Awake nonostante l'anestesia

Aprile 12, 2016 Admin Salute 0 5
FONT SIZE:
fontsize_dec
fontsize_inc

Su 1000 pazienti, due al massimo si svegliano durante il loro funzionamento. Consapevolezza Unintended nel paziente viene quindi classificato come una complicanza occasionale di anestesia - ma essere consapevoli delle cose che accadono durante l'operazione, e di essere in grado di ricordare in un secondo momento, può lasciare un paziente con trauma psicologico a lungo termine.

Come evitare tali eventi di sensibilizzazione, e che tipo di trattamento è disponibile per un paziente che fa consapevolezza esperienza, è oggetto di una relazione Petra Bischoff dell'Università Ruhr di Bochum e Ingrid Rundshagen della Charitй Berlino, in questo numero di Deutsches Дrzteblatt Internazionale .

Il colpevole usuale nei casi di consapevolezza volute durante un'operazione è una profondità inadeguata dell'anestesia. Inoltre, diversi fattori di rischio esistenti che promuovono eventi di sensibilizzazione. Ad esempio, i bambini hanno otto a dieci volte il rischio di essere consapevoli in anestesia. L'uso a lungo termine di antidolorifici o abuso di farmaci può anche rendere i pazienti più suscettibili a questo tipo di esperienza. La natura dell'operazione e le circostanze possono anche svolgere un ruolo: tagli cesarei e le operazioni di emergenza comportano un rischio più alto di consapevolezza rispetto ad altri tipi di chirurgia, e le operazioni di notte un rischio più elevato rispetto a quelli effettuati durante il giorno.




Per la prevenzione di consapevolezza durante l'anestesia, gli autori raccomandano tenendo conto dei fattori di rischio che sono stati menzionati e l'innalzamento del livello di vigilanza tra personale medico per i fenomeni di sensibilizzazione da sessioni di allenamento regolare. Premedicazione con benzodiazepine e non utilizzano miorilassanti sono anche misure valide. Inoltre, è importante misurare le concentrazioni di gas anestetico regolarmente e monitorare l'attività elettrica cervello EEG. Se possibile, il paziente dovrebbe essere oggetto di protezione dell'udito. Se un disturbo da stress post-traumatico fa accadere, la prognosi è buona se il trattamento professionale è avviato senza indugio.

(0)
(0)

Commenti - 0

Non ci sono commenti

Aggiungi un commento

smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile
Caratteri rimanenti: 3000
captcha