Alti livelli di DDT nel latte materno in madri che vivono in villaggi malaria colpite in Sud Africa

Maggio 23, 2016 Admin Salute 0 5
FONT SIZE:
fontsize_dec
fontsize_inc

I più alti livelli mai di DDT nel latte materno sono stati misurati in madri che vivono in villaggi malaria colpite in Sud Africa. I valori si trovano ben oltre i limiti fissati dall'Organizzazione mondiale della sanità. Il DDT è stato usato per molti anni in Sud Africa, spruzzati in casa per combattere la malaria. Funziona, ma espone gli abitanti ad altri rischi non ancora completamente noti.

"Per le nostre orecchie, spruzzando DDT dentro le case della gente sembra assurdo. Ma è uno degli agenti più efficaci contro la malaria. E da solo spruzzo zanzare adulte in prossimità di persone, il rischio di sviluppare resistenza a zanzare diminuisce", spiega Henrik Kylin , chimico ambientale e docente presso Acqua e Studi Ambientali, Linkцping. Insieme con i ricercatori sudafricani e medici, sta collaborando a un progetto per mappare gli effetti del DDT sulla popolazione.

"Sappiamo molto su come il DDT influenza la natura e gli animali, ma gli effetti sulla salute delle persone non sono così ben studiato, in particolare per quanto riguarda l'esposizione a lungo termine."




"Sulla base della tesi che" la malaria è peggio di DDT, "persone accettano questo programma di trattamento a spruzzo. Lo scopo del nostro progetto è quello di studiare gli effetti collaterali, creando così una base migliore per le decisioni."

In un articolo pubblicato di recente, i ricercatori relazione su uno studio dei livelli di DDT nel latte materno di madri che allattano in quattro villaggi, di cui tre sono afflitti da malaria. Il DDT è stato utilizzato costantemente in questi tre paesi per più di 60 anni. Il trattamento a spruzzo ha luogo un paio di volte l'anno e viene effettuata da personale appositamente addestrato ed equipaggiato.

I livelli si sono rivelati eccessivamente elevato nei villaggi spruzzato. Erano ben oltre (100 volte maggiore) il più alto dosaggio giornaliero raccomandato dall'OMS. In caso una volta hanno misurato il livello più alto noto di DDT nel latte materno mai, più di 300 volte superiore al livello consentito nel latte di mucca.

DDT è stato associato con diagnosi come il cancro al seno, diabete, ridotta qualità dello sperma, aborti spontanei, e disturbi neurologici nei bambini. Nella regione in cui sono state effettuate le misurazioni, genitali malformati tra i ragazzi era significativamente più comune nelle zone trattate con DDT rispetto alle zone non trattate.

"DDT contiene sostanze estrogeno-simili; sappiamo che i prodotti di degradazione da DDT contrastare lo sviluppo sessuale maschile", dice Kylin. Sulla base di campioni di latte materno, è stato stimato che i ragazzi ingerire un po 'più DDT rispetto alle ragazze, ad eccezione dei bambini primogeniti. Ciò potrebbe dipendere dal fatto che il contenuto di grassi del latte materno è più alto se un ragazzo è infermieristica. Primogeniti, tuttavia, ottenere i più alti livelli, a seconda - come spiega Kylin - su livelli superiori memorizzati della madre di DDT al suo primo parto.

Ciò che ha sorpreso i ricercatori più erano le grandi differenze tra i villaggi trattati. Nonostante condizioni apparentemente simili, i livelli misurati DDT erano due volte più elevata in un villaggio trattati rispetto uno degli altri. Tutta una serie di fattori che possono entrare in gioco qui, come le procedure in relazione con il trattamento, le condizioni delle pareti, di ventilazione, di comportamento e di pulizia delle persone abitudini. Identificare questi fattori, scrivono i ricercatori, potrebbe contribuire a ridurre l'esposizione, quindi anche il rischio sia per le madri ei bambini.

"Purtroppo i bambini più piccoli sono esposti a più alti livelli di DDT, ma sono anche molto sensibili all'influenza chimica", dice Kylin.

Egli sottolinea anche il personale che opera i trattamenti a spruzzo come un gruppo di rischio sottovalutato che richiede ulteriori studi.

Come stanno le cose oggi, non c'è una vera alternativa al DDT in queste zone malaria colpite. "Zanzariere a prova è stato testato con successo in alcuni punti, ma non funziona ovunque", dice Kylin.

Egli è convinto che la ricerca avrebbe potuto venire più lontano nella ricerca di alternative per DDT se la malaria fosse un malattia molto diffusa nei paesi ricchi.

(0)
(0)

Commenti - 0

Non ci sono commenti

Aggiungi un commento

smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile
Caratteri rimanenti: 3000
captcha