Allergia al traffico stradale: esposizione al traffico legati Inquinamento collegato a insorgenza di malattie allergiche nei bambini

Maggio 27, 2016 Admin Salute 0 0
FONT SIZE:
fontsize_dec
fontsize_inc

Malattie allergiche appaiono più spesso nei bambini che crescono vicino a strade trafficate, secondo un nuovo studio che ha coinvolto diverse migliaia di bambini.

Sotto la direzione del Helmholtz Zentrum Mьnchen, un gruppo di ricerca tedesco ha studiato in uno studio longitudinale, in sei anni, se le associazioni sono identificabili tra l'insorgenza di malattie atopiche e l'esposizione agli inquinanti atmosferici provenienti dal traffico.

Gli scienziati basano la loro analisi, da un lato, alla corrispondente distanza dalle famiglie di strade trafficate con il traffico, e, dall'altro, valori modellati, per i rispettivi indirizzi residencial dei bambini, di inquinamento dell'aria con polvere fine, fuliggine diesel e biossido di azoto.




Il gruppo di ricerca guidato dal Dr. Joachim Heinrich dell'Istituto di Epidemiologia del Helmholtz Zentrum Mьnchen rispetto, con questo, i dati del 3061 di sei anni i bambini da Monaco di Baviera e dintorni. Dalla nascita, il loro sviluppo è stato rintracciato nell'ambito dei cosiddetti studi GINI e Lisa. Gli studi sono condotti dal Prof. Dr. H.-Erich Wichmann del Helmholtz Zentrum Mьnchen, e, tra le altre cose, sono finalizzate allo studio dei fattori di rischio comportamentali e ambientali per le malattie allergiche. Nella presente analisi, sono stati considerati i risultati della ricerca medica e le interviste dei genitori regolari. Inoltre, la comparsa di anticorpi specifici IgE contro gli allergeni comuni nel siero è stato testato in bambini all'età di 6.

Gli scienziati sono stati in grado di stimare i valori individuali di esposizione dei bambini a polveri sottili e biossido di azoto, con l'aiuto di modelli di calcolo. È stato dimostrato che una escalation di bronchite asmatica e sensibilizzazione allergica ai pollini e altri allergeni comuni si è verificato con l'aumento dell'esposizione a polveri sottili. Maggiore esposizione all'ossido di azoto era legato agli aumenti di eczema.

Sono stati notati connessioni, in particolare, tra la comparsa di bronchite asmatica, febbre da fieno, eczema e sensibilizzazione allergica, da un lato, e ambiente residenziale, dall'altro: rispetto ai loro contemporanei che vivono in luoghi più distanti, bambini che hanno vissuto meno 50 metri da una strada molto trafficata erano tra l'1% e il 50% in più di probabilità di contrarre queste malattie. L'analisi statistica dei dati ha mostrato un rischio più basso con l'aumentare le distanze alle strade principali.

Joachim Heinrich ei suoi colleghi considerano i risultati della loro ricerca per essere chiara evidenza di effetti svantaggiosi dell'inquinamento atmosferico da traffico sulle cause di allergie e malattie atopiche. In passato, studi epidemiologici sull'argomento riusciti a fornire un'immagine chiara, anche se gli effetti di esperimenti di laboratorio e studi di inalazione sono ben noti.

(0)
(0)

Commenti - 0

Non ci sono commenti

Aggiungi un commento

smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile
Caratteri rimanenti: 3000
captcha