Antibiotico Trattamento Obiettivi asma difficile

Giugno 22, 2016 Admin Salute 0 3
FONT SIZE:
fontsize_dec
fontsize_inc

Hunter ricercatori hanno dimostrato che un antibiotico comunemente disponibili può migliorare la qualità della vita dei pazienti con asma difficile, e può anche generare notevoli risparmi sanitari.

I risultati di un nuovo studio indicano che gli antibiotici macrolidi potrebbe rivelarsi una terapia efficace in combinazione con il trattamento di asma corrente.

Farmaci per l'asma corrente è focalizzata sul trattamento di una cella particolare, chiamato eosinofili. Aumento dei livelli di eosinofili si pensa siano responsabili dell'infiammazione delle vie aeree. Tuttavia, quasi la metà delle persone con sintomi di asma hanno normali livelli di eosinofili.




"In uno studio precedente abbiamo dimostrato che una cellula infiammatoria chiamato neutrofili è aumentata in alcuni pazienti asmatici e che i trattamenti sono necessari per combattere altri tipi di infiammazione nelle persone con asma", ha detto il dottor Jodie Simpson presso l'Università di priorità di Newcastle Centro di ricerca per asma e malattie respiratorie. I ricercatori hanno studiato 45 persone che hanno avuto uno scarso controllo dell'asma e assumevano alte dosi giornaliere di mantenimento di corticosteroidi per via inalatoria. In aggiunta alla loro terapia dell'asma regolare, i partecipanti hanno ricevuto un antibiotico macrolide (chiamato Klacid) o farmaci placebo per otto settimane.

"In questo studio abbiamo dimostrato che il trattamento con un antibiotico macrolide per otto settimane ha ridotto significativamente l'infiammazione delle vie aeree e il miglioramento della qualità della vita nei pazienti con asma difficile", ha detto il dottor Simpson.

"I pazienti con asma non eosinofila particolarmente beneficiato di questo trattamento e questo gruppo di pazienti ha avuto la più grande risposta al trattamento. Questo trattamento ha ridotto significativamente il numero di neutrofili nelle vie aeree.

"Questa scoperta è importante perché dal 5 al 10 per cento dei casi di asma sono considerati difficili e queste rappresentano il 50 per cento del trattamento di asma e di assistenza sanitaria dei costi."

I risultati dettagliati sono stati pubblicati sull'American Journal of respiratorie e Critical Care Medicine. Lo studio è stato condotto da ricercatori presso l'Università di Newcastle e Hunter New England Salute in collaborazione con il cacciatore Medical Research Institute virus, infezioni/Immunità, Vaccines and Asthma (VIVA) Research Program. Nel 2008 i ricercatori si baserà su questa ricerca studiando malattia neutrofili nelle vie respiratorie nelle persone anziane.

Questo studio è stato finanziato dal National Health e Medical Research Council.

(0)
(0)

Commenti - 0

Non ci sono commenti

Aggiungi un commento

smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile
Caratteri rimanenti: 3000
captcha