Aterosclerosi trovati in bambini HIV

Aprile 11, 2016 Admin Salute 0 0
FONT SIZE:
fontsize_dec
fontsize_inc

I bambini con HIV hanno 2,5 volte aumento del rischio di aterosclerosi, secondo la ricerca presentata al EUROECHO e altri Imaging Modalità 2012. trattamento antiretrovirale, farmaci ipolipemizzanti e prevenzione con stili di vita sani sono necessari per prevenire la morte precoce per malattie cardiovascolari.

EUROECHO e altri Imaging Modalità 2012 è la riunione annuale della European Association of Cardiovascular Imaging (EACVI), un ramo registrato della Società Europea di Cardiologia (ESC). Si svolge 5-8 dicembre ad Atene, in Grecia, presso il Centro Congressi Internazionale Megaron di Atene.

Trattamento antiretrovirale è prolungare la vita dei pazienti affetti da HIV, che muoiono più precocemente l'infezione. Ma il trattamento non è una cura, e il virus rimane nel corpo.




"L'infezione rende il corpo a combattere per la sua vita, in modo che il sistema immunitario è sempre attiva e non vi è l'infiammazione cronica", ha detto il dottor Talia Sainz Costa, investigatore principale dello studio e un pediatra da Madrid, Spagna.

Inoltre, molti farmaci antiretrovirali aumentano cattivo (LDL) ed inferiore buono (HDL). Dr Sainz Costa ha detto:

"I bambini con HIV avrà il colesterolo alto per un lungo periodo e per di più che il virus provoca infiammazione cronica - entrambi sono un male per le arterie."

I pazienti con HIV muoiono 10 anni prematuramente per malattie non-AIDS, che include le malattie cardiovascolari, il cancro, il fegato e malattie renali.

"Ciò è particolarmente importante per i bambini perché sono stati vivono con l'HIV dalla nascita o anche prima," ha detto il dottor Costa Sainz. "Per il momento sono 50 anni che avranno accumulato più di tossicità del trattamento e gli effetti secondari più dal contagio e sarà a un rischio ancora maggiore di attacchi di cuore e altre complicazioni."

Il presente studio mirava a scoprire se i bambini e gli adolescenti hanno già danni aterosclerosi precoce. Carotide spessore intima-media (IMT), un marker di aterosclerosi, è stata misurata usando ecocardiografia in 150 bambini e adolescenti affetti da HIV e 150 di età e sesso abbinati controlli sani.

I ricercatori hanno scoperto che il 17% del gruppo HIV erano fumatori, rispetto al 11% del gruppo di controllo. Dr Sainz Costa ha detto:

"livelli di fumatori negli adolescenti in Spagna sono noti per essere elevato. I livelli ancora più elevati nel gruppo HIV sono probabilmente legati alla bassa condizione socio-economica e molto complessi sfondi sociali/familiari."

Dopo aggiustamento per età, sesso, indice di massa corporea e abitudine al fumo, l'HIV era indipendentemente associata IMT più spesso (p = 0,005). Bambini e adolescenti hanno avuto un 2,5 volte aumento del rischio di maggiore IMT a causa dell'HIV. Dr Sainz Costa ha detto:

"Il nostro studio dimostra che i bambini e gli adolescenti con HIV hanno le arterie che sono più rigidi e meno elastica, il che significa che il processo di aterosclerosi è iniziato e hanno aumentato il rischio di un infarto in futuro."

I ricercatori hanno anche scoperto che le frequenze di cellule T CD4 + attivate erano più elevati tra i bambini affetti da HIV e giovani adulti (p = 0,002). "Questo dimostra che il sistema immunitario è più attivo," ha detto il dottor Costa Sainz.

Essi hanno concluso che i medici devono prendere prevenzione cardiovascolare più seriamente in bambini e adolescenti affetti da HIV, mentre si continua a trattare l'infezione da HIV. Dr Sainz Costa ha detto:. "La malattia cardiovascolare è già messo radici in bambini e adolescenti affetti da HIV e abbiamo bisogno di prendere misure preventive in questa prima fase dobbiamo essere più aggressivi nel trattamento loro colesterolo alto con i farmaci - questa pratica è comune in adulti ma rara nei bambini. " Ha aggiunto:

"Abbiamo anche bisogno di essere più severi su consigli stile di vita sano. Molti bambini e adolescenti con HIV provengono da famiglie con basso status socio-economico e sono più inclini a fumare, la cattiva alimentazione e l'inattività. Questo gruppo di età lotta anche con l'aderenza alla terapia, che è un'altra preoccupazione , ma non dobbiamo lasciare che questo diminuire i nostri sforzi per prevenire complicazioni future. "

Dr Sainz Costa ha concluso: "La ricerca sull'HIV sta studiando modi per controllare l'infiammazione e l'attivazione immunitaria con agenti come i probiotici, l'aspirina e corticoidi Nel frattempo i medici devono mirare a garantire loro giovani pazienti con HIV prendere il trattamento antiretrovirale, prendere ipolipemizzante. farmaci quando necessario, e adottare stili di vita sani ".

(0)
(0)

Commenti - 0

Non ci sono commenti

Aggiungi un commento

smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile
Caratteri rimanenti: 3000
captcha