Avanzate cancro del polmone pazienti vedono migliorata, sopravvivenza libera da progressione

Giugno 24, 2016 Admin Salute 0 1
FONT SIZE:
fontsize_dec
fontsize_inc

I pazienti con tumore non a piccole cellule del polmone avanzato la cui malattia è progredita dopo chemioterapia hanno un più alto tasso di riduzione del tumore e un intervallo più lungo prima di progressione del cancro quando bevacizumab è aggiunto alla terapia con erlotinib seconda linea standard, secondo uno studio presentato al 2008 Chicago multidisciplinare Symposium in Thoracic Oncology, sponsorizzato da ASTRO, ASCO, IASLC e l'Università di Chicago.

Bevacizumab in combinazione con la chemioterapia e erlotinib solo hanno ciascuna dimostrato significativo miglioramento nella sopravvivenza quando usato per il trattamento di pazienti con tumore non a piccole cellule del polmone avanzato. I ricercatori in questa fase III, studio clinico multicentrico erano fiduciosi che la combinazione dei due agenti che colpiscono diversi percorsi avrebbe mostrato un beneficio di sopravvivenza.

Seicento e trentasei pazienti sono stati arruolati nello studio tra il giugno 2005 e aprile 2008. Tutti i pazienti trattati con erlotinib combinato con bevacizumab o placebo. Né i pazienti né i loro medici sapevano se stavano ricevendo bevacizumab o placebo. L'analisi finale è stata condotta dopo 418 decessi.




Lo studio ha trovato che l'aggiunta di bevacizumab a erlotinib non ha migliorato la sopravvivenza globale rispetto a erlotinib e placebo. Tuttavia, non vi era una chiara evidenza di attività clinica, con miglioramenti nella sopravvivenza libera da progressione e tasso di risposta quando bevacizumab è stato aggiunto al erlotinib rispetto alla sola erlotinib.

"Bevacizumab ed Erlotinib sono agenti attivi nel trattamento del NSCLC avanzato. Insieme migliorare sopravvivenza libera da progressione di pazienti con recidiva NSCLC avanzato," ha dichiarato John Hainsworth, MD, autore principale di questo studio e direttore scientifico presso l'Istituto di ricerca Sarah Cannon in Nashville. "Rimaniamo impegnati a esplorare come la sopravvivenza può essere migliorata utilizzando questi agenti."

L'abstract, "A Phase III, multicentrico, controllato con placebo, in doppio cieco, randomizzato studio clinico per valutare l'efficacia del Bevacizumab (Avastin) in associazione con Erlotinib (Tarceva) Rispetto Erlotinib solo per il trattamento di avanzata non a piccole cellule del polmone Il cancro dopo fallimento della chemioterapia Nome Standard Riga (BETA), "sarà presentato in sessione plenaria il Venerdì, 14 novembre.

(0)
(0)

Commenti - 0

Non ci sono commenti

Aggiungi un commento

smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile
Caratteri rimanenti: 3000
captcha