Anticipo a manipolare cellule T

Aprile 11, 2016 Admin Salute 0 3
FONT SIZE:
fontsize_dec
fontsize_inc

Ora, lui ei suoi colleghi, tra cui immunologo Lisa Minter hanno trovato un modo non solo per ottenere all'interno delle cellule T naпve, ma per fornire bio-attivi cargo come le proteine ​​e molecole di sintesi attraverso quella membrana cellulare a lungo bloccata, utilizzando una nuova proteina di trasduzione sintetica dominio (PTD) che imita quelli naturali. Tew e colleghi chiamano loro nuove macromolecole "PTD imita" (PTDMs). Sono in grado di scivolare attraverso la membrana delle cellule T e consegnare un carico utile di terapeutica piccoli RNA interferenti (siRNA).

L'invenzione è "qualcosa di simile a una chiave master, perché siamo in grado di entrare nelle cellule senza il loro permesso, e in tipi di cellule di difficile accesso come le cellule T umane", dice Tew. "Pensiamo che porterà a nuovi progressi in immunologia fondamentale e che detiene anche un grande potenziale per le applicazioni terapeutiche nella clinica. Speriamo ogni immunologo del pianeta sente parlare di questa svolta la consegna, perché ora possono cominciare a studiare la funzione delle cellule T in nuovo modi ".




Metodi precedenti richieste elettroporazione o l'uso di virus, che o diminuire la vitalità cellulare o pongono rischi inaccettabili per i pazienti in un ambiente di trattamento, aggiunge. Lavoro Tew e Minter di appare, in questo numero di Molecular Therapy.

I linfociti T sono un sottogruppo di globuli bianchi che svolgono un ruolo critico nella immunità cellulo-mediata, in lotta contro le infezioni invasori, il cancro e l'HIV, per esempio. Ci sono diversi tipi di cellule T, così chiamati perché maturano nella ghiandola del timo. Per anni, gli scienziati hanno voluto studiare le cellule T naпve in particolare, quelli in grado di rispondere agli agenti patogeni il sistema immunitario non ha ancora visto.

Tew, Minter e colleghi hanno visto un bisogno insoddisfatto per i reagenti non virali, efficienti e facilmente predisposti per essere utilizzati nella realizzazione di siRNA in tipi di cellule difficili da inserire come le cellule T umane. Offrendo con successo siRNA in cellule T naпve dimostrerebbe efficiente atterramento gene senza tossicità e fornire un nuovo potente strumento immunologica.

I capi squadra UMass Amherst dicono una delle cose che cercavano di pioniere è ispirandosi quello che la natura fa, quindi la costruzione imita sintetiche di quella. "Abbiamo ritenuto che se non fossimo limitati ai soliti acidi alfabeto amino di proteine, potremmo farlo meglio che si è rivelato essere vero,. Abbiamo utilizzato i principi di progettazione biomimetici per fare PTDMs che sono meno tossiche e più efficaci per lo spostamento del carico in tutta la membrana cellulare di quelli naturali ".

"Quello che noi modifichiamo la struttura chimica", spiega Tew. "Abbiamo costruito i principi di una PTD naturale in una nuova macromolecola che è più grande, più lunga, ha gruppi più densi e diversa architettura. Scivola nella cellula T senza danneggiarlo, e può trasportare carichi, in questo caso siRNA, attraverso tale membrana. "

Hanno compiuto questo primo individuando caratteristiche chiave di PTDS naturali, quindi catturando alcune delle loro proprietà chimiche in nuovi macromolecolari imita polimeri sintetici. In particolare, hanno progettato e studiato due PTDMs diversi ispirati a polyarginines e anfifilici (in grado di attraversare le membrane sia acqua e lipidi) peptidi per fornire siRNA in due tipi di cellule di difficile trasfezione: celle da una linea di immortalati linfociti T umani e periferico umano cellule del sangue di tre diversi donatori.

Come uno dei numerosi test di efficacia, hanno preso di mira atterramento di NOTCH1, un recettore transmembrana-gene che controlla che svolge anche un ruolo nello sviluppo delle cellule T, la proliferazione e la differenziazione. Gli autori riportano raggiungere il 50 percento knockdown dell'espressione proteica NOTCH1 in entrambi i tipi di cellule per 72 ore dopo un trattamento.

"La cellula T svolge la propria attività. Sembra normale, tranne che ha molto meno NOTCH1", dice Tew. "Con questo nuovo strumento, ci aspettiamo che possiamo mettere a punto l'attivazione delle cellule T. In caso di vigilanza cancro, si consiglia di alzarlo di stimolare risposte immunitarie, ma con malattie autoimmuni, sarebbe utile per abbassare il volume."

Questo lavoro è stato finanziato da sovvenzioni dal National Science Foundation e l'American Heart Association.

(0)
(0)

Commenti - 0

Non ci sono commenti

Aggiungi un commento

smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile
Caratteri rimanenti: 3000
captcha