Bambini a rischio di sequestri TV/Videogame - Esperti rilasciare nuovi raccomandazioni sulla riduzione del rischio

Maggio 4, 2016 Admin Salute 0 2
FONT SIZE:
fontsize_dec
fontsize_inc

La Fondazione Epilessia ha recentemente pubblicato nuove raccomandazioni per le famiglie su come limitare il rischio di crisi scatenate da lampeggianti immagini e certi schemi in televisione, videogiochi, computer e altri schermi video. Le raccomandazioni sono basate su linee guida nel Regno Unito e in Giappone e sono il primo pubblicato negli Stati Uniti per essere basata su un esame di esperti di ricerca sulla fotosensibilità (suscettibilità alla stimolazione visiva). La relazione Graham Harding dell'Unità Neurofisiologia Clinica, Aston University, Birmingham, in Inghilterra, ed i suoi colleghi, appare nel numero di settembre della rivista Epilepsia, la rivista ufficiale della International League Against Epilepsy.

Le raccomandazioni di consenso, che sono pubblicati integralmente sul sito web della Fondazione Epilessia, coprono fattori come l'intensità della luce, luce intermittente, il contrasto, la durata e la struttura, ed i parametri tecnici all'interno di questi fattori che hanno più probabilità di provocare crisi epilettiche in soggetti sensibili. Che accompagna la relazione in Epilessia è un articolo sulla letteratura e dati riesame condotto per il gruppo di lavoro come parte del suo sviluppo analisi e raccomandazioni.

Nessuno sa quante persone hanno avuto convulsioni mentre si guarda la televisione, navigare in Internet, o giocare ai videogiochi. Ma alcuni epileptologists (medici che trattano sequestri) hanno notato un aumento del numero di giovani che vengono a loro seguito di questi incidenti. La Fondazione Epilessia, che è stato a guardare questa tendenza, è convinto che i sequestri di stimolazione visiva sono un significativo problema di salute nazionale.




I medici sulla Task Force della Fondazione Epilessia sulla fotosensibilità consigliano che i bambini ei giovani adulti 7-19 anni di età sono particolarmente soggetti a crisi epilettiche indotte visivamente. Riferiscono l'incidenza annuale in questo gruppo di età per essere una in 17.500, rispetto a uno su 91.000 nella popolazione generale degli Stati Uniti. Questo cinque volte maggiore rischio per i giovani è stata drammaticamente evidenziata nel dicembre del 1997, quando circa 700 bambini sono stati ricoverati in Giappone per i sintomi che si sono sviluppate durante la visione di un episodio di Pokemon televisivo. Circa 500 di questi bambini avevano convulsioni.

L'esposizione a luce lampeggiante schemi ripetitivi e non causa l'epilessia, la tendenza a convulsioni ricorrenti, secondo gli esperti. Giuseppe Erba, MD, dai Dipartimenti di Neurologia e Pediatria presso l'Università di Rochester Medical Center, che ha guidato lo sviluppo delle raccomandazioni, ha dichiarato: "I bambini con epilessia non rilevato possono avere una prima crisi riconosciuta durante la riproduzione o subito dopo la riproduzione di un videogioco. Alcuni bambini avrà disturbi dovuti all'esposizione ad un videogioco specifico e non avrà un altro attacco a meno di nuovo esposto allo stesso stimolo. Ciò non significa che il videogioco ha causato l'epilessia, ma rivela la vulnerabilità delle persone che portano il tratto fotosensibile quando sono esposti a stimoli visivi in ​​grado di innescare la risposta anomala. esiste lo stesso aumento del rischio per i bambini con epilessia nota che possono essere fotosensibile, come pure ".

In una relazione separata anche pubblicato oggi, la Fondazione Epilessia ha emesso raccomandazione per l'industria sulle caratteristiche tecniche di luce e modelli che potrebbero rappresentare un rischio per le persone che sono fotosensibili. Non esiste un metodo conosciuto per eliminare il rischio di convulsioni provocate visivamente del tutto a causa della grande variabilità di ciò che fa scattare sequestri in diversi individui. Il controllo di questi fattori nei videogiochi è particolarmente difficile.

Le raccomandazioni fotosensibili per i genitori sono disponibili sul sito epilepsyfoundation.org della Fondazione Epilessia o chiamando 800-332-1000.

###
(0)
(0)

Commenti - 0

Non ci sono commenti

Aggiungi un commento

smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile
Caratteri rimanenti: 3000
captcha