Apnea del sonno nelle donne in gravidanza obese legata a poveri esiti materni e neonatali

Maggio 18, 2016 Admin Salute 0 3
FONT SIZE:
fontsize_dec
fontsize_inc

I neonati di donne incinte obese che soffrono di apnea ostruttiva del sonno sono più probabilità di essere ammesso al reparto di terapia intensiva neonatale di quelli nati da madri obese senza il disturbo del sonno, segnala uno studio pubblicato online il 20 settembre sulla rivista Obstetrics & Gynecology.

Apnea del sonno, che provoca risvegli e pause ripetute nella respirazione durante la notte, è stato anche associato a più alti tassi di preeclampsia nelle donne gravemente sovrappeso in gravidanza, i ricercatori hanno trovato.

"I nostri risultati mostrano che apnea ostruttiva del sonno può contribuire a scarsi risultati sia per le madri obese ei loro bambini," ha detto l'autore principale dello studio dottor Judette Louis, assistente professore di ostetricia e ginecologia presso l'University of South Florida. "Il suo ruolo come fattore di rischio per la gravidanza negativi esiti indipendente di obesità occorre esaminare più da vicino."




Dr. Louis, che detiene un appuntamento comune nel USF College of Dipartimento di Comunità e Family Health di sanità pubblica, ha condotto lo studio, mentre un docente presso la Scuola di Medicina della Case Western Reserve University. Uno specialista in medicina materno-fetale, ha lavorato con i ricercatori della Case Western Reserve, l'USF Salute Morsani College of Medicine Center di Evidence-Based Medicine, e la Harvard Medical School. È entrata a far USF nel mese di aprile.

I ricercatori hanno analizzato i dati di 175 donne incinte obese arruolati in uno studio prospettico osservazionale, che proiettati pazienti prenatali presso MetroHealth Medical Center di Cleveland per i disturbi respiratori legati al sonno. Le donne sono stati testati per apnea ostruttiva del sonno tramite un dispositivo portatile in casa al momento di coricarsi.

Sono stati riesaminati anche perinatale e neonatale risultati per 158 nati vivi, comprese le indicazioni per ricoveri UTIN quali complicazioni respiratorie, prematurità e difetti congeniti.

Tra i risultati dello studio:

  • La prevalenza di apnea del sonno tra i partecipanti allo studio era di 15,4 per cento.
  • Rispetto alle donne senza apnea del sonno (gruppo di controllo), il gruppo con apnea del sonno era più pesante e con esperienza pressione più cronica arteriosa. Questo risultato è stato coerente con gli studi nella popolazione generale che sono associati disturbi respiratori nel sonno con alta pressione sanguigna e aumento di peso.
  • Le donne con apnea del sonno sono stati più probabile rispetto al gruppo di controllo di sottoporsi a parto cesareo e di sviluppare preeclampsia, una condizione medica in cui la pressione alta in gravidanza è associata a perdita di proteine ​​nelle urine. Preeclampsia resta una delle condizioni mediche pericolose più comuni agli mamme e neonati.
  • Pur avendo simili tassi di nascite pretermine, le donne con apnea del sonno consegnati prole più probabilità di essere ammessi alla terapia intensiva neonatale che ha fatto loro controparti senza apnea del sonno. Molti di questi ricoveri erano dovuti a difficoltà respiratoria. I ricercatori suggeriscono che i tassi di ricovero UTIN più elevati possono essere spiegati in parte dai tassi C-sezione più elevati tra le donne con apnea del sonno, ma è necessario più studio.

Circa una donna su cinque è obeso quando una gravidanza, nel senso che hanno un indice di massa corporea di almeno 30, secondo la ricerca dai Centri federali per il controllo e la prevenzione delle malattie. Mentre numerosi studi hanno esaminato le complicazioni associate con l'obesità in gravidanza - tra cui l'ipertensione, il diabete gestazionale e parti cesarei - apnea del sonno è stata sottodiagnosticata e poco studiato in questa popolazione di donne.

Gli autori dello studio suggeriscono che il modo migliore per ridurre le condizioni correlate all'obesità che portano a risultati gravidanza poveri, tra cui apnea del sonno, sarebbe quello di trattare l'obesità prima che una donna rimane incinta, ma riconoscere che "la perdita di peso è spesso difficile."

Dr. Louis ha detto che lo studio sottolinea anche la necessità di modi migliori per lo screening e il trattamento di questa forma comune di disturbi respiratori nel sonno durante la gravidanza.

Lo studio è stato sostenuto dal medico programma Facoltà studiosi Robert Wood Johnson Foundation, la Case Western Reserve/Cleveland Clinic CTSA, e il Centro nazionale per le risorse di ricerca, NIH.

(0)
(0)

Commenti - 0

Non ci sono commenti

Aggiungi un commento

smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile
Caratteri rimanenti: 3000
captcha