Agente di contrasto con la risonanza magnetica migliora il rilevamento di metastasi linfonodali

Marzo 15, 2016 Admin Salute 0 8
FONT SIZE:
fontsize_dec
fontsize_inc

Aggiunta del gadolinio mezzo di contrasto durante l'imaging a risonanza magnetica (MRI) per la valutazione del tumore primario maggiore precisione per il rilevamento di metastasi linfonodali, secondo un nuovo studio pubblicato online 1 febbraio sul Journal of National Cancer Institute. Gadolinio-enhanced MRI è principalmente utilizzato per visualizzare i tumori primari, evidenziare tumore vascolarizzazione, e sempre per rilevare e valutare le metastasi linfonodali. Alla luce di questa revisione sistematica, gli autori raccomandano di evidenziazione contrasto incluso come criterio malignità quando questo agente è utilizzato per la visualizzazione del tumore primario.

Wenche M. Klerkx, MD, Ph.D., Dipartimento di Ginecologia e Ostetricia, University Medical Center Utrecht, nei Paesi Bassi, e colleghi hanno cercato letteratura per studi che hanno confrontato l'accuratezza diagnostica della risonanza magnetica gadolinio avanzata per la stadiazione metastasi linfonodali con quella di esame istopatologico. I ricercatori hanno condotto una meta-analisi che comprendeva più di 30 studi degli ultimi 10 anni, ha riportato la sensibilità sintesi e la specificità della RM per la rilevazione di metastasi linfonodali.

I ricercatori hanno scoperto che la precisione complessiva della RM gadolinio avanzata per il rilevamento di metastasi linfonodali è stato moderato. Essi hanno inoltre concluso che incorporano contrast enhancement nei criteri di malignità migliora la precisione di questo test diagnostico.




"Sosteniamo inoltre l'utilizzo di criteri di malignità omogenei, anche di contrasto, per la standardizzazione delle valutazioni future," scrivono gli autori. "Gadolinio di per sé non ha l'accuratezza diagnostica di sostituire l'esame istopatologico dei linfonodi, tuttavia, può aiutare a identificare i linfonodi sospetti che dovrebbero essere raccolti chirurgicamente per l'esame istopatologico."

I limiti dello studio: non tutti gli studi inclusi hanno riportato qualità studio diagnostico, che precludeva analisi formali in base agli elementi di valutazione della qualità. Un test di regressione per gli effetti di piccole studio era statisticamente significativo, indicando che gli studi recuperati avuto risultati che potrebbero non essere rappresentativi dell'intera gamma di prove che è stato prodotto (bias di pubblicazione). Nelle analisi globali della accuratezza diagnostica di gadolinio risonanza magnetica per il rilevamento di metastasi linfonodali, studi sono stati riuniti, senza riguardo al sito del tumore primario.

(0)
(0)

Commenti - 0

Non ci sono commenti

Aggiungi un commento

smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile
Caratteri rimanenti: 3000
captcha