Altamente virus dell'influenza aviaria patogeno può sopravvivere mesi in acciaio o vetro a temperature più basse

Aprile 20, 2016 Admin Salute 0 3
FONT SIZE:
fontsize_dec
fontsize_inc

Alla vigilia della stagione influenzale 2010-11 l'influenza, gli scienziati e gli ingegneri hanno individuato le condizioni ambientali e le superfici che potrebbero permettere una alta patogenicità (H5N1) virus dell'influenza aviaria a sopravvivere per lunghi periodi di tempo - almeno due settimane e fino a due mesi. Tra questi: il virus sembra prosperare a temperature più fredde e bassa umidità. Lo studio, che potrebbe portare a nuove strategie per prevenire il virus dell'influenza diffusione, appare in ACS 'Environmental Science & Technology.

Joseph Wood e colleghi di notare che la (H5N1) virus dell'influenza aviaria ad alta patogenicità è stata finora rara ma pericolosa negli esseri umani, con i tassi di mortalità di circa il 60 per cento. Anche se il virus H5N1 può diffondersi agli esseri umani attraverso il contatto diretto con volatili infetti o altro materiale contaminato da virus, esperti di salute sono preoccupati che il virus possa evolvere per sviluppare la capacità di diffondersi da persona a persona, e provocare gravi epidemie. Tuttavia, ci sono poche informazioni su come diverse condizioni ambientali e materiali influenzano la sopravvivenza del virus H5N1.

Gli scienziati hanno studiato la capacità di un ceppo di H5N1 ad alta patogenicità provenienti dal Viet Nam a sopravvivere su una varietà di materiali in diverse condizioni ambientali, compresi i cambiamenti di temperatura, umidità, e la luce del sole simulata. I materiali inclusi vetro, legno, acciaio, il suolo, e le feci di pollo. Essi hanno scoperto che il virus H5N1 è sopravvissuto più a lungo (fino a due settimane) a temperature più fresche - circa 39 gradi Fahrenheit - ma durò solo fino a un giorno a temperatura ambiente. Il virus tende a persistere a bassa umidità e la luce del sole non e alcune superfici, tra cui vetro e acciaio. Sebbene quando esposti alla luce solare simulata, il virus è sopravvissuto più sul suolo e pollo feci rispetto agli altri materiali. Potrebbe potenzialmente sopravvivere fino a due mesi su quelle materiali, si stima.




Alle basse temperature e bassa umidità, il virus effettivamente sopravvissuto più in acciaio, vetro, e suolo che nelle feci di pollo, una fonte comune per la diffusione del virus. "Le misure adottate per contenere e inattivare il virus, in particolare in queste aree o condizioni, possono essere autorizzate," le note articolo.

(0)
(0)

Commenti - 0

Non ci sono commenti

Aggiungi un commento

smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile
Caratteri rimanenti: 3000
captcha