Alti dell'incidenza del cancro si trovano in regioni vicine raffinerie e impianti che rilasciano benzene

Aprile 30, 2016 Admin Salute 0 3
FONT SIZE:
fontsize_dec
fontsize_inc

L'incidenza di un particolare tipo di tumore del sangue è significativamente superiore in regioni vicine strutture che rilasciano benzene chimica nell'ambiente. Questa è la conclusione di un nuovo studio pubblicato presto in linea in Cancer, una rivista peer-reviewed della American Cancer Society. Questo e altri studi come sarà fondamentale per individuare e promulgare le politiche di sanità pubblica per ridurre o prevenire il cancro.

Linfoma non-Hodgkin è in aumento nel corso degli ultimi decenni, la produzione industriale negli Stati Uniti si è ampliato. Il benzene è un cancerogeno chimico legato a tumori del sangue. Lavorare con il Dr. Christopher Flowers e colleghi del Programma linfoma presso la Emory University di Atlanta, Catherine Bulka, MPH, utilizzato i dati disponibili al pubblico dalla Environmental Protection Agency e l'US Census Bureau per analizzare i modelli geografici di Hodgkin non casi di linfoma in stato della Georgia tra il 1999 e il 2008. Questo gruppo ha esaminato le associazioni tra nuovi casi di linfoma e l'ubicazione delle strutture - come le raffinerie di petrolio e impianti di produzione - rilasciati benzene nell'aria circostante o acqua.

I ricercatori hanno scoperto che la regione metropolitana di Atlanta, Augusta, e Savannah ha avuto la più alta incidenza di linfoma non-Hodgkin, anche se il controllo per le dimensioni della popolazione, così come per l'età, il sesso, e la demografia di gara della regione. Inoltre, l'incidenza di linfoma non-Hodgkin è stata significativamente superiore al previsto circostante siti di rilascio di benzene situati nella zona metropolitana di Atlanta e dintorni sito di emissione di benzene in un Savannah. Per ogni miglio la distanza media ai siti di rilascio il benzene è aumentato, c'è stata una diminuzione 0,31 per cento del rischio di linfoma non-Hodgkin.




"Il nostro studio è il primo a esaminare la relazione tra esposizione a benzene passivo e l'incidenza di linfoma non-Hodgkin a livello di popolazione dello stato", ha detto Bulka. "I nostri risultati sono limitati, senza studi simili per corroborare i nostri risultati, ma ci auguriamo che la nostra ricerca informerà i lettori dei potenziali rischi di vivere vicino a strutture che rilasciano sostanze cancerogene nell'aria, acque sotterranee, o suolo", ha aggiunto.

(0)
(0)

Commenti - 0

Non ci sono commenti

Aggiungi un commento

smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile
Caratteri rimanenti: 3000
captcha