Arresto statine dopo l'ictus aumenta il rischio di morte, Dipendenza

Maggio 2, 2016 Admin Salute 0 1
FONT SIZE:
fontsize_dec
fontsize_inc

Le persone che hanno smesso di prendere farmaci che abbassano il colesterolo dopo essere stato ricoverato in ospedale per un ictus sono a maggior rischio di morte o di dipendenza entro tre mesi dalla ictus, secondo uno studio pubblicato nel 28 Agosto 2007, il rilascio di Neurologia ®, la rivista medica l'American Academy of Neurology.

Lo studio ha trovato che le persone che hanno smesso di prendere i loro farmaci che abbassano il colesterolo, chiamati anche statine, mentre ricoverato in ospedale dopo un ictus erano 4,7 volte più probabilità di essere morto o dipendere da altri per la loro cura tre mesi dopo l'ictus rispetto alle persone che hanno mantenuto prendendo il droghe.

"Questi risultati sostengono fortemente la raccomandazione ai medici di continuare statine durante la fase acuta di un ictus ischemico", ha detto l'autore dello studio Josй Castillo, MD, PhD, dell 'Università di Santiago de Compostela a Santiago de Compostela, in Spagna.




Castillo ha detto che mentre nessun protocollo suggeriscono che i pazienti non devono ricevere statine dopo un ictus, in molti casi, i farmaci sono sospesi per evitare i problemi che possono verificarsi quando il contenuto dello stomaco è rigurgitato nei polmoni. "Questo studio mostra chiaramente i vantaggi di continuare l'uso di statine," ha detto.

Lo studio ha coinvolto 89 persone che stavano già assumendo farmaci per abbassare il colesterolo nel momento in cui hanno avuto un ictus. Per i primi tre giorni dopo il ricovero in ospedale, 46 delle persone non ha ricevuto statine e 43 hanno ricevuto i farmaci.

Dopo tre mesi, 27 persone, o il 60 per cento, del gruppo che ha ricevuto nessun statine erano né morti o sono stati disabilitati al punto che non potevano completare le loro attività quotidiane in modo indipendente, rispetto alle 16 persone, o 39 per cento, del gruppo che mantenuto prendendo statine.

Precedenti studi hanno dimostrato che le persone che assumono le statine al momento di un ictus hanno colpi meno gravi rispetto a quelli che non assumono le statine.

Le statine sembrano fare di più che a ridurre il colesterolo. Inoltre riducono l'infiammazione e aiutano a mantenere la coagulazione del sangue, che può causare ictus. Le statine aumentano anche il rilascio di ossido nitrico, che è protettiva, dalle cellule che rivestono pareti arteriose.

(0)
(0)

Commenti - 0

Non ci sono commenti

Aggiungi un commento

smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile
Caratteri rimanenti: 3000
captcha