American Urological Association Contatori Mainstream raccomandazioni New Best Practice Statement sui test PSA

Maggio 5, 2016 Admin Salute 0 3
FONT SIZE:
fontsize_dec
fontsize_inc

L'American Urological Association (AUA) ha pubblicato nuove linee guida clinico - che contrasta direttamente alle raccomandazioni da altri grandi gruppi - circa screening per il cancro alla prostata, asserendo che la (PSA) antigene prostatico specifico dovrebbe essere offerta a ben informati, gli uomini di età compresa tra 40 anni o più anziani che hanno una aspettativa di vita di almeno 10 anni.

Il test del PSA, così come come viene utilizzato per guidare la cura del paziente (ad esempio, a che età gli uomini dovrebbero iniziare il test regolari, intervalli con cui il test deve essere ripetuto, a che punto una biopsia è necessaria) è molto controverso; tuttavia, l'AUA ritiene che, quando ha offerto e interpretato adeguatamente il test del PSA può fornire informazioni essenziali per la diagnosi, la stadiazione pre-trattamento o di valutazione del rischio e di monitoraggio post-trattamento del cancro alla prostata.

Il nuovo Best Practice Statement aggiorna la guida precedente della AUA, che è stato rilasciato nel 2000. Le principali modifiche allo stato AUA includere nuove raccomandazioni su chi dovrebbe essere considerato per il test PSA, così come quando è indicata una biopsia seguito una lettura PSA anormale. Secondo l'AUA, individuazione e valutazione del rischio precoce di cancro alla prostata dovrebbe essere offerta agli uomini ben informate 40 anni di età o più anziani che hanno una aspettativa di vita di almeno 10 anni. Il futuro rischio di cancro alla prostata è strettamente legato al punteggio PSA di un uomo; un livello di PSA di base sopra la media per 40 anni è un forte predittore di cancro alla prostata.




Tale test non può consentire solo per la diagnosi precoce dei tumori più curabili, ma può anche consentire una maggiore efficienza, test meno frequenti. Gli uomini che desiderano essere sottoposti a screening per il cancro della prostata dovrebbero avere sia un test PSA e un esame rettale digitale (DRE). La dichiarazione rileva inoltre che altri fattori come la storia familiare, l'età, la salute generale e l'origine etnica dovrebbero essere combinati con i risultati dei test del PSA e l'esame fisico per determinare meglio il rischio di cancro alla prostata. La dichiarazione raccomanda che i benefici ei rischi dello screening del cancro della prostata dovrebbero essere discussi tra cui il rischio di un eccesso di rilevamento, rilevando alcuni tipi di cancro che non possono avere bisogno di un trattamento immediato

"Il singolo messaggio più importante di questa affermazione è che il test del cancro della prostata è una decisione individuale che i pazienti di tutte le età dovrebbero fare in collaborazione con i loro medici e urologi. Non esiste un unico standard che si applica a tutti gli uomini, e non ci dovrebbe essere a questo tempo ", ha detto il dottor Carroll. Egli osserva inoltre che il "panel attentamente esaminato i più recenti riportati studi di test PSA sia negli Stati Uniti e in Europa prima di finalizzare le loro linee guida. I punti di forza ei limiti di questi studi sono rivisti nelle linee guida."

Per quanto riguarda la biopsia, un continuum di rischio esiste a tutti i valori, e importanti studi hanno dimostrato che non esiste un valore di PSA sicuro di sotto del quale un uomo può essere rassicurato che egli non ha il cancro alla prostata biopsia-rilevabile. Pertanto, l'AUA non raccomanda una soglia unica PSA a cui si deve effettuare una biopsia. Piuttosto, la decisione di biopsia dovrebbe tener conto di fattori aggiuntivi, tra PSA libero e totale, PSA velocity e la densità, l'età del paziente, la storia familiare, razza/etnia, storia precedente biopsia e comorbidità. Inoltre, l'affermazione AUA sottolinea che non tutti i tumori della prostata richiedono un trattamento attivo e che non tutti i tumori della prostata sono in pericolo di vita. La decisione di procedere a trattamenti attivi è uno che gli uomini dovrebbero discutere in dettaglio con i loro urologi per determinare se il trattamento attivo è necessario, o se la sorveglianza può essere un'opzione per il tumore alla prostata.

"Il cancro alla prostata si presenta in molte forme, alcune aggressivo e un po 'no", ha detto Peter Carroll, MD, presidente del gruppo che ha sviluppato la dichiarazione. "Ma la linea di fondo sui test cancro alla prostata è che non possiamo consigliare i pazienti circa i prossimi passi per il cancro che non sappiamo esistere." Egli osserva inoltre che "l'AUA è impegnata nella puntuale, esperto e di un'assistenza appropriata per gli uomini con o a rischio di ammalarsi di cancro alla prostata e si prepara a rivedere queste linee guida continuamente disponibili nuove informazioni."

Inoltre, il Best Practice Statement chiarisce alcuni punti chiave circa l'uso di PSA nella scelta del trattamento e post-trattamento follow-up dei pazienti affetti da cancro alla prostata:

  • Serum PSA predice la risposta del tumore alla prostata alla terapia locale.
  • L'uso di routine di una scintigrafia ossea non è necessario per mettere in scena gli uomini asintomatici con carcinoma prostatico clinicamente localizzato quando il loro livello di PSA è uguale o inferiore a 20,0 ng/mL.
  • La tomografia computerizzata o scansioni di risonanza magnetica possono essere considerati per la messa in scena degli uomini con cancro alla prostata clinicamente localizzato ad alto rischio quando il PSA è superiore a 20,0 ng/mL o quando localmente avanzato o quando il punteggio di Gleason è maggiore o uguale a 8.
  • Pelvica dissezione dei linfonodi per il cancro della prostata clinicamente localizzato può non essere necessaria se il PSA è inferiore a 10,0 ng/mL e il punteggio di Gleason è inferiore o uguale a 6.
  • Determinazioni PSA periodiche dovrebbero essere offerti per rilevare recidiva di malattia.
  • Siero PSA dovrebbe diminuire e rimanere a livelli non rilevabili dopo prostatectomia radicale.
  • Siero PSA dovrebbe scendere a un livello basso dopo radioterapia, ad alta intensità ultrasuoni focalizzati e crioterapia e non dovrebbe aumentare in occasioni successive.
  • PSA nadir (punto più basso) dopo la terapia di soppressione degli androgeni predice mortalità.
  • Scansioni ossee sono indicati per l'individuazione di metastasi dopo il trattamento iniziale per la malattia localizzata, ma il livello di PSA, che dovrebbe indurre una scintigrafia ossea è incerto. Ulteriori importanti informazioni prognostiche può essere ottenuta tramite la valutazione della cinetica di PSA (velocità).
  • La cinetica di crescita del PSA dopo terapia locale per il cancro alla prostata può aiutare a distinguere tra recidiva locale e distante.

La nuova dichiarazione AUA si basa sulla revisione panel di tutta la letteratura professionale disponibili, l'esperienza clinica dei membri e degli esperti.

(0)
(0)

Commenti - 0

Non ci sono commenti

Aggiungi un commento

smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile
Caratteri rimanenti: 3000
captcha