Analisi identifica biomarcatori per insufficienza renale diabetica

Aprile 25, 2016 Admin Salute 0 2
FONT SIZE:
fontsize_dec
fontsize_inc

I ricercatori che utilizzano uno strumento di analisi del DNA sviluppato dal Translational Genomics Research Institute (TGen) e UCLA hanno identificato i marcatori genetici che potrebbero aiutare a curare la malattia renale cronica tra i diabetici.

I risultati dello studio, pubblicato nel numero di dicembre di Diabetic Medicine, dimostrano che è possibile identificare biomarcatori associati con malattia renale allo stadio terminale (ESRD) dal DNA pool di oltre 1.000 diabetici. In particolare, i ricercatori hanno identificato TGen geni che potrebbero potenzialmente contribuire a ESRD tra quelli con diabete di tipo 1.

ESRD segue quasi sempre l'insufficienza renale cronica e pur curabile con la dialisi o il trapianto, il tasso di mortalità rimane alta. Mentre nefropatia diabetica è una delle complicanze più comuni del diabete, al momento non è possibile determinare chi è a rischio di malattia renale all'ultimo stadio.




"L'identificazione di varianti del DNA specifici può migliorare la nostra comprensione dei fattori di rischio genetici per la malattia renale e può fornire valore diagnostico per determinare quali pazienti sono a maggior rischio di sviluppare nefropatia all'ultimo stadio", ha detto il dottor Johanna DiStefano, direttore del Diabetes del TGen, cardiovascolari e Malattie Metaboliche Divisione e senior autore della carta.

La necessità di individuare rapidamente le persone con una predisposizione per ESRD e scoprire nuovi farmaci per prevenire e curare questa condizione devastante sta diventando critica, come l'insorgenza media di questa malattia colpisce le popolazioni sempre più giovani. Sebbene il diabete di tipo 1 è nettamente diverso da diabete di tipo 2, lo sviluppo della malattia renale è simile in soggetti con entrambe le forme. I ricercatori si aspettano i risultati attuali di impatto individui con entrambe le forme della malattia.

Quasi il 23 per cento degli americani con diagnosi di malattia renale all'ultimo stadio muore entro il primo anno. E il costo annuale per i quasi 400.000 persone che necessitano di dialisi del sangue o trapianti di rene è più di $ 16 miliardi.

Ricercatori TGen testato il DNA genomico pool di oltre 500 casi di persone con malattia renale all'ultimo stadio e rispetto che, per più di 500 pazienti che avevano il diabete di tipo I per almeno 20 anni con nessun segno di ESRD. Gli scienziati hanno eseguito una scansione dell'intero genoma di associazione per cercare singoli polimorfismi nucleotidici (SNP), che sono le singole lettere di DNA che variano tra gli individui. Hanno cercato SNPs che indicano una predisposizione di ESRD.

Esperimenti identificato almeno otto posizioni lungo il genoma umano di quasi 3 miliardi di base che sono maturi per ulteriori indagini dei loro legami con ESRD, secondo il giornale, studio SNP genotipizzazione Genoma usando il DNA in pool per identificare i marcatori candidati mediazione suscettibilità alla fine malattia renale -Stage attribuito al diabete di tipo 1.

Lo studio ha trovato almeno sei marcatori che possono essere associati con diabete di tipo 1, una malattia per tutta la vita che si verifica quando il pancreas non produce abbastanza insulina per controllare adeguatamente i livelli di zucchero nel sangue. Attualmente vi è alcun modo per impedire di tipo 1, che è causato da fattori autoimmuni, genetici o ambientali.

Lo studio ha trovato due marcatori che possono essere associati con diabete di tipo 2, la forma più comune di diabete. Tipo 2 si sviluppa quando il corpo non riesce a produrre abbastanza insulina, che aiuta a trasformare il glucosio dagli zuccheri e amidi che mangiamo in energia. Il mancato processo di glucosio affama le cellule di energia e nel tempo può danneggiare gli occhi, nervi, cuore o reni. Diabete di tipo 2 può essere prevenuta o trattati con una corretta dieta e all'esercizio fisico.

Usando una simile analisi del DNA in pool, i ricercatori TGen, lavorando con i collaboratori presso l'Università della California di Los Angeles, lo scorso anno ha sviluppato un modo per identificare il DNA di un individuo tra una miscela di DNA di centinaia o addirittura migliaia di individui.

"Questa tecnica sempre più utilizzato per identificare le origini genetiche di molti tipi di malattie, '' previsto il dottor David Craig, direttore associato di Neurogenomics Divisione TGen, che ha co-sviluppato la tecnica ed è stato autore principale dello studio.

Nefropatia diabetica, o malattie renali, è la causa più comune di ESRD. Essa si verifica quando l'insufficienza renale cronica è progredita al punto in cui sia dialisi o trapianto di rene sono necessari per prevenire l'avvelenamento del sangue.

Quasi 24 milioni di americani, circa l'8 per cento, hanno il diabete, secondo l'American Diabetes Association, che elenca la malattia come settima causa della nazione di morte.

(0)
(0)

Commenti - 0

Non ci sono commenti

Aggiungi un commento

smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile
Caratteri rimanenti: 3000
captcha