenti

Aggiungi un commento

smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile
Caratteri rimanenti: 3000
captcha