Apnea del sonno comune dopo insufficienza respiratoria acuta

Aprile 3, 2016 Admin Salute 0 3
FONT SIZE:
fontsize_dec
fontsize_inc

Clinicamente importante apnea del sonno è comune tra i sopravvissuti di insufficienza respiratoria acuta, secondo un nuovo studio presentato presso l'American Thoracic Society International Conference 2014.

"L'insonnia è un disturbo frequente tra i sopravvissuti di malattie gravi", ha detto il dottor Elizabeth Parsons, MD, MSc, della Divisione di polmonare e Critical Care Medicine presso l'Università di Washington a Seattle. "Abbiamo esaminato una piccola coorte di sopravvissuti di insufficienza respiratoria acuta da capire contributori modificabili per l'insonnia, compresi apnea del sonno."

Lo studio ha coinvolto 21 pazienti con insufficienza respiratoria acuta, definita come un acuto bisogno per almeno 48 ore di ventilazione meccanica. Valutazione compresa la Insomnia Severity Index e in casa di II livello polisonnografia notturna tre mesi dopo la dimissione dall'ospedale. Disturbi respiratori nel sonno è stata valutata con l'Apnea ipopnea Index (AHI) e il distress respiratorio Index (RSI). L'AHI misura il numero medio di apnee (cessazioni di respirazione) e ipopnee (ostruzioni parziali) all'ora. Il distress respiratorio Index (RSI) misura il numero medio di disturbi respiratori per ora (apnee, ipopnee, e gli eventi più lievi chiamati respiratori risvegli correlati allo sforzo). Un RDI di 15 o superiore è stato considerato clinicamente rilevante per la qualità del sonno e la funzione diurna. Un AHI di 15 o superiore può essere un fattore di rischio per la morbilità cardiovascolare.




Tra i 14 pazienti sottoposti a polisonnografia, la maggioranza ha incontrato i criteri per clinicamente rilevante apnea del sonno, con 13 avendo un RDI di 15 o superiore e 10 con un AHI di 15 o superiore. Media RDI era 38 e significa AHI era 29. desaturazioni di ossigeno sono stati generalmente lievi, con un 3% di indice di desaturazione di ossigeno media di 8 (numero di volte per ora che il livello di ossigeno scende del 3 per cento o più). Insonnia gravità non era correlata in modo significativo con la presenza di disturbi respiratori nel sonno.

"L'incidenza e la gravità di apnea del sonno abbiamo osservato tra i sopravvissuti di insufficienza respiratoria acuta, se replicata in studi più ampi, sono motivo di preoccupazione", ha detto il dottor Parsons. "Alcuni pazienti avevano clinicamente significativa apnea del sonno, nonostante la mancanza di denunce di sonno. La valutazione e il trattamento di apnea del sonno possono avere un impatto significativo sulla salute e il benessere di questi pazienti."

"E 'importante notare che il trauma è stato l'evento che incitano per insufficienza respiratoria acuta nel 57% dei nostri soggetti testati. In rapporto soggetto, il 29% è stato attivamente assumendo un farmaco oppiaceo dolore al momento del test. Gli oppiacei possono peggiorare apnea del sonno, riducendo tono delle vie aeree superiori e il drive respiratorio centrale. I nostri risultati suggeriscono che l'apnea del sonno è comune dopo insufficienza respiratoria acuta, con farmaci ad azione centrale che serve come una potenziale collaboratore. "

(0)
(0)

Commenti - 0

Non ci sono commenti

Aggiungi un commento

smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile
Caratteri rimanenti: 3000
captcha