Analisi RNA in grado di identificare rigetto nel trapianto di polmone destinatario

Marzo 16, 2016 Admin Salute 0 4
FONT SIZE:
fontsize_dec
fontsize_inc

Dati recenti della espressione genica Rifiuto Lung Allograft osservazionale (LARGO) studio fornisce prove convincenti che profilazione dell'espressione genica nel sangue periferico in grado di rilevare il rigetto d'organo in pazienti sottoposti a trapianto polmonare. Raffinazione l'identificazione di geni discriminatorie del rifiuto in Lung Transplantation: I dati dello studio dimostra che le risposte immunitarie dei pazienti sottoposti a trapianto di polmone può provocare firme molecolari che identifica l'assenza o la presenza di rigetto acuto cellulare (ACR). Tale firma molecolare può essere identificato con il reale tempo di reazione a catena della polimerasi quantitativa (RT-PCR), una tecnologia che misura i livelli di RNA intracellulari di singoli geni.

Per distinguere i modelli di espressione genica in globuli bianchi (leucociti) che fluttuano durante il rigetto di tessuto estraneo, gene profiling PCR-based in grado di identificare i singoli geni e percorsi associati con lo status rifiuto dei polmoni trapiantati. Inoltre, lo studio mostra che alcuni dei geni i cui cambia durante il rifiuto di un polmone trapiantato espressione sono gli stessi di quelli la cui espressione cambia durante il rifiuto di un cuore trapiantato.

Usando l'analisi microarray, i ricercatori hanno identificato 259 geni che sono stati espressi in modo differenziato per i gradi di rifiuto A2 A0 e> (sulla base di una scala di gravità standardizzato di 0-4). RT-PCR ha confermato 14 di questi geni come candidati per l'analisi, rivelando una correlazione con quelli identificati con analisi di microarray. Sette di questi geni sono stati considerati statisticamente significativi.




"Siamo entusiasti di confermare che i nuovi metodi di monitoraggio, come ad esempio esami del sangue non invasive che determinano il profilo di espressione genica di un paziente, in grado di identificare i geni che sono espressi durante il rifiuto di un polmone," ha detto il dottor Keshavjee. "I dati presentati alla riunione ISHLT quest'anno dimostra il potenziale che esiste per sviluppare un test non invasivo che potrebbe alleviare il bisogno di decine di migliaia di biopsie."

Attualmente, biopsie scomodi e invasive sono lo standard per il monitoraggio del polmone a trapianto di rigetto cellulare acuto. Le biopsie vengono eseguite spesso nel primo anno dopo il trapianto e in seguito periodicamente, spesso per tutta la vita del paziente.

I dati attuali mostrano che 1.400 trapianti di polmone sono stati effettuati nel 2006. E negli ultimi anni, circa il 83,3 per cento dei pazienti sottoposti a trapianto di polmone è sopravvissuto un anno dopo il trapianto, mentre il 62,8 per cento è sopravvissuto tre anni ed il 47,3 sopravvissuto cinque anni. Rigetto del trapianto è una preoccupazione primaria per la sopravvivenza a lungo termine, sia subito dopo l'intervento e attraverso la vita del paziente. Per prevenire il rigetto e conseguente danno ai nuovi polmoni, i pazienti devono assumere un regime permanente di farmaci immunosoppressivi.

Chi lo Studio LARGO

Lo studio è stato presentato da LARGO Shaf Keshavjee, MD, presidente, Divisione di Chirurgia Toracica, Università di Toronto, e piombo studio LARGO, al 27 ° Meeting Annuale e sessioni scientifiche della Società Internazionale per la Heart and Lung Transplantation (ISHLT).

Lo studio è stato avviato nel mese di aprile 2004 per esaminare l'utilità del test molecolare in post-trapianto gestione del paziente polmonare. Quattordici centri di cinque paesi e due continenti stanno partecipando a questo studio per valutare l'utilità di espressione genica di prova per la gestione dei pazienti sottoposti a trapianto polmonare.

Diverse migliaia di campioni sono stati raccolti nel database LARGO. Lo studio LARGO e il database forniscono una risorsa ineguagliabile per studi diagnostici genomici e molecolari e sviluppo di trapianto di polmone. Gli studi presentati al ISHLT sono stati sponsorizzati da XDx, il cui laboratorio fornisce il servizio di test di espressione genica utilizzata nell'inchiesta.

(0)
(0)

Commenti - 0

Non ci sono commenti

Aggiungi un commento

smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile
Caratteri rimanenti: 3000
captcha