Antibiotico fallito nel prevenire parto pretermine

Agosto 17, 2015 Admin Salute 0 16
FONT SIZE:
fontsize_dec
fontsize_inc

L'antibiotico, chiamato azitromicina, è efficace nel trattamento di infezioni come la sifilide, clamidia e Ureaplasma urealyticum - una infezione batterica pensato di svolgere un ruolo significativo nel provocare parto pretermine. Recenti studi hanno inoltre dimostrato che il farmaco è efficace nel ridurre il rischio di aborto spontaneo dopo l'amniocentesi, un test medico per infezioni e anomalie fetali.

Il farmaco è attualmente usato per trattare l'infezione in pazienti in tutto il mondo, ma non è stato precedentemente testato su donne in gravidanza ad alto rischio di parto pretermine. Gli scienziati hanno studiato come Liverpool efficace l'antibiotico potrebbe essere in donne in Malawi meridionale, dove uno su cinque bambini sono nati prematuramente. Le donne che vivono in questa regione sono anche ad alto rischio di malattie sessualmente trasmissibili e di altre malattie, che possono avere un impatto significativo sul lavoro e lo sviluppo a lungo termine di un feto.

In uno studio di 2.000 donne in gravidanza, metà sono stati trattati con l'antibiotico orale e mezzo sono stati trattati con farmaci placebo. Essi hanno scoperto che l'antibiotico fatto alcuna differenza significativa l'esito delle gravidanze tra i due gruppi di donne. Il farmaco è risultato efficace nel trattamento di infezioni, ma un elevato numero di donne che ancora ha continuato a sperimentare parto pretermine. I risultati suggeriscono che l'infezione non può essere la causa primaria di parto pretermine e di altri trattamenti dovrebbe essere studiata. Un elevato numero di donne con infezione ancora continuato a sperimentare parto pretermine. Lo studio suggerisce che è importante indagare altri fattori, accanto infezione, per determinare la causa del travaglio prematuro.




Il professor Jim Neilson, dalla Scuola di Riproduzione e di Medicina dello sviluppo dell'Università, spiega:. "Labour che si verifica prima di 37 settimane è definito come un parto pretermine ed è una delle principali cause di morte infantile e la malattia Attualmente non esiste un modo efficace per prevenire le nascite premature , ma si pensa che l'infezione potrebbe essere un elemento significativo. Anche se parto pretermine è un problema in tutto il mondo, le donne nei paesi in via di sviluppo sono a rischio più elevato, forse a causa di un aumento dei livelli di infezione, come l'HIV e la malaria.

"L'infezione può verificarsi all'inizio della gravidanza e non individuare, quindi un modo per ridurre l'incidenza di parto pretermine può amministrare antibiotici prima che i pazienti mostrano segni di infezione. Il nostro studio ha dimostrato, tuttavia, che il trattamento dell'infezione con azitromicina, ha avuto alcun impatto sulla riduzione incidenza di parto pretermine.

"I risultati suggeriscono che l'infezione non può essere la causa primaria di parto pretermine e di altri fattori devono essere indagato ulteriormente. Si raccomanda che gli antibiotici di routine non deve essere somministrato a donne in gravidanza per prevenire prime nascite."

Dr Nynke van den Broek, della Scuola di Medicina Tropicale di Liverpool, ha aggiunto: ". I dati raccolti nell'ambito dello studio saranno ulteriormente analizzati per determinare quali fattori durante la gravidanza sono stati associati con la presenza di nascita pretermine in questo gruppo di donne The sito campo in Malawi è altamente rappresentativo di altre impostazioni dell'Africa subsahariana e le informazioni sui fattori di rischio, nonché l'esito della gravidanza sarà molto prezioso per informare studi futuri. "

"I risultati suggeriscono che l'infezione non può essere la causa primaria di parto pretermine come si pensava. Si raccomanda che gli antibiotici di routine non deve essere somministrato a donne in gravidanza per prevenire prime nascite."

La ricerca sosterrà il lavoro condotto in un nuovo centro dedicato a migliorare le esperienze durante la gravidanza e il parto per le donne di tutto il mondo. Il Centro per Better Nascite riunirà ricercatori e clinici per migliorare la comprensione in settori quali parto prematuro, aborto spontaneo ricorrente e del lavoro prolungato.

Lo studio è supportato dal Wellcome Trust e pubblicato in PLoS Medicine.

(0)
(0)

Commenti - 0

Non ci sono commenti

Aggiungi un commento

smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile
Caratteri rimanenti: 3000
captcha