AIDS Vaccine si avvicina: Virus Targeting 'Achilles Heel

Maggio 8, 2016 Admin Salute 0 1
FONT SIZE:
fontsize_dec
fontsize_inc

Con il sostegno del National Institutes of Health, il Arnolds e il loro team sono stati in grado di prendere un pezzo di HIV che è coinvolto con aiutando il virus entrare nelle cellule, metterlo sulla superficie di un comune virus del raffreddore, e poi di immunizzare gli animali con esso. Essi hanno scoperto che gli animali fatti gli anticorpi che possono fermare un set insolitamente diversificata di isolati HIV o varietà.

Alcuni ricercatori hanno già stati in grado di suscitare anticorpi efficaci, ma di solito solo contro un numero molto limitato di tipi di HIV. Con nota propensione di HIV a mutare, sviluppato anticorpi contro un ceppo locale non possono riconoscere e combattere le varietà mutanti altrove. Queste varietà geografiche con diverse mutazioni costituiscono una delle grandi sfide per trovare un ampio spettro di vaccino in grado di proteggere contro la vasta gamma di varietà di HIV.




L'approccio adottato dal Arnolds ei loro colleghi è stato quello di identificare una parte del virus dell'AIDS, che è cruciale per la sua sopravvivenza - qualcosa che il virus ha bisogno per completare il suo ciclo di vita - e poi bersaglio in questo tallone d'Achille.

"La parte che abbiamo mirato svolge un ruolo nella capacità del virus HIV di entrare nelle cellule, ed è comune alla maggior parte delle varietà di HIV", ha detto Gail Ferstandig Arnold. "Questo è un meccanismo che non sarebbe stato facile per il virus di reinventare al volo, in modo che si rivela essere un obiettivo molto utile."

I Arnolds sono entrambi membri del Centro di Biotecnologie Avanzate e medicina, un centro congiunto di Rutgers, The State University of New Jersey, e l'Università di Medicina e Odontoiatria del New Jersey. Inoltre, Gail Ferstandig Arnold è un professore di ricerca e di Eddy Arnold è un professore, sia in Rutgers 'Dipartimento di Chimica e Biologia Chimica.

Mentre la maggior parte dei vaccini sono effettivamente realizzati dal patogeno, impiegando organismi indeboliti o inattivati ​​per stimolare la produzione di anticorpi, HIV è troppo pericoloso usare come base per un veicolo vaccino. Quali le Arnolds hanno fatto è quello di utilizzare il relativamente innocuo rhinovirus che causano freddo e collegare la parte dell'obiettivo del HIV. Questo deve essere fatto in un modo che mantiene la forma della parte HIV in modo che quando il sistema immunitario vede, sarà effettivamente una risposta immunitaria come sarebbe al reale HIV.

"L'idea è quella di ingannare il sistema immunitario a pensare che agisce su HIV prima che il virus presenta in realtà si presenta sulla scena," ha affermato Eddy Arnold.

Per fare in realtà questo è un grosso problema in ingegneria. L'obiettivo era quello di prendere un piccolo pezzo di HIV dal suo contesto originario, metterlo in un sistema completamente diverso (rinovirus), e l'abbiano lo stesso aspetto e agire lo stesso. Eddy Arnold paragona questo a prendere le Montagne Rocciose, mettendoli in India e di farle apparire esattamente destra.

Utilizzando ingegneria ricombinante, il team di ricerca ha sviluppato un metodo per testare sistematicamente milioni di varie presentazioni del segmento HIV con il rhinovirus. Hanno provato a milioni di diverse varianti su come innestare (o giunzione) uno sull'altro, creando ciò che sono chiamati librerie combinatorie.

"E 'come la lotteria," Eddy Arnold ha commentato. "Più biglietti si acquistano più possibilità hai di vincere."

"La parte veramente eccitante è che siamo stati in grado di trovare i virus che potrebbero suscitare anticorpi contro una grande varietà di ceppi di HIV. Questo è un passo immenso e un passo molto importante", ha detto Gail Ferstandig Arnold.

"Tuttavia, dobbiamo stare attenti a non esagerare le cose, perché la quantità di risposta non è enorme, ma è significativo," ha aggiunto Eddy Arnold. "Questo è in realtà la prima dimostrazione di questo particolare tallone d'Achille essere presentati in modo da generare una risposta immunitaria rilevante. Non è probabilmente abbastanza potenti da sola come vaccino o un vaccino, ma è una prova di principio che ciò che siamo cercando di fare è una idea molto solida. "

(0)
(0)

Commenti - 0

Non ci sono commenti

Aggiungi un commento

smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile
Caratteri rimanenti: 3000
captcha