Anticorpi Manufacturing

Aprile 2, 2016 Admin Salute 0 0
FONT SIZE:
fontsize_dec
fontsize_inc

Gli scienziati hanno sviluppato una gamma di monoclonali e policlonali anticorpi uniche e altamente specifici - le proteine ​​prodotte nel sangue che contrastano i batteri, virus o cellule cancerose. Questo è stato ottenuto in primo luogo la produzione di un certo numero di proteine ​​ricombinanti, che sono componenti importanti vie di segnalazione cellulare. Queste stesse proteine ​​hanno usi diretti della vaccinazione e studi sperimentali. Un ulteriore avanzamento chiave è l'incorporazione di nuovi coloranti fluorocromo con anticorpi monoclonali specifici, che possono poi essere usati nella diagnosi di leucemia e malattie reumatiche; anche in oncologia e nella ricerca di ematologia.

Il sistema immunitario umano protegge il corpo dalle malattie, individuando e distruggendo gli agenti della malattia - batteri, virus e anche le proprie cellule se trasformarsi in un tumore potenzialmente cancerosa. Il sistema immunitario dipende dall'attività di anticorpi, che sono naturalmente prodotte entro i globuli bianchi. La struttura di anticorpi ha molti milioni di variazioni; ciascuno in grado di riconoscere e marcatura un antigene specifico, ad esempio da un batterio specifica, in modo che il batterio di ceppo che può essere identificato e distrutto da altri tipi di cellule bianche del sangue. Se una molecola da un batterio specifico lega a una proteina recettore sulla superficie della globuli bianchi, la proteina, che è un componente importante del percorso di segnalazione, innesca una risposta entro la cella. Inoltre, gli anticorpi possono servire come una ricerca estremamente utile e strumento diagnostico, in quanto possono legarsi con grande specificità e sensibilità alle loro strutture bersaglio e poi possono essere visualizzati mediante colorazione con coloranti specifici.

Il progetto è un progetto EUREKA E! 3424 RECAN.




Il tessuto Anticorpi

Le moderne tecniche molecolari ora consentono la produzione in vitro di alcune delle proteine ​​recettoriali. Il progetto RECAN utilizzato tecniche ricombinanti per produrli - combinazione di sequenze di DNA definiti con il DNA dei batteri per alterare la codifica per i caratteri specifici, e poi raccogliendo la proteina alterata da esso derivato DNA ricombinante.

La proteina ricombinante è stata poi utilizzata per immunizzare cavie utilizzando la tecnologia degli ibridomi standard. Ciò implica la fusione di specifici cellule produttrici di anticorpi con le cellule tumorali di formare linee di cellule ibride, li cresce in coltura tissutale, e trattenere e purificare gli anticorpi prodotti. In questo progetto, un primo gruppo di prova è stato usato per produrre anticorpi derivati ​​da anticorpi monoclonali, e un altro per produrre anticorpi derivati ​​da anticorpi policlonali.

"Abbiamo utilizzato una tecnologia standard", spiega il professor Vaclav Horejšн dell'Istituto di Genetica Molecolare di Praga (IMG). "Ma ciò che è unico del nostro progetto sono i prodotti -. In particolare gli anticorpi monoclonali, che sono di specificità unica, con un grande potenziale commerciale e in alcuni casi anche utili per la diagnostica"

Etichettatura fluorescente

Il progetto RECAN ha anche fatto importanti progressi citofluorimetria, che è l'uso di marcatori fluorescenti specifici per distinguere tra i tipi di cellule. I partner del progetto hanno sviluppato metodi per preparare anticorpi monoclonali legati ai diversi tipi di una nuova gamma di coloranti fluorocromi. Gli anticorpi legati a questi coloranti possono essere facilmente distinte da quelle contrassegnate con più coloranti convenzionali.

Una attenzione particolare di questa parte del progetto è stato quello di sviluppare una metodologia per la immunofenotipizzazione di leucemia, e Exbio mira ad essere una delle prime aziende europee ad offrire utilizzo di questi coloranti fluorocromi nuovi per lo screening dei pazienti affetti da leucemia e quelli con artrite reumatoide. Uno degli anticorpi monoclonali riconosce un'importante proteina di segnalazione chiamata ZAP70, che è un marcatore caratteristico di alcuni tipi di leucemia e quindi può essere usato per scopi diagnostici. Anche se questo metodo è già stabilito, nuovi anticorpi monoclonali sono ancora necessario sviluppare un protocollo standard per la diagnosi di routine di questo tipo di leucemia, utilizzando i migliori reagenti.

Un mercato pronto; una proficua collaborazione

I prodotti generati come risultato del progetto RECAN sono già disponibili in commercio mondiale attraverso Exbio. I prodotti proteici ricombinanti possono essere utilizzati per l'immunizzazione nella produzione di anticorpi, e anche come standard interni specifici per la loro produzione e determinazione. La produzione di anticorpi monoclonali e policlonali specifici consente di indirizzare nuovi antigeni, che contribuiranno allo sviluppo di nuovi test immunochimici. Infine gli anticorpi fluorescenza marcata troveranno numerose applicazioni sia in diagnosi delle condizioni, e anche in studi di ricerca in aspetti di ematologia, oncologia, immunologia e altre aree di ricerca biomedica.

Il progetto RECAN fatto uso ottimale delle tecniche esistenti applicandole ad una nuova area. In tal modo, essa ha prodotto una nuova gamma di prodotti che fanno significativi miglioramenti rispetto possibilità esistenti. Professor Horejšн commenta che la collaborazione era importante - i partner del progetto sono stati in contatto prima RECAN iniziato, ma sono stati in grado di contribuire ogni competenze diverse. Il laboratorio IMG sviluppato maggior parte delle proteine ​​ricombinanti e utilizzato per l'immunizzazione e la produzione delle linee cellulari di ibridoma che forniscono gli anticorpi monoclonali. Il laboratorio immunologia Magdeburgo era responsabile di test indipendenti di molti degli anticorpi monoclonali e valutare le loro qualità nelle tecniche immunochimiche specializzati. Exbio applicato la sua esperienza unica in marcatura fluorescente di anticorpi monoclonali. La società ha inoltre predisposto diversi lotti di anticorpi policlonali e li prepara per la commercializzazione, tra cui l'ottimizzazione della produzione su larga scala, la purificazione e la stabilizzazione.

(0)
(0)

Commenti - 0

Non ci sono commenti

Aggiungi un commento

smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile
Caratteri rimanenti: 3000
captcha