Antibiotico offre un potenziale per l'attività anti-cancro

Aprile 8, 2016 Admin Salute 0 2
FONT SIZE:
fontsize_dec
fontsize_inc

Un antibiotico noto per le sue funzioni immunosoppressivi potrebbe anche indicare la strada per lo sviluppo di nuovi agenti anti-cancro, i ricercatori della Scuola di Medicina dell'Università dell'Indiana hanno segnalato.

Lo studio ha determinato che il composto, tautomycetin, rivolge un enzima chiamato SHP2, che svolge un ruolo importante nelle attività cellulari come la proliferazione e la differenziazione. È interessante notare che le mutazioni SHP2 sono anche noti per causare diversi tipi di leucemia e tumori solidi. I risultati sono stati riportati nel 28 Gennaio 2011, numero della rivista Chimica e Biologia.

Il potenziale per lo sviluppo di agenti anti-cancro nasce da un tentativo di determinare come il composto, tautomycetin, esercita la sua attività di soppressione del sistema immunitario, ha detto Zhong-Yin Zhang, Ph.D., Robert A. Harris Professore e Presidente del Dipartimento di Biochimica e Biologia Molecolare.




La scoperta è anche incoraggiante perché SHP2 è membro di una grande famiglia di enzimi chiamati phosphotases proteina tirosina (PTP), che sono importanti nei processi di segnalazione che controllano tutte le funzioni cellulari essenziali. Disregolazione di attività PTP è stato collegato a diverse malattie umane, tra cui il cancro, il diabete, e disfunzioni immunitarie. Ma il loro trucco ha reso difficile trovare potenziali farmaci per agire su di loro, caratteristiche che hanno etichettato il PTP come "undruggable", ha detto il dottor Zhang.

"Così abbiamo identificato un vantaggio - un prodotto naturale prodotto dai batteri Streptomyces -. Che dovrebbe servire come base per lo sviluppo di agenti terapeutici per una famiglia di obiettivi fosfotase proteina tirosina Finora questi obiettivi, tra cui SHP2 per la leucemia e di altri tumori, sono stati ritenuti undruggable, "ha detto.

Il dottor Zhang è membro della Indiana University Melvin e Bren Simon Cancer Center.

Finanziamento per la ricerca è stato fornito dal National Institutes of Health.

(0)
(0)

Commenti - 0

Non ci sono commenti

Aggiungi un commento

smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile
Caratteri rimanenti: 3000
captcha