Apnea ostruttiva del sonno: studio rileva eccellente accordo tra la conformità soggettivo e oggettivo con la terapia apparecchio orale

Giugno 15, 2016 Admin Salute 0 2
FONT SIZE:
fontsize_dec
fontsize_inc

Secondo una nuova ricerca che viene presentata al Meeting del 20 ° Anniversario della American Academy of Dental Medicine di sonno (AADSM), le misure di conformità oggettive d'accordo con le stime di conformità soggettive nei pazienti con apnea ostruttiva del sonno (OSA) in terapia apparecchio orale (TAO) - una constatazione che non è evidente nei pazienti che usano la terapia a pressione positiva continua (CPAP).

I risultati mostrano che l'obiettivo tempo medio indossa nell'intero gruppo è stata del 6,8 ore per notte. Tra 21 pazienti che hanno compilato il diario conformità soggettiva, medi indossando volte sia la oggettivi e soggettivi erano 7,0 ore per notte.

"I risultati di questo studio suggeriscono che l'uso di uno strumento oggettivo per misurare il rispetto apparecchio orale durante il trattamento di apnea ostruttiva del sonno è fattibile e, di conseguenza, dovrebbe essere attuata in futuri studi che trattano con la terapia apparecchio orale per apnea ostruttiva del sonno", ha detto principal ricercatore e autore principale Olivier M. Vanderveken, MD, PhD, consulente personale ENT-membro, testa e del collo chirurgo presso l'Ospedale Universitario di Anversa, e la facoltà docente presso la Facoltà di Medicina dell'Università di Anversa, in Belgio.




"Questi risultati contrastano con il ritrovamento in letteratura sul rispetto, durante il trattamento con CPAP rivelando che l'auto-riferito rispetto al giorno con CPAP sopravvaluta notevolmente l'uso effettivo quotidiano di CPAP valutata mediante misurazione oggettiva di conformità CPAP", ha detto Vanderveken.

Questo studio clinico di quattro settimane rispetto misurazione attiva di mandibolare Riposizionamento Appliance (MRA) la conformità con self-report dei pazienti. Lo studio ha coinvolto 23 uomini e donne con una diagnosi consolidata di sonno disturbi respiratori (SDB), che ha avuto un indice apnea-ipopnea medio (AHI) di 14,8 pause di respirazione per ora di sonno. Avevano un'età media di 47 anni. Compliance è stata misurata durante il trattamento MRA stabilendo un tasso medio di utilizzo, con un attivo termometro incorporato microsensor (TheraMon®) con elettronica on-chip integrato di lettura-out. L'intervallo di campionamento della registrazione da parte del microsensore attiva è stata effettuata ad una velocità di 1 misura per 15 minuti (ogni 900 secondi). I soggetti non erano consapevoli che il loro uso MRA è stato misurato oggettivamente.

La presenza di lettura dei dati è stata effettuata in un intervallo di un mese. Durante la visita di follow-up, i pazienti sono stati invitati a compilare un questionario su MRA usura nel corso delle ultime quattro settimane (media ore/notte, notti media/settimana). La misurazione oggettiva della MRA tempo di usura era basato sul presupposto che la MRA è stato indossato quando il chip registra una temperatura intraorale> 89,6 ° F. Per confrontare le stime soggettive dei pazienti con i dati oggettivi del microsensore, un Wilcoxon rank test è stato eseguito.

"La natura rimovibile di un apparecchio orale garantisce una valutazione oggettiva della uso efficace e la conformità con il trattamento apparecchio orale durante la notte per apnea ostruttiva del sonno", ha detto Vanderveken.

Questo estratto sta ricevendo la Clinical Excellence Award e Clinical Research Award al Meeting AADSM 20th Anniversary.

(0)
(0)

Commenti - 0

Non ci sono commenti

Aggiungi un commento

smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile
Caratteri rimanenti: 3000
captcha