Anticorpi recentemente identificati possono migliorare la progettazione di vaccini la polmonite

Giugno 21, 2016 Admin Salute 0 3
FONT SIZE:
fontsize_dec
fontsize_inc

I ricercatori del Albert Einstein College of Medicine della Yeshiva University hanno scoperto come un nuovo tipo di anticorpi funziona contro i batteri pneumococco. I risultati, che potrebbero migliorare i vaccini contro la polmonite, appaiono nel numero di settembre/ottobre mBio, la rivista online della American Society for Microbiology.

Fino a poco tempo fa, gli scienziati pensavano che gli anticorpi funzionano contro i batteri pneumococco uccidendoli con l'aiuto delle cellule immunitarie. Tuttavia, diversi anni fa, i ricercatori hanno scoperto Einstein anticorpi che sono stati molto efficaci contro la malattia pneumococcica sperimentale nei topi, anche se non erano in grado di indurre l'uccisione dei batteri da parte delle cellule immunitarie. In questo studio, i ricercatori hanno esaminato come questi anticorpi interagiscono con i batteri pneumococco e ha scoperto che causano i batteri a raggrupparsi, migliorando un fenomeno chiamato quorum sensing.

"Quorum sensing è un modo che i batteri comunicano tra loro", ha spiegato l'autore senior Liise-anne Pirofski, MD, professore di medicina e di microbiologia e immunologia, capo delle malattie infettive a Einstein e Montefiore Medical Center, la University Hospital per Einstein, e la Selma e il dottor Jacques Mitrani Professore di Ricerca Biomedica a Einstein. "Ecco, la capacità degli anticorpi di migliorare il quorum sensing fa sì che i batteri per esprimere geni che potrebbero uccidere alcuni dei loro fratelli, qualcosa chiamato fratricidio, e indebolire i meccanismi di difesa che permettono ai batteri di sopravvivere e crescere in un ambiente ostile."




La Fondazione Nazionale per le Malattie Infettive stima che 175.000 persone sono ricoverati in ospedale con la polmonite da pneumococco negli Stati Uniti ogni anno. Inoltre, i batteri pneumococco causano 34.500 infezioni del sangue e 2.200 casi di meningite all'anno.

Ci sono due vaccini contro lo pneumococco: una per adulti e una per neonati e bambini. Il vaccino pneumococcico coniugato pediatrico ha ridotto drasticamente l'incidenza di malattia pneumococcica nei bambini e negli adulti per la protezione dei bambini vaccinati e riducendo la trasmissione da persona a persona del batterio, (un fenomeno noto come protezione branco). Tuttavia, il vaccino non copre tutti i ceppi di pneumococco che causano malattie, e il vaccino attualmente utilizzato per gli adulti non impedisce la polmonite. Fortificante attuali vaccini contro lo pneumococco a stimolare gli anticorpi che rendono i batteri pneumococco meno in grado di proteggere se stessi - o li uccidono direttamente - potrebbe migliorare la loro efficacia.

(0)
(0)

Commenti - 0

Non ci sono commenti

Aggiungi un commento

smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile
Caratteri rimanenti: 3000
captcha