Artrite farmaco potrebbe rivelarsi efficace nel combattere l'influenza, studio suggerisce

Aprile 3, 2016 Admin Salute 0 0
FONT SIZE:
fontsize_dec
fontsize_inc

I ricercatori dell'Università del Maryland School of Medicine hanno scoperto che un farmaco approvato per il trattamento dell'artrite reumatoide riduce grave malattia e la morte in topi esposti al virus dell'influenza A. I loro risultati suggeriscono che tempera la risposta del sistema immunitario del corpo all'infezione influenzale può alleviare alcuni dei sintomi più gravi e anche ridurre la mortalità da questo virus.

Gli scienziati riportano nel 1 giugno edizione di The Journal of Immunology, che è ora disponibile online, che i topi infettati con il virus dell'influenza A ha risposto favorevolmente ad un farmaco chiamato Abatacept, che è comunemente usato per trattare le persone con artrite reumatoide. I topi erano stati dati "memoria" T-cellule, o globuli bianchi che sono state innescate per combattere il virus invasore come il risultato di una precedente esposizione a influenza A.

"Abbiamo scoperto che trattando i topi con Abatacept minimizzato danno tissutale causato dalla risposta immunitaria, ma comunque consentito al corpo di liberarsi del virus. I topi non è diventato come malato, recuperato molto più veloce e aveva molto meno danni ai polmoni , rispetto ai topi che non hanno avuto la droga ", dice Donna L. Farber, Ph.D., professore di chirurgia e microbiologia e immunologia presso l'Università del Maryland School of Medicine e autore senior dello studio.




"Inoltre, il trattamento con Abatacept ha migliorato significativamente la sopravvivenza di topi infettati con una dose letale di virus influenzale," dice il Dott Farber. "Il tasso di sopravvivenza per i topi trattati era 80 per cento, rispetto al 50 per cento per i topi che non sono stati trattati."

Spiega che il farmaco non interrompe presto, rapida l'attacco del sistema immunitario nei polmoni, che aiuta a uccidere il virus, ma impedisce di "memoria" T-cellule di reagire in maniera eccessiva, che produce molteplici effetti negativi. "E 'questa la risposta immunitaria iperattiva che può farti sentire male - e può anche portare alla polmonite," dice.

Autore principale dello studio, John R. Teijaro, un ricercatore nel laboratorio del Dr. Farber, osserva che il danno tissutale causato da questa risposta immunitaria forte - spesso più diffusa nei giovani, persone sane - è pensato per essere la principale causa di morte per ceppi pandemici di influenza, come l'influenza aviaria e l'influenza spagnola del 1918. Si è anche pensato per essere vero dei primi casi di H1N1 influenza "suina".

Dr. Farber dice: "Noi crediamo che i nostri risultati sono molto significativi perché forniscono un potenziale nuovo trattamento per l'infezione da parte del virus dell'influenza -. Uno che smorzare la risposta immunitaria, ma conservano ancora i suoi effetti protettivi"

I ricercatori stanno ora testando Abatacept in topi che non sono stati precedentemente esposti al virus dell'influenza, cercando di determinare quanto bene rispondono al farmaco una volta che sono diventati molto malato. Invece di avere "memoria" T-cellule, questi topi hanno i cosiddetti "naпve" T-cellule, che non sono mai stati attivati ​​per essere esposti a influenza in precedenza. A seconda dei risultati, il Dr. Farber spera un giorno di portare questa promettente nuova immunoterapia alla clinica a beneficio dei pazienti.

E. Albert Reece, MD, Ph.D., MBA, vice presidente per gli affari medici, Università del Maryland, e rettore dell'Università del Maryland School of Medicine, dice: "I risultati di questo studio sono molto promettenti. L'influenza è una . significativo problema di salute pubblica, che colpisce milioni di persone nel mondo ogni anno Speriamo che questo studio - e continua ricerca del Dr. Farber - apriranno theway per identificare un trattamento efficace, "dice il Dott Reece.

Abatacept, che è prodotto da Bristol-Myers Squibb e commercializzato con il nome di Orencia, è già stato approvato dalla US Food and Drug Administration per il trattamento dell'artrite reumatoide. Il farmaco non è approvato per il trattamento dell'influenza.

Lo studio è stato finanziato dal National Institutes of Health e Bristol-Myers Squibb.

Ci sono tre tipi di influenza stagionale, A, B e C, e un numero di sottotipi di influenza A, tra cui un nuovo ceppo del virus H1N1, noto anche come "influenza suina", che ha recentemente emerso e ha causato la malattia e una numero di morti quest'anno in Messico, Stati Uniti e in altri paesi del mondo.

La vaccinazione è il modo più efficace per impedire a qualcuno di ottenere l'influenza o che hanno un grave caso di malattia. Un farmaco antivirale, Tamiflu, può aiutare a prevenire il virus dell'influenza di diffondersi all'interno del corpo se è presa entro 48 ore dai primi sintomi.

Dr. Farber rileva che una immunoterapia con un farmaco come Abatacept sarebbe efficace contro diversi ceppi del virus perché il bersaglio del farmaco sarebbe il sistema immunitario, non il virus stesso. "Siamo molto entusiasti del potenziale di sviluppo di una nuova terapia, che forse potrebbe essere dato a persone anche dopo che sono molto malato", dice.

(0)
(0)

Commenti - 0

Non ci sono commenti

Aggiungi un commento

smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile
Caratteri rimanenti: 3000
captcha