Allergie alimentari: un nuovo, metodo semplice per rintracciare allergeni

Maggio 14, 2016 Admin Salute 0 2
FONT SIZE:
fontsize_dec
fontsize_inc

Anche se le allergie alimentari sono comuni, i malati spesso non sanno esattamente che cosa in alimenti causano loro reazioni allergiche. Questa conoscenza può aiutare a sviluppare terapie personalizzate, come la formazione del sistema immunitario del corpo di rispondere a certe proteine ​​presenti negli alimenti. Tuttavia, la determinazione che la proteina in un alimento provoca una reazione allergica ad un paziente richiede test in termini di tempo che spesso ignorano allergeni rare o imprevisti. Pubblicazione in Analytical Chemistry, gli scienziati dell'EPFL hanno sviluppato un metodo altamente sensibile che può rapidamente e con precisione identificare le proteine ​​colpevole anche a concentrazioni molto basse. Il metodo è stato testato con successo nel contesto di allergia al latte di mucca.

Le allergie alimentari sono sempre diffusa nel mondo occidentale di oggi, che colpisce circa il 6-8% dei bambini e circa il 3% degli adulti. Si verificano questi tipi di allergie quando gli errori del sistema immunitario del corpo di una proteina alimentare innocuo per una minaccia e gli attacchi come sarebbe normalmente fare con un batterio o un virus. Questo provoca sintomi come gonfiore, eruzioni cutanee, dolore, e persino shock anafilattico pericolosa per la vita.

L'allergia al latte vaccino è comune tra i bambini, impedendo loro di allattamento al seno e latte alimentare, anche se alcuni diventano troppo grande per l'allergia da sei anni di età. Allergie, comprese le allergie alimentari, sono causati quando il nostro sistema immunitario produce anticorpi per distruggere molecole "nemici", come quelli di batteri e virus. In caso di allergie latte, gli anticorpi sono chiamati "IgE." I medici possono diagnosticare le allergie latte, semplicemente rilevando una sovrapproduzione di IgE, ma che non dice loro che una delle numerose proteine ​​del latte - e altri alimenti - sta causando la reazione allergica.




La squadra di Hubert Girault presso l'EPFL ha sviluppato un metodo altamente sensibile che utilizza IgE del paziente per determinare precisamente che la proteina induce reazioni allergiche in loro. Il metodo utilizza una tecnica chiamata elettroforesi capillare immunoaffinità consolidata (IACE). Innanzitutto, gli anticorpi IgE dal sangue del paziente sono isolati per interazione con perline magnetiche che sono rivestite con un diverso tipo di anticorpo. Gli anticorpi "perline" riconoscono e si legano gli anticorpi IgE del paziente. Questo avviene all'interno di un tubo di vetro lungo e stretto, solo 50 micrometri di diametro, chiamato "capillare". Gli anticorpi legati vengono poi eliminate dal capillare e fortemente associate alle sfere magnetiche attraverso un processo chiamato 'reticolazione', che impedisce loro di distacco. Le perle con IgE del paziente vengono poi immessi nuovamente all'interno del capillare.

Il test inizia quando il latte viene iniettato attraverso il capillare. Poiché le proteine ​​del latte passano sopra anticorpi IgE del paziente, quelli che causano allergie sono catturati da loro, mentre l'uscita altri sull'altro lato. Le perle vengono quindi lavati con una forte chimica che provoca la proteina allergeniche dissociabile dalla anticorpi IgE del paziente. L'isolato, proteine ​​"colpevole" viene quindi identificato utilizzando la spettrometria di massa, che è una tecnica che analizza i composti secondo la loro massa e carica elettrica.

Il metodo offre un modo personalizzato per identificare le proteine ​​esatti che possono provocare allergie alimentari ad un paziente, che può contribuire a sviluppare un trattamento efficace. È anche più veloce, in quanto non richiede l'individuazione e la quantificazione di anticorpi IgE specifici di un paziente o dei metodi diagnostici laboriosi e intensivo di risorse usati attualmente. Infine, fornisce una maggiore accuratezza rispetto convenzionali metodi allergia test, come si può rilevare piccole quantità di proteine ​​allergiche, anche se sono inaspettati e raro. Ciò significa anche che il metodo può essere esteso oltre il latte ad altri alimenti come noci e prodotti di grano.

(0)
(0)

Commenti - 0

Non ci sono commenti

Aggiungi un commento

smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile
Caratteri rimanenti: 3000
captcha