All'inizio del rischio Febbri associata ad una minore Allergy successivamente nell'infanzia

Aprile 13, 2016 Admin Salute 0 4
FONT SIZE:
fontsize_dec
fontsize_inc

I bambini che soffrono di febbre prima del loro primo compleanno sono meno probabilità di sviluppare allergie di età di sei o sette anni, secondo un nuovo studio finanziato dal National Institute of Allergy e Malattie infettive (NIAID), parte del National Institutes of Health (NIH). Lo studio, pubblicato oggi nel Journal of Allergy e Immunologia Clinica, presta sostegno al ben noto "ipotesi dell'igiene", che sostiene che l'esposizione precoce alle infezioni potrebbe proteggere i bambini contro le malattie allergiche negli anni successivi.

"La prevalenza di asma e allergie è aumentato drasticamente in tutto il mondo negli ultimi anni", spiega Anthony S. Fauci, MD, direttore del NIAID. "Questo studio fornisce la prova che diminuisce l'esposizione alle prime sfide immunologiche potrebbe essere una delle ragioni di questa tendenza."

"L'ipotesi dell'igiene è ampiamente riconosciuta, ma in gran parte non provato", dice Kenneth Adams, Ph.D., che sovrintende la ricerca di asma finanziato dal NIAID. "I risultati di questo studio rafforzano l'ipotesi e, dopo ulteriori ricerche, potrebbe portare a terapie preventive per l'asma e le allergie."




Gli autori dello studio hanno seguito le cartelle cliniche di 835 bambini dalla nascita all'età di 1, la documentazione di eventuali episodi di febbre correlata. Febbre è stata definita come temperatura rettale di 101 gradi Fahrenheit o superiore. A 6 anni a 7 anni, più della metà dei bambini sono stati valutati per la loro sensibilità agli allergeni comuni, come gli acari della polvere, ambrosia e gatti.

I ricercatori hanno scoperto che, dei bambini che non hanno vissuto una febbre durante il primo anno, 50,0 per cento ha mostrato sensibilità allergica. Di quelli che aveva una febbre, il 46,7 per cento è diventato reattive. I bambini che hanno sofferto di due o più febbri nella loro infanzia hanno avuto una maggiore protezione, con solo il 31,3 per cento mostra sensibilità allergica età 6-7.

In particolare, le infezioni febbre inducono coinvolgono gli occhi, le orecchie, il naso o della gola sembrava essere associato ad un minor rischio di sviluppare allergie, rispetto a infezioni simili che non provocano febbri.

"Non ci aspettavamo la febbre di relazionarsi con un effetto coerente", afferma Christine C. Johnson, Ph.D, MPH, anziano epidemiologo ricerca del Sistema Sanitario Henry Ford a Detroit, MI, e uno dei co-autori di lo studio. "E 'stato anche interessante il fatto che i più febbri un bambino avuto, meno probabile è che lui o lei sarebbe sensibili alle allergie."

Dr. Johnson dice che sono necessarie ulteriori ricerche per stabilire se i primi febbri hanno un effetto diretto sullo sviluppo allergiche nei bambini. Inoltre, lei e gli altri autori sono al lavoro per determinare l'esposizione se presto per gli animali domestici, nonché alti livelli di batteri potrebbe rischio di allergia anche più basso. "Se siamo in grado di scoprire quali fattori ambientali influenzano lo sviluppo allergica e perché, può essere possibile per immunizzare i bambini contro queste condizioni," dice.

###

Questo studio ha anche ricevuto il sostegno del National Institute of Environmental Health Sciences, un altro componente NIH.

NIAID è un componente del National Institutes of Health (NIH), l'agenzia del Dipartimento di Salute e Servizi Umani. NIAID supporta la ricerca di base e applicata per prevenire, diagnosticare e trattare malattie infettive come l'HIV/AIDS e altre malattie sessualmente trasmissibili, l'influenza, la tubercolosi, la malaria e la malattia da parte di potenziali agenti di bioterrorismo. NIAID supporta anche la ricerca sui trapianti e le malattie immuno-correlati, tra cui i disturbi autoimmuni, asma e allergie.

Riferimento:

L Keoki Williams et al. La relazione tra febbre presto e sensibilizzazione allergica a 6 anni a 7 anni. Journal of Allergy and Clinical Immunology 113 (2): 291-296 (2004).

Comunicati stampa, schede tecniche e altre NIAID materiali sono disponibili sul sito Web all'indirizzo NIAID http://www.niaid.nih.gov.

(0)
(0)

Commenti - 0

Non ci sono commenti

Aggiungi un commento

smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile
Caratteri rimanenti: 3000
captcha