Alimentazione gut microbiota: Nutrizione, probiotici fattori chiave per la salute dell'apparato digerente

Aprile 19, 2016 Admin Salute 0 14
FONT SIZE:
fontsize_dec
fontsize_inc

Una dieta sana ed equilibrata, così come probiotici, sono noti per essere utile nel preservare la salute gastrointestinale per un tempo abbastanza lungo. Ma è solo di recente che i meccanismi alla base sono diventati un po 'più chiare. Un corpo in rapida crescita di conoscenze promette di chiarire ulteriormente gli effetti del nostro cibo quotidiano sulla flora intestinale e per indicare le applicazioni più mirate di probiotici nel prossimo futuro. Questo è stato uno degli argomenti presentati al microbiota intestinale per la salute Summit mondiale a Miami, FL, USA. Il 08-09 marzo 2014, leader a livello internazionale gli esperti hanno discusso i più recenti progressi della ricerca flora intestinale e il suo impatto sulla salute.

"La dieta è un problema centrale quando si tratta di preservare la nostra salute gastrointestinale, perché da mangiare e digerire abbiamo letteralmente alimentiamo la nostra flora intestinale, e quindi influenzare la sua diversità e la composizione", dice l'esperto microbiota illustre Professor Francisco Guarner (University Hospital Valld'Hebron , Barcelona, ​​Spagna). "Se questo equilibrio è disturbato, potrebbe tradursi in una serie di disturbi, tra cui disturbi funzionali intestinali, malattie infiammatorie croniche intestinali e altre malattie immunitarie mediate, come la celiachia e alcune allergie. Inoltre, le condizioni metaboliche, come il diabete di tipo 2, e forse anche disturbi comportamentali, come l'autismo e la depressione, può essere collegato a gut squilibri microbici Anche se l'equilibrio microbico perturbato può avere molte cause -. patogeni infettivi o l'uso di antibiotici tra cui - il ruolo del nostro cibo quotidiano e stile di vita è fondamentale . Così, il mantenimento della nostra salute gastrointestinale è in misura considerevole nelle nostre mani. "

Ciò che rende i probiotici benefici?




Che cosa significa questo per quanto riguarda la nostra dieta quotidiana? Secondo il Prof. Guarner, una maggiore assunzione di alimenti con elevate quantità di grassi animali, nonché di cibi grassi e fritti non è raccomandato, mentre una dieta ricca di verdure, insalate e frutta ha dimostrato di essere benefico per la salute dell'apparato digerente in normali circostanze. Lo stesso vale per i prodotti lattiero-caseari fermentati contenenti probiotici. Questi sono definiti dall'Organizzazione Mondiale della Sanità (OMS) e l'Organizzazione per l'alimentazione e l'agricoltura delle Nazioni Unite (FAO) come organismi vivi che, se ingeriti in quantità adeguate, conferiscono un effetto salute dell'ospite.

"La sfida cruciale è quello di determinare chiaramente quali organismi sono utili e di esercitare un effetto preventivo o terapeutico. E per quelli che possono essere debitamente definito" probiotici ", ha la gamma di applicazioni da definire con maggiore precisione di quanto sia stato fatto finora," dice il prof Guarner.

Tuttavia, egli sottolinea che sono già stati fatti passi importanti in questa direzione:. "I meccanismi alla base dell'esito favorevole di probiotici stanno diventando sempre più chiaro Attraverso diverse molecole, probiotici interagiscono con l'host tramite diversi meccanismi e percorsi Alcuni probiotici, per esempio. , può contenere agenti patogeni a bada: migliorando la funzione di barriera intestinale, difendono l'host contro patogeni microrganismi che tentano di invadere ".

Secondo il Prof. Guarner, "servizi" alcune utili di probiotici includono il rafforzamento del sistema immunitario, stimolando meccanismi immunitari dentro e fuori l'intestino, aiutando a regolare la motilità intestinale, e in qualità di composti anti-infiammatori nell'intestino, con un impatto al di là l'intestino. Un genere importante capacità dei probiotici che colpisce vari disturbi digestivi consiste nel migliorare la composizione microbica del intestino e preservare la sua stabilità. Nel frattempo, società mediche, quali l'Organizzazione mondiale Gastroenterologia (WGO) e la Società Europea per la Primary Care Gastroenterology (ESPCG), hanno fornito i medici con le linee guida informandoli che i probiotici hanno effetti benefici sulla quali condizioni gastrointestinali.

Utile già all'inizio della vita

I probiotici hanno effetti benefici in tutte le fasi della vita, comprese le primissime quelli. Professor Brent Polk (University of Southern California e bambini Hospital di Los Angeles, California, USA) punta a studi che mostrano l'effetto benefico di alcuni probiotici sulla gastroenterite, coliche, eczema, diarrea e enterocolite necrotizzante (una condizione in bambini prematuri che porta al tessuto morte in parti dell'intestino) nei bambini. Inoltre, secondo diversi studi di prevenzione, i probiotici, come il Lactobacillus rhamnosus oggetto di studi approfonditi, può sostenere la prevenzione delle malattie nei bambini che tendono ad avere una diversità microbiota ridotta in quanto non sono allattati al seno, sono stati esposti agli antibiotici o sono nati con parto cesareo sezione. In tutti questi casi, lo sviluppo di una ricca e bilanciata flora intestinale potrebbe essere ritardata o impedita.

Come sottolinea Prof. Polk, per il trattamento di alcuni pazienti, come individui immunocompromessi, che sono inclini a infezioni batterio-associato, può anche essere opportuno sostituire batteri probiotici con prodotti probiotici-derivati. I primi risultati ottenuti in questa linea di ricerca sono già state acquisite. Prof. Polk ed i suoi colleghi hanno identificato una proteina probiotici batteri derivato solubile (p40) di Lactobacillus rhamnosus, che hanno testato in studi di topo. Potrebbero mostrano che la sostanza probiotico derivato impedito una certa forma di morte cellulare - indotta da proteine ​​malfunzionamento che normalmente regolano la crescita e la differenziazione delle cellule - nelle cellule epiteliali del colon. Come p40 attiva specifici recettori nelle cellule epiteliali intestinali, protegge l'intestino da infiammazione.

Le comunità microbiche che risiedono nell'intestino umano e il loro impatto sulla salute umana e la malattia sono una delle più interessanti nuove aree di ricerca di oggi. Per affrontare le più recenti progressi in questo settore in rapida evoluzione, scienziati e operatori sanitari di tutto il mondo si sono riuniti presso la flora intestinale per la salute Summit mondiale a Miami, Florida, Stati Uniti d'America, il 08-09 marzo, 2014. L'incontro è stata ospitata dalla flora intestinale e Salute Sezione della Società Europea di neurogastroenterologia e motilità (ESNM) e il Gastroenterologiche American Association (AGA) Istituto, con il supporto di Danone.

(0)
(0)

Commenti - 0

Non ci sono commenti

Aggiungi un commento

smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile
Caratteri rimanenti: 3000
captcha