Anfetamine Abuso collegato ad attacchi di cuore nei giovani adulti

Giugno 13, 2016 Admin Salute 0 4
FONT SIZE:
fontsize_dec
fontsize_inc

I giovani adulti che abusano di anfetamine possono essere maggiormente a rischio di subire un attacco di cuore, i ricercatori UT Southwestern Medical Center hanno scoperto.

Nello studio, disponibile on-line nella rivista Drug e dipendenza da alcol, i ricercatori hanno esaminato i dati provenienti da più di 3 milioni di persone tra i 18 ei 44 anni ricoverati dal 2000 al 2003 in Texas e ha trovato una relazione tra una diagnosi di abuso di anfetamine e di attacco di cuore.

Case report individuali hanno suggerito un legame tra infarto e l'abuso di anfetamine, ma questo è creduto di essere il primo studio epidemiologico di un grande gruppo di persone sulla questione, ha detto il dottor Arthur Westover, assistente professore di psichiatria presso UT Southwestern e lo studio della autore principale.




"La maggior parte delle persone non sono sorpreso che metanfetamine e le anfetamine sono male alla salute", ha detto il dottor Westover. "Ma siamo preoccupati perché gli attacchi di cuore nei giovani sono rari e possono essere molto debilitanti o mortali."

Le anfetamine sono stimolanti che possono essere utilizzati per il trattamento di patologie come il disturbo attenzione-deficit. Sono illegalmente abusato come droghe ricreative o stimolatori.

I ricercatori fanno notare che l'abuso di metamfetamina, un tipo di anfetamina spesso venduti illegalmente, è in aumento nella maggior parte delle principali città degli Stati Uniti.

In Texas, i ricercatori hanno trovato una maggiore abuso di anfetamine nelle regioni del nord e Panhandle.

"Questo documento suona un avvertimento a coloro che abusano di anfetamine, avvisa il personale di reparto di emergenza per cercare per abuso di anfetamine in giovani pazienti attacco di cuore, e ci permette di concentrare gli sforzi di prevenzione nelle aree geografiche in cui i problemi sono maggiori", ha detto il dottor Robert W. Haley , capo di epidemiologia presso UT Southwestern e autore senior dello studio. Dr. Haley detiene la US Forze Armate Veterans Distinguished Chair for Medical Research, veterani della Guerra del Golfo Honoring America.

"Siamo anche preoccupati che il numero di attacchi di cuore anfetamine relativi potrebbe essere in aumento," ha detto il dottor Westover. "Preferiamo alziamo la bandiera di avvertimento ora che dopo. Speriamo di diminuire il numero di persone che soffrono di attacchi di cuore, come il risultato di un abuso di anfetamine."

Le anfetamine possono contribuire ad attacchi di cuore, aumentando la frequenza cardiaca e la pressione sanguigna e provocando infiammazione e spasmi delle arterie che limitano il sangue al muscolo cardiaco. Sono necessarie ulteriori ricerche per determinare l'esatto meccanismo di come anfetamine lavorare sul cuore, ha detto.

L'attuale ricerca potrebbe aiutare i medici a determinare la causa di attacchi di cuore nei giovani adulti, così come il trattamento. I medici che riconoscono un attacco di cuore causato anfetamina potrebbero scegliere di non somministrare un farmaco beta-bloccante, un trattamento comune per attacco di cuore, perché potrebbe interagire con metanfetamine per peggiorare l'attacco di cuore.

I risultati potrebbero avere ampie implicazioni nella popolazione generale, il dottor Westover detto. Texas classifica 27 tra tutti gli stati in uso di metanfetamine tra i 18 ei 25 anni adulti, secondo un rapporto del 2006 del governo.

"Stiamo parlando di uno stato che si trova vicino al centro di prevalenza del consumo di metamfetamine negli Stati Uniti, quindi è possibile che il numero di attacchi di cuore nei giovani adulti in altri stati, con una prevalenza molto più elevata di abuso di anfetamine può essere superiore come bene ", ha detto il dottor Westover, che è un National Institutes of Health multidisciplinare Clinical Research Scholar presso UT Southwestern.

Dr. Paul Nakonezny, assistente professore di scienze cliniche e psichiatria presso UT Southwestern, è stato anche coinvolto nello studio.

Il lavoro è stato sostenuto da un Nord e Centro Texas concessione clinica e traslazionale Science Initiative dal Centro nazionale per le risorse di ricerca, un componente del National Institutes of Health.

(0)
(0)

Commenti - 0

Non ci sono commenti

Aggiungi un commento

smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile
Caratteri rimanenti: 3000
captcha