Alto tasso di falsi positivi con mammografia annuale

Giugno 9, 2016 Admin Salute 0 2
FONT SIZE:
fontsize_dec
fontsize_inc

Nel corso di un decennio di mammografie che ricevono, più della metà delle donne senza cancro sarà tra quelli convocati indietro per ulteriori test a causa di risultati falsi positivi, e circa uno su 12 sarà cui per una biopsia.

Semplicemente spostando lo screening per ogni anno abbassa la probabilità di una donna di avere uno di questi episodi falsi-positivi per circa un terzo - dal 61 per cento al 42 per cento - nel corso di un decennio.

Un nuovo studio approfondendo falsi positivi in ​​mammografia sembrava a quasi 170.000 donne di età compresa tra i 40 ei 59 anni provenienti da sette regioni di tutto gli Stati Uniti, e quasi 4.500 donne con carcinoma mammario invasivo. A causa del decennio aggiunto di test da solo, ha trovato, le donne che iniziano mammografie a 40 invece di 50 sono più probabilità di avere risultati falsi-positivi che portano a ulteriori test.




"Questo studio fornisce stime accurate del rischio di una mammografia e della mammella biopsia falsi positivi per le donne sottoposte a ripetere la mammografia nella prassi comunitaria, e così fornisce importanti informazioni sui danni potenziali di subire mammografia regolare," ha detto il co-autore Karla Kerlikowske, un professore di medicina presso la Scuola di Medicina UCSF.

Lo studio sarà pubblicato in Annals of Internal Medicine. La ricerca è stata condotta da Group Health Research Institute di Seattle per la Breast Cancer Surveillance Consortium.

"Ricorda '' per un secondo mammografia per quello che si rivelano essere i risultati non cancerogeni, noti come falsi positivi, possono causare disagio e ansia. Raccomandazioni per agoaspirato o la biopsia chirurgica sono meno comuni, ma può portare a dolore inutile e cicatrici. Il test supplementari contribuisce inoltre l'aumento dei costi sanitari.

Kerlikowske è l'autore principale di una relazione supplementare - che sarà pubblicato nello stesso numero di Annals - che per la prima volta negli Stati Uniti esamina la precisione di pellicola mammografia contro digitale, che ha sempre più sostituito proiezione del film più vecchi.

Questo studio ha esaminato quasi 330.000 donne di età compresa tra 40 e 79. I dati sono stati raccolti da Breast Cancer Surveillance Consortium, una rete collaborativa di registri mammografia negli Stati Uniti tra.

I ricercatori hanno scoperto che i tassi di rilevamento di cancro complessivi erano simili per entrambi i metodi. Tuttavia, la proiezione digitale può essere meglio per le donne di età compresa tra 40 e 49 che hanno maggiori probabilità di avere seni molto densi associati a rilevamento del cancro più basso tra. Lo studio ha anche scoperto nuove prove che la mammografia digitale è meglio a individuare tumori negativi per il recettore degli estrogeni, in particolare nelle donne di età compresa tra 40 a 49 anni.

Il cancro al seno non può essere rilevato, i ricercatori avvertono, se un radiologo non riesce a individuare una lesione al seno visibile o se un tumore è oscurato da tessuto mammario normale. Inoltre, un tumore impercettibile cresca rapidamente ed essere scoperto attraverso un esame clinico prima del prossimo mammografia.

Mammografia digitale è stato sviluppato in parte per migliorare la diagnosi del tumore al seno in seni densi, migliorando la capacità di distinguere il normale tessuto mammario denso da isodense cancro invasivo.

Gli autori fanno notare che per ogni 10.000 donne da 40 a 49 che sono dati mammografie digitali, altri due casi di cancro saranno identificati per ogni 170 ulteriori esami falsi-positivi.

Donne sane saranno sottoposti mammografie di screening 12 nella loro vita se seguono US Preventive Task Force Servizi linee guida che raccomandano lo screening biennale a partire da 50 anni e fino al 74. Questo è controversa l'età, con molti praticanti raccomandare mammografie annuali.

Se le donne iniziano lo screening biennale a 40, che saranno sottoposti a 17 esami; coloro che iniziano proiezioni annuali a 40 anni saranno sottoposti a 34 esami.

Per lo studio di falsi positivi, i ricercatori hanno scoperto che, dopo un decennio di screening annuale, una maggioranza di donne riceverà almeno un risultato falso positivo, e da 7 a 9 per cento riceverà una raccomandazione falsi positivi biopsia.

"Abbiamo condotto questo studio per aiutare le donne sanno cosa aspettarsi quando si sottopongono a mammografia di screening regolari nel corso di molti anni, '' ha detto il responsabile dello studio Rebecca Hubbard, PhD, un ricercatore assistente presso l'Istituto Group Health Research." Speriamo che se le donne sanno cosa aspettarsi con lo screening, si sentiranno meno ansia, se - o quando - sono chiamati di nuovo per ulteriori test. Nella stragrande maggioranza dei casi, questo non significa che hanno il cancro. ''

I ricercatori dicono che lo screening ogni due anni probabilmente diminuire la probabilità di risultati falsi-positivi ", ma potrebbe anche ritardare la diagnosi di cancro. '' Tuttavia, per quelli con diagnosi di cancro, gli autori hanno trovato donne sottoposte a screening ogni due anni non sono stati significativamente più probabilità di essere diagnosticato un cancro in fase avanzata rispetto a quelli proiettati a intervalli di un anno.

Lo studio sottolinea l'importanza di radiologi poter rivedere mammografie precedenti di un paziente perché "potrebbe dimezzare le probabilità di un richiamo di falsi positivi. ''

Co-autori di entrambi gli studi sono Diana L. Miglioretti, PhD, del Gruppo Health Research Institute, e Bonnie C. Yankaskas, PhD, della University of North Carolina a Chapel Hill.

Il National Cancer Institute ha finanziato gli studi.

(0)
(0)

Commenti - 0

Non ci sono commenti

Aggiungi un commento

smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile
Caratteri rimanenti: 3000
captcha