Allattamento legato alla riduzione recettore estrogeno-negativi, rischio triplo negativo cancro al seno

Aprile 9, 2016 Admin Salute 0 6
FONT SIZE:
fontsize_dec
fontsize_inc

Le donne che hanno avuto figli (donne pluripare) sembrano avere un rischio maggiore di sviluppare il cancro al seno estrogeno-recettori negativi, il sottotipo che comporta un tasso di mortalità più elevato ed è più comune nelle donne di origine africana. Una relazione simile è stato trovato per il cancro al seno triplo negativo. Tuttavia, l'associazione tra gravidanza e aumento del rischio di cancro al seno estrogeno recettore-negativi e triplo negativo è stato in gran parte limitata alle donne che non avevano mai allattato al seno. Questi risultati, pubblicati sul Journal of National Cancer Institute, suggeriscono che i bassi tassi di allattamento al seno in donne afro-americane possono contribuire alla loro maggiore incidenza dei sottotipi più aggressivi e difficili da trattare di cancro al seno.

I ricercatori di Boston University Slone Epidemiology Center (SEC), ha collaborato con il Roswell Park Cancer Institute di Buffalo, New York e la University of North Carolina Lineberger Cancer Center a formare un consorzio per lo studio dei determinanti di sottotipi di cancro al seno nelle donne afro-americane. Hanno combinato i dati sui casi di cancro al seno e controlli di quattro grandi studi, tra cui Health Study Boston Università delle donne di colore. Le analisi combinate inclusi 3.698 donne afro-americane con cancro al seno, tra cui 1.252 con il sottotipo di recettore-negativi degli estrogeni.

Essi hanno scoperto che le donne pluripare hanno avuto un 33 per cento maggiore probabilità di sviluppare il cancro al seno recettore per gli estrogeni negativi rispetto alle donne che non avevano mai partorito. Le donne che hanno avuto quattro o più nascite e non aveva mai allattato qualsiasi dei loro bambini hanno avuto un 68 per cento maggiore probabilità di sviluppare questo tipo di cancro rispetto alle donne che hanno avuto una sola nascita e aveva allattato quel bambino. Al contrario, le donne fertili che avevano quattro o più nascite avevano un po 'diminuito il rischio di cancro al seno positivo per il recettore degli estrogeni, a prescindere dal fatto che fossero allattati al seno.




Sebbene studi precedenti hanno dimostrato che il rischio complessivo di cancro al seno può essere elevato durante i primi 5 o 10 anni dopo il parto, con conseguente riduzione del rischio, questo studio suggerisce che l'impatto negativo sul recettore dell'estrogeno cancro al seno negativo persiste nel tempo. I meccanismi biologici alla base dell'associazione, tuttavia, non sono chiare. Una ipotesi è che il sistema/processi infiammatori immunitario che si verificano durante postpartum involuzione possono giocare un ruolo.

"Mortalità cancro al seno è sproporzionatamente elevata nelle donne afro-americane di tutte le età, in parte a causa della maggiore incidenza di cancro al seno estrogeno recettore negativo, con un minor numero di obiettivi per il trattamento", dice Julie Palmer, ScD, professore di epidemiologia presso SEC e piombo autore dello studio. "L'allattamento al seno rappresenta un fattore modificabile che potrebbe prevenire alcuni casi di questo sottotipo di cancro al seno e ridurre il numero delle donne afro-americane che muoiono di questa malattia."

(0)
(0)
Articolo precedente Piccioni Allevamento

Commenti - 0

Non ci sono commenti

Aggiungi un commento

smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile
Caratteri rimanenti: 3000
captcha