Associazione di fibra e rischio di cancro del colon-retto varia in base al metodo di valutazione dietetica

Maggio 25, 2016 Admin Salute 0 2
FONT SIZE:
fontsize_dec
fontsize_inc

Elevato apporto di fibre alimentari è stato associato ad un minor rischio di cancro del colon-retto, quando i ricercatori hanno utilizzato i dati dei diari alimentari, ma non quando hanno usato dati ottenuti da questionari di frequenza alimentare, secondo uno studio pubblicato online il 20 aprile del Journal of National Cancer Institute.

Precedenti studi hanno esaminato la questione della fibra alimentare e il rischio di cancro del colon-retto, ma i risultati sono stati contraddittori, soprattutto negli studi che hanno utilizzato questionari alimentari-frequenza (FFQs).

In questo studio, Christina Dahm Ph.D., e Kay-Tee Khaw, MBBChir., Dell'Università di Cambridge nel Regno Unito, e colleghi hanno utilizzato i dati ottenuti da entrambi i diari alimentari e questionari di frequenza alimentare per stimare l'assunzione di fibre. Il loro studio prospettico caso-controllo è stato inserito all'interno di sette studi di coorte UK e comprendeva 579 pazienti che hanno sviluppato il cancro del colon-retto più di 1 anno dopo aver iniziato mantenendo i diari alimentari. Assunzione di fibre Questi casi dei pazienti è stato confrontato con quello di 1.996 soggetti di controllo che non hanno sviluppato il cancro del colon-retto. Casi e soggetti di controllo sono stati abbinati per sesso, età, e la data di completamento diario.




I ricercatori hanno scoperto che i partecipanti che avevano più elevati introiti di fibre, accertati da diari alimentari, avevano meno probabilità di sviluppare il cancro del colon-retto rispetto a quelli con assunzioni inferiori. Per gli individui che hanno consumato una media di 24 grammi al giorno di fibre alimentari, le probabilità di sviluppare il cancro del colon-retto sono stati inferiori del 30% rispetto a coloro che hanno consumato una media di 10 grammi al giorno. La differenza era statisticamente significativa e costante anche dopo che i ricercatori hanno preso in considerazione altri fattori di rischio per il cancro del colon-retto, come l'età, l'attività fisica, e l'assunzione di alcol e carni rosse.

Tuttavia, quando i ricercatori hanno effettuato la stessa analisi utilizzando i dati ottenuti dai questionari di frequenza alimentare, hanno trovato alcuna associazione statisticamente significativa tra l'assunzione di fibre e il rischio di cancro del colon-retto.

"Questi risultati rafforzano prove esistenti che supporta le raccomandazioni per aumentare l'assunzione di fibre alimentari nelle popolazioni di ridurre l'incidenza del cancro del colon-retto," scrivono gli autori. Essi suggeriscono che "il fatto che abbiamo trovato alcuna associazione con ... il FFQ può spiegare la mancanza di prove convincenti relative assunzione di fibre ad una sostanziale riduzione del rischio di cancro del colon-retto in alcuni studi precedenti che si basavano su FFQs."

In un editoriale di accompagnamento, Ross Prentice, Ph.D., della Divisione di Scienze della Salute Pubblica, Fred Hutchinson Cancer Research Center, di Seattle, rileva che la misura accurata di componenti della dieta rimane una sfida importante in studi di dieta e rischio di cancro. Si richiede lo sviluppo di marcatori biologici per misurare più accuratamente aspirazione. "L'uso esplicito di biomarcatori per correggere le associazioni di epidemiologia nutrizionale per errore sistematico e casuale di misura nella valutazione dietetica sembra un passo logico successivo nell'agenda di ricerca epidemiologia nutrizionale", scrive.

(0)
(0)

Commenti - 0

Non ci sono commenti

Aggiungi un commento

smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile
Caratteri rimanenti: 3000
captcha