Alti livelli di vitamina D nel plasma protegge contro il cancro della vescica

Giugno 9, 2016 Admin Salute 0 10
FONT SIZE:
fontsize_dec
fontsize_inc

Alti livelli di vitamina D sono associati con protezione contro il cancro della vescica, secondo uno studio multidisciplinare coordinato da biologi molecolari ed epidemiologi della spagnola National Cancer Research Centre (CNIO), le cui conclusioni sono state pubblicate 30 ottobre a Journal of National Cancer Institute (JNCI).

Lo studio è stato condotto da Nъria Malats, capo della Genetica Molecolare e Epidemiologia del Gruppo, e Francisco X. reale, dal Cancerogenesi Gruppo epiteliale, al CNIO.

Gli autori dello studio hanno preso campioni di sangue provenienti da più di 2.000 persone - inclusi i pazienti con cancro alla vescica e soggetti di controllo indenni dalla malattia - in 18 ospedali spagnoli, rendendo questo il più grande studio condotto aggiornate in questo campo. "Abbiamo visto che i soggetti con i più alti livelli di 25 (OH) D3, una forma stabile di vitamina D nel sangue, sono quelli che hanno mostrato il più basso rischio di soffrire di cancro alla vescica. Questi risultati indicano che alti livelli di questa vitamina sono associato alla protezione dalla malattia o, allo stesso modo, i livelli bassi che sono associati ad un rischio maggiore di soffrire di esso ", dice Malats.




"Abbiamo anche dimostrato, utilizzando in analisi molecolare vitro, che la vitamina D regola l'espressione di una proteina - FGFR3 - che prende parte allo sviluppo di cancro alla vescica,", aggiunge Real.

Secondo lo studio, questo effetto protettivo è più evidente in quei pazienti con tumori più aggressivi. "Osserviamo che alti livelli di vitamina D riducono, soprattutto, il rischio di sviluppare il cancro della vescica invasivo con bassi livelli di FGFR3, vale a dire quei tumori con la più alta probabilità di metastizing", dice André FS Amaral, primo autore del studio.

I risultati della ricerca suggeriscono che un aumento l'assunzione o supplementare di questa vitamina, o tramite un aumento controllato in esposizione al sole, potrebbe essere di beneficio per il paziente in termini di prevenzione e trattamento.

Il carcinoma della vescica rappresenta un grave problema di salute pubblica in molti paesi, in particolare Spagna, dove 11.000 nuovi casi vengono registrati ogni anno, uno dei tassi più alti in tutto il mondo. In realtà, è il quarto tipo di tumore più frequente tra i maschi di traduzione, dopo prostata, polmone e tumori colorettali.

Dopo la diagnosi, i pazienti sono continuamente osservati con diverse tecniche di follow-up, tra cui cistoscopia, che richiede l'introduzione di una piccola telecamera attraverso l'uretra per osservare il rivestimento della vescica.

Questo tipo di follow-up influisce negativamente sulla qualità della vita dei pazienti e impone pesanti costi per le autorità sanitarie, aumentando così ulteriormente la necessità di migliorare le strategie di prevenzione di fronte a questo tipo di cancro.

Studi recenti riferiscono livelli di vitamina D con altri tipi di tumore come il tumore al seno o al colon. Nonostante questa ricerca, non è ancora chiaramente compreso che vie molecolari utilizzati da questa vitamina di esercitare il suo effetto protettivo, o il suo ruolo in altri tipi di tumori.

(0)
(0)

Commenti - 0

Non ci sono commenti

Aggiungi un commento

smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile
Caratteri rimanenti: 3000
captcha