Aumento livello di glucosio è un forte fattore di rischio per il cancro colorettale

Aprile 29, 2016 Admin Salute 0 1
FONT SIZE:
fontsize_dec
fontsize_inc

Il diabete è una malattia molto comune che colpisce più di 20 milioni di persone negli Stati Uniti e si stima un ulteriore 54 milioni di americani hanno pre-diabete, una condizione che si verifica quando i livelli di glucosio nel sangue di una persona sono più alti del normale, ma non abbastanza alto per una diagnosi di diabete di tipo 2. Pertanto, è importante determinare se i livelli di glucosio e di insulina sono associati ad un più alto rischio di polipi del colon, le lesioni precursore del cancro al colon. Secondo i risultati di uno studio pubblicato su Gastroenterology, i pazienti con alti livelli di insulina e glucosio sono ad aumentato rischio di sviluppare adenomi colorettali ricorrenti, o tumori, con elevati di glucosio fornisce il fattore di rischio più forte per la recidiva di queste lesioni.

"Questo è il primo studio per determinare se la glicemia elevata o insulina misurata quando o poco dopo un paziente ha avuto polipi rimossi nel corso di una procedura di colonscopia basale aumenta il loro rischio per la successiva ricorrenza di crescite pre-cancerose del colon", secondo Andrew Flood , PhD, della University of Minnesota e autore principale dello studio. "I risultati del nostro studio hanno importanti implicazioni cliniche rispetto al mantenimento del controllo glicemico in pazienti con una storia di polipi colorettali."

In particolare, i soggetti di studio che aveva ancora modestamente alterata glicemia a digiuno (un segno precoce di insulino-resistenza, di per sé un precursore del diabete) ha avuto un sorprendente aumento del rischio di reiterazione dei tipi di polipi che hanno più probabilità di progredire a carcinoma invasivo. Pertanto, la gestione clinica del controllo glicemico è importante nel ridurre il rischio di recidiva del tumore e cancro del colon-retto.




I livelli di glucosio osservati dai ricercatori del Polyp Prevention Trial, di cui questo studio è un sottoinsieme di analisi, ed i livelli di esposizione che hanno portato alla aumento del rischio, non erano insolitamente elevati. I ricercatori hanno usato una concentrazione di glucosio di 99 mg/dl come il punto di taglio per i pazienti nel gruppo di alto nello studio; un livello di glucosio nel sangue a digiuno tra 100 e 125 segnali mg/dl pre-diabete. I livelli utilizzati nello studio sono riflettenti di quelli nella popolazione generale statunitense, quindi è importante notare che anche una modesta elevazione di glucosio a digiuno può influenzare il rischio di cancro colorettale di un paziente.

I pazienti che hanno presentato con i più alti livelli sia di insulina e glucosio avuto un di circa il 50 per cento un aumento del rischio di recidiva del tumore del colon-retto. Il Polyp Prevention Trial ha trovato una ricorrenza per i tumori del colon-retto del 39,6 per cento in quattro anni, cioè il tasso di recidiva in questo sottogruppo di pazienti rappresenta un grande aumento del rischio assoluto. I pazienti che hanno avuto una forte concentrazione di glucosio sperimentato più di 2,4 volte maggiore probabilità di recidiva del tumore avanzato.

I soggetti con la più alta concentrazione di glucosio anche tendevano ad essere un po 'più vecchio e hanno un più elevato indice di massa corporea (BMI) e la vita a rapporti di anca. Inoltre, sono stati più probabilità di essere di sesso maschile, i fumatori, un membro di un gruppo minoritario e meno probabilità di aver avanzato oltre una formazione di scuola. Per coloro che non hanno una storia familiare di cancro del colon-retto, i ricercatori hanno osservato un rischio ancora maggiore, con elevate concentrazioni di insulina e glucosio rispetto alla popolazione generale di studio.

Più di 1.905 pazienti del Polyp Prevention Trial hanno completato il protocollo di studio, di cui 375 coppie corrispondenti, o 750 pazienti, sono stati inclusi in questa analisi sottoinsieme. I pazienti sono stati abbinati per sesso ed età entro cinque anni tra i partecipanti allo studio che avevano adenomi ricorrenti e il siero memorizzato. Il Polyp Prevention Trial è uno studio clinico guidato dal National Cancer Institute condotta con 2.079 uomini e donne per determinare l'effetto di un basso contenuto di grassi, ricchi di fibre, alto frutta/verdura dieta sulla recidiva di polipi precancerosi nel colon e retto. Ogni partecipante era stata diagnosticata con un polipo nei sei mesi precedenti, che è stato rimosso a colonscopia.

(0)
(0)

Commenti - 0

Non ci sono commenti

Aggiungi un commento

smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile
Caratteri rimanenti: 3000
captcha