Anche la depressione lieve Aumenta Long-Term mortalità nello scompenso cardiaco

Giugno 17, 2016 Admin Salute 0 5
FONT SIZE:
fontsize_dec
fontsize_inc

DURHAM, NC - i ricercatori della Duke University Medical Center hanno scoperto una forte associazione tra la depressione e un più alto rischio a lungo termine di morte per i pazienti con insufficienza cardiaca cronica.

Inoltre, e non meno importante, i ricercatori hanno detto anche uno stato psicologico precedenza considerata sub-depressive mette questi pazienti a più alto rischio di morte. Mentre è noto che la depressione è associata a tassi di mortalità più elevati a breve termine, questo è il primo studio per misurare i rischi a lungo termine della depressione, hanno detto.

I ricercatori, guidati da psichiatra medico Wei Jiang, MD, credono che i loro risultati dovrebbero contribuire a convincere i medici che si occupano di pazienti con insufficienza cardiaca di prestare molta attenzione allo stato psico-sociale dei loro pazienti, poiché questi pazienti possono essere aiutati da insufficienza cardiaca e aggressivo/o terapia antidepressiva.




Jiang ha presentato i risultati del suo studio 7 marzo 2005, alle sessioni scientifiche annuali dell'American College of Cardiology a Orlando. Lo studio è stato sostenuto dal National Institute of Mental Health.

"I nostri risultati forniscono ulteriori prove per i medici non-psichiatrici che la depressione può avere un grande impatto sul modo loro pazienti la cavano", ha detto Jiang. "Circa la metà di tutti i pazienti con insufficienza cardiaca muore entro cinque anni dalla diagnosi, e crediamo che il nostro studio sembra identificare un gruppo di questi pazienti che sono a più alto rischio di morire."

L'insufficienza cardiaca è una condizione caratterizzata dalla incapacità dei muscoli del cuore di pompare abbastanza ossigeno e sostanze nutritive nel sangue ai tessuti del corpo. Conosciuto anche come l'insufficienza cardiaca congestizia, le sue numerose cause includono infezioni del cuore, malattia coronarica, ipertensione, attacchi di cuore precedenti e problemi alle valvole. Si stima che 4,7 milioni di americani soffrono di questa condizione, con 400.000 nuovi casi segnalati ogni anno, e secondo i ricercatori, è l'unica malattia cardiovascolare che è in aumento di incidenza.

La condizione spesso lascia i pazienti esausti e senza fiato, limitando fortemente le normali attività della vita quotidiana. Anche se non esiste una cura, una varietà di farmaci sono spesso utilizzati per migliorare la forza del battito cardiaco (digossina), a rilassare i vasi sanguigni (ACE inibitori), o per rimuovere l'accumulo eccesso di liquido nei polmoni (diuretici).

Il team di Duke ha seguito 1.005 pazienti con insufficienza cardiaca ammessi alla Duke University Hospital per vari eventi cardiaci. Durante il ricovero, i pazienti hanno avuto la Beck Depression Inventory (BDI), un comunemente usato test di screening della depressione. I pazienti sono stati seguiti per sette anni per determinare la capacità di punteggi BDI per predire la morte.

In generale, i pazienti con un punteggio BDI di 10 sono considerati un po 'depresso, mentre i pazienti con i punteggi di 12 a 19 possono essere considerati da lieve a moderatamente depresso. Jiang ha detto che il valore di taglio tradizionale del BDI per valutare la prevedibilità prognostico è stato un punteggio di 10.

"Nel nostro gruppo di pazienti, coloro che hanno avuto un punteggio di 10 o superiore ha avuto un 44 per cento maggiore rischio di morire", ha detto Jiang. "Tuttavia, si è verificato il più grande rischio quando abbiamo abbassato la soglia a un punteggio di otto o superiore. Nel nostro studio, i pazienti segnando sette o più avevano un rischio del 51 per cento più alto di morire.

"Questa associazione avversa di depressione e di aumento della mortalità a lungo termine è indipendente da altri fattori, quali l'età, il matrimonio, la funzione cardiaca e la causa principale del fallimento cuore", ha detto Jiang.

Jiang ha detto che molti cardiologi o medici di base che trattano pazienti con insufficienza cardiaca che non conoscete, o troppo occupato per includere, una valutazione psicologica nella loro pratica. Tuttavia, ha sottolineato, i test come il BDI non richiedono una formazione specifica e può essere completato in 10 minuti. I pazienti rispondono a 21 gruppi di domande con un numero da 0 a tre.

Ad esempio, uno di questi set domanda classificato è: "Non mi sento deluso di me stesso - 0;"Sono deluso di me stesso - 1;" Sono disgustato con me stesso - 2; "o" Mi odio - 3. "

"Come potete vedere, non sarebbe difficile ottenere un punteggio di otto o superiore, sottolineando quanto sia importante per identificare i pazienti con sintomi depressivi precoce e fornire il trattamento o di supporto adeguato", ha detto Jiang.

Mentre questo e altri studi hanno dimostrato legami tra depressione e risultati peggiori per i pazienti con malattie cardiovascolari, i meccanismi alla base della correlazione non sono ben compresi, ha detto Jiang. E 'noto che i pazienti depressi hanno modificato piastrine proprietà di aggregazione, risposte immunitarie-infiammatori elevate e una diminuzione della capacità del cuore di reagire in modo adeguato alle sollecitazioni della vita quotidiana, ha detto.

"Sappiamo anche che i pazienti depressi tendono a non rispettare i loro trattamenti, non siamo così motivati ​​a bastone con programmi di esercizio o di riabilitazione, e spesso mancano gli appuntamenti del medico", ha detto Jiang. "Inoltre, i pazienti depressi tendono a fare scelte di stile di vita malsano in settori come la dieta e il fumo."

Mentre l'ansia è spesso presente con la depressione, gli studi precedenti di Jiang hanno dimostrato che la depressione sembra essere il fattore di rischio principale per questi pazienti. Nel 30 novembre questione della rivista Circulation, Jiang ha trovato che mentre l'ansia e la depressione sono altamente correlati in pazienti con insufficienza cardiaca, depressione solo prevede un progrnosis significativamente peggiore dopo un anno.

Jiang sta attualmente indagando se l'uso di farmaci anti-depressivo ha un effetto sui risultati dei pazienti con insufficienza cardiaca depresso.

Unendo Jiang nello studio sono stati Duca colleghi Maragatha Kuchibhatla, Ph.D., Michael Cuffe, MD; Greg Clary, MD, Eric Christopher, MD, Jude Alexander, MD, Ranga Krishnan, MD, e Christopher O'Connor, MD

(0)
(0)

Commenti - 0

Non ci sono commenti

Aggiungi un commento

smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile
Caratteri rimanenti: 3000
captcha