Aumenta Belly rimozione pulsante rene soddisfazione da donatore vivente

Maggio 22, 2016 Admin Salute 0 2
FONT SIZE:
fontsize_dec
fontsize_inc

Nel più grande studio di questo tipo, i donatori che hanno avuto un rene rimosso tramite una singola porta nella relazione ombelico maggiore soddisfazione in diverse categorie chiave, rispetto ai donatori che hanno subito la rimozione laparoscopica tradizionale multiple-port vivente.

La nuova tecnica è stata descritta come praticamente scarless, perché quasi tutta la incisione, una volta guarito, è nascosto all'interno del ombelico. I ricercatori dell'Università del Maryland School of Medicine a Baltimora trovato il gruppo ombelico ha significativamente migliorato la soddisfazione per il risultato estetico e il processo globale di donazione. Inoltre, la nuova tecnica è stata associata a un minor numero di limitazioni in flessione, in ginocchio o chinarsi in seguito a chirurgia, e un po 'meno dolore dopo un intervento chirurgico, rispetto all'approccio multi-porta. Allo stesso tempo, lo studio ha rilevato le due procedure ugualmente sicuri. I risultati sono stati pubblicati online sulla rivista Annals of Surgery.

"Tutto quello che facciamo nel trapianto si basa sulla generosità dei donatori di organi", spiega l'autore Rolf Barth, MD, professore associato di chirurgia presso l'Università del Maryland School of Medicine e chirurgo dei trapianti presso l'Università del Maryland Medical Center. "Se noi, come chirurghi in grado di migliorare in modo sicuro il processo di donazione per i nostri donatori viventi perfezionando opzioni chirurgiche meno invasive, dovremmo accogliere questi nuovi approcci."




Nefrectomia Single-port donatore (rimozione del rene), noto anche come single-site (LESS) Chirurgia Laparoendoscopic, è stato lo standard di cura per i donatori viventi di rene presso l'Università del Maryland Medical Center (UMMC) per gli ultimi tre anni; Tuttavia, non ci sono dati oggettivi in ​​precedenza esistevano per confrontare la porta singola con le tecniche laparoscopiche multiple-port. UMMC è solo il terzo ospedale del paese di utilizzare sempre questo approccio chirurgico su donatori viventi e, ad oggi, ha impiegato la tecnica a porta singola in 215 donatori.

"Una volta che questa procedura chirurgica è venuto alla nostra attenzione, abbiamo perso tempo l'adozione di questo come la nostra tecnica standard nel 2009", dice l'autore senior Benjamin Philosophe, MD, Ph.D., professore associato di chirurgia presso l'Università del Maryland School of Medicine e capo della sezione di trapianto di fegato e Chirurgia Epatobiliare presso l'Università del Maryland Medical Center. "Sembrava che il logico passo successivo nell'evoluzione chirurgica di donazione da vivente."

I ricercatori hanno preso un duplice approccio. Essi hanno analizzato i risultati chirurgici di 135 single-port e 100 donatori multi-porta dal database paziente UMMC e risultati trapianto misurati. Hanno anche inviato due questionari di 100 pazienti a porta singola e un gruppo di 100 donatori multi-porta - i quali avevano le loro procedure eseguite dagli stessi chirurghi con attrezzature laparoscopica simile presso l'Università del Maryland Medical Center.

L'analisi ha determinato che la chirurgia LESS è una scelta sicura per la donazione di rene senza aumentare i rischi o complicazioni al donatore. Single-port nefrectomia lascia solo una piccola cicatrice nel centro dell'ombelico, che svanisce tipicamente nel tempo. L'approccio multi-port lascia parecchie cicatrici. Al di là del beneficio estetico, i dati suggeriscono donatori a porta singola sono stati più soddisfatti con la loro decisione di donazione. "Per un donatore di rene vivente che lascia la sala operatoria senza benefici per la salute dalla procedura chirurgica, e solo una piccola cerotto sopra l'ombelico, LESS può essere più", dice Barth.

"L'operazione porta singola nefrectomia donatore è tecnicamente più impegnativo rispetto alla tecnica donazione multipla porta standard utilizzata quasi ovunque negli Stati Uniti", afferma Stephen T. Bartlett, MD, il Distinguished Professor Peter Angelos; sedia, Dipartimento di Chirurgia presso l'Università del Maryland School of Medicine; e chirurgo-in-chief presso l'Università del Maryland Medical System. "La nostra Divisione di Trapianti ha una reputazione di lunga data per la strada che porta in innovazione trapianto, ed i nostri chirurghi sono raccolte a mano per la loro capacità di padroneggiare le tecniche chirurgiche complesse e costantemente cercare di rendere l'esperienza del paziente come sicuro ed efficace possibile".

"I nostri chirurghi trapianto lavorano instancabilmente per valutare e migliorare ogni angolo del processo di trapianto", dice E. Albert Reece, MD, Ph.D., MBA, vice presidente per gli affari medici, Università del Maryland; John Z. e Akiko K. Bowers Distinguished Professor; e decano, University of Maryland School of Medicine. "Lo standard di cura non è altrove abbastanza buono per i nostri pazienti, e questo team di chirurghi continua a impressionarmi con il loro impegno per il progresso della medicina attraverso l'eccellenza chirurgica."

Il team di trapianto UMMC sta conducendo workshop per formare altri chirurghi trapianto nella tecnica LESS, ed è stato selezionato per autore un capitolo su questa tecnica in chirurgia manuale Trapianto renale.

Questo studio porta singola nefrectomia donatore è una pietra miliare nel progresso naturale chirurgica di vivere donazione di rene. Nel 2003, UMMC urologo Michael W. Phelan, MD, un co-autore di questo Annals of Surgery carta, ha pubblicato uno studio sui progressi della nefrectomia laparoscopica, che previsto con precisione il maggiore utilizzo e la standardizzazione delle tecniche laparoscopiche per la donazione di rene.

Secondo il reperimento di organi e trapianto Network (OPTN), a partire dal 1 giugno 2012, più di 92.000 persone sono in lista d'attesa di trapianto di rene negli Stati Uniti Living donazione può aiutare molti pazienti ricevono un trapianto di prima ed evitare la dialisi o il deterioramento della salute che spesso si verifica in attesa di un trapianto da un donatore deceduto.

L'Università del Maryland Divisione di Trapianti, che si concentra su reni, pancreas e trapianto di fegato, è uno dei più grandi programmi di trapianto della nazione, impostare superare i 400 trapianti nel 2012. La divisione offre donazione da vivente come opzione per i pazienti di fegato e reni a diminuire i tempi di attesa dei pazienti e migliorare i risultati dei pazienti.

(0)
(0)

Commenti - 0

Non ci sono commenti

Aggiungi un commento

smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile
Caratteri rimanenti: 3000
captcha