Audizione di Una mosca: Fruit fly è il modello ideale per studiare la perdita dell'udito in persone

Giugno 1, 2016 Admin Salute 0 2
FONT SIZE:
fontsize_dec
fontsize_inc

University of Iowa ricercatori dicono che il comune moscerino della frutta, Drosophila melanogaster, è un modello ideale per studiare la perdita dell'udito negli esseri umani causati dal forte rumore. Il motivo: le basi molecolari per la sua audizione sono più o meno lo stesso con la gente.

Come risultato, gli scienziati possono scegliere di utilizzare la mosca della frutta per accelerare il ritmo della ricerca sulle cause di perdita dell'udito causata dal rumore e potenziale trattamento per la condizione, secondo un articolo pubblicato questa settimana sulla linea Early Edition della rivista Proceedings della National Academy of Sciences.




"Per quanto ne sappiamo, questa è la prima volta che qualcuno ha usato un sistema di insetto come modello per Questa patologia (perdita dell'udito indotta dal rumore)", dice Daniel Eberl, UI professore di biologia e corrispondente autore dello studio.

La perdita dell'udito causata dal rumore forte incontrato in un ambiente professionale o ricreativa è un problema di salute costosa e in crescita, come i giovani usano auricolari per ascoltare la musica ad alto volume e soprattutto come l'invecchiamento della generazione del baby boom entra pensionamento. Nonostante questa tendenza, "i modelli molecolari e fisiologici coinvolti nel problema, il recupero non sono pienamente compresi," Eberl nota.

Inserisci il moscerino della frutta come un proxy improbabile per i ricercatori a saperne di più su come rumori forti possono danneggiare l'orecchio umano. Eberl e Kevin Christie, autore principale sulla carta e un ricercatore post-dottorato in biologia, dicono che sono stati motivati ​​dalla prospettiva di trovare un modello che potrebbe accelerare il giorno in cui i ricercatori medici possono comprendere appieno i fattori coinvolti nella perdita di udito indotta dal rumore e come alleviare il problema. Lo studio è nata da un progetto pilota condotto da UI studente universitario Wes Smith, nel laboratorio di Eberl.

"Il modello di mosca della frutta è superiore ad altri modelli in flessibilità genetica, costi, e facilità di test", afferma Christie.

La mosca usa la sua antenna come l'orecchio, che risuona in risposta alle canzoni di corteggiamento generati dalle vibrazioni ala. I ricercatori hanno esposto un gruppo di prova di mosche a un forte, 120 il tono di decibel che si trova nel centro della gamma di un moscerino della frutta di suoni che può sentire. Questo ha stimolato eccessivamente il loro sistema uditivo, simile a un'esposizione a un concerto rock o di un martello jack. Più tardi, l'udito linea 'è stato testato giocando una serie di impulsi di canzoni a un volume naturalistica, e misurando la risposta fisiologica con l'inserimento di minuscoli elettrodi nella loro antenne. I moscerini della frutta che ricevono il segnale forte sono stati trovati per avere il loro udenti rispetto al gruppo di controllo.

Quando le mosche sono stati testati nuovo una settimana più tardi, quelli esposti a rumore avevano recuperato i livelli di udito normale. Inoltre, quando la struttura delle orecchie delle mosche 'stata esaminata in dettaglio, i ricercatori hanno scoperto che le cellule nervose delle mosche rumore scosso mostravano segni di essere stati esposti a stress, tra cui forme alterate dei mitocondri, che sono responsabili per la generazione la maggior parte dell'approvvigionamento energetico della cellula. Vola con una mutazione che li rende suscettibili a sottolineare non solo ha mostrato riduzioni più gravi nella capacità e cambiamenti più importanti in forma mitocondri udito, avevano ancora deficit dell'udito sette giorni più tardi, quando le mosche normali avevano recuperato.

L'effetto sulle basi molecolari della all'orecchio del moscerino della frutta sono gli stessi come sperimentato dagli esseri umani, rendendo le prove generalmente applicabili alle persone, osservano i ricercatori.

"Abbiamo scoperto che i moscerini della frutta hanno effetti trauma acustico simili a quelli trovati nei vertebrati, compresi indurre stress metabolico in cellule sensoriali", spiega Eberl. "Il nostro rapporto è il primo a segnalare trauma rumore in Drosophila ed è una fondazione per lo studio delle condizioni molecolari e genetiche derivanti da Questa patologia."

"Speriamo infine di utilizzare il sistema per guardare come genetico percorsi cambiano in risposta a Questa patologia. Inoltre, vorremmo sapere come la modifica dei percorsi genetici potrebbe ridurre gli effetti del trauma acustico," Christie, aggiunge.

Eberl e di Dipartimento di Biologia colleghi UI di Christie sono: Elena Sivan-Loukianova, Wesley C. Smith (attualmente a UCLA), Benjamin T. Aldrich, Michael A. Schon, Madhuparna Roy (attualmente presso l'Università di Pittsburgh) e Bridget C. Lear .

La ricerca è stata sostenuta dal National Institutes of Health (codice di autorizzazione R21 DC011397 a Eberl e P30 DC10362 di Steven Green), a sostegno del Centro di Iowa per Molecular Auditory Neuroscience.

(0)
(0)

Commenti - 0

Non ci sono commenti

Aggiungi un commento

smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile
Caratteri rimanenti: 3000
captcha