Bambini non vaccinati agiscono come 'accendere' per le epidemie di carburante

Maggio 30, 2016 Admin Salute 0 1
FONT SIZE:
fontsize_dec
fontsize_inc

Quasi 4 milioni di bambini sotto i 5 muoiono per malattie prevenibili con il vaccino in tutto il mondo ogni anno, e due Università di Michigan studenti ecologia dottorato stanno lavorando per cambiare la situazione.

Tenendo conto delle fluttuazioni stagionali dei tassi di natalità, campagne di vaccinazione di massa nel mondo in via di sviluppo potrebbero inoculare i bambini più protetti e ridurre significativamente il numero di morti per malattie come il morbillo, secondo Micaela Martinez-Bakker e Kevin Bakker del Dipartimento di Ecologia e UM Biologia Evoluzionistica.

"Se hai un sacco di accensione, è possibile avere un fuoco più grande, e questo è in sostanza il ruolo che questi bambini suscettibili svolgono durante focolai di morbillo. Se un sacco di nuove nascite alluvione nella popolazione prima di un morbillo picchi epidemici, possono aggiungere benzina sul fiamme e fare epidemia che quest'anno più grande ", ha detto Martinez-Bakker, un NSF Doctoral Fellow cui lavoro è sostenuto dal National Science Foundation.




"Ci sono momenti prevedibili dell'anno in cui sappiamo che ci stanno per essere più bambini nati, e speriamo che in futuro sarà utilizzato queste informazioni per aiutare le epidemie di controllo", ha detto.

Gli studi del team di ricerca marito-e-moglie come nascita stagionalità - la variazione della tempistica e la forza degli impulsi di nascita durante tutto l'anno - può modellare epidemie di malattie infettive infantili.

Ecologisti malattie della fauna selvatica hanno conosciuto per anni che i tempi di impulsi di nascita aiuta epidemie forma di diverse malattie animali, ed i ricercatori UM voleva sapere se lo stesso vale per gli esseri umani.

Hanno digitalizzati 78 anni di atti di nascita mensili da ogni stato degli Stati Uniti e di ottenere più di 200 set di dati provenienti da paesi di tutto l'emisfero settentrionale, poi alimentato le informazioni in un modello di trasmissione della malattia per il morbillo di esaminare le implicazioni della nascita stagionalità sulle infezioni infantili.

Essi hanno scoperto che i tempi e la grandezza di impulsi nascita stagionali potrebbero alterare in modo significativo le dimensioni di un'epidemia di morbillo.

Un documento dettagliato i loro risultati è prevista per la pubblicazione on-line 1 aprile negli atti del giornale della Royal Society B. Dipartimento di Ecologia e Biologia ricercatori della facoltà evolutive Pejman Rohani e Aaron Re sono co-autori.

Il morbillo è una malattia infantile che spesso viene diffuso nelle scuole, dove i giovani si riuniscono e germi di swap. Martinez-Bakker e Bakker dimostrano che anni prima di entrare la scuola, i bambini non vaccinati anche svolgere un ruolo significativo nella trasmissione della malattia e possono peggiorare un'epidemia di morbillo.

I funzionari della sanità pubblica potrebbero utilizzare queste informazioni nascita di stagionalità per ottimizzare le campagne di vaccinazione di massa, come il morbillo e polio sforzi dell'Organizzazione Mondiale della Sanità conduce in Africa, l'Asia orientale e sud-est del Mediterraneo. La tempistica di questi sforzi una volta a un anno potrebbe essere regolato per assicurare che i bambini comprendono aggiunte di recente alla popolazione, secondo Martinez-Bakker e Bakker.

I demografi hanno conosciuto fin dagli inizi del 1800, che il numero delle nascite umani varia da stagione a stagione. Negli Stati Uniti, i primi studi di statistiche vitali in varie regioni degli Stati Uniti ha stabilito un andamento stagionale a livello nazionale delle nascite con depressioni in primavera e picchi in autunno. Nel corso dei decenni, diversi fattori sono state avanzate per spiegare questi modelli - reddito, cultura, razza, vacanze, precipitazioni, inverni freddi e persino la qualità stagionalmente variabile spermatozoi - ma non unico driver di nascita stagionalità è stato identificato.

Bakker ha recentemente ottenuto l'accesso ai registri di nascita a lungo termine da più di 70 paesi asiatici africani e sud-est. Come parte della sua tesi, egli determinerà i relativi ruoli di natalità, i tempi di picchi di nascita, e la grandezza di quei picchi in epidemie di infezioni infantili.

Questi segnali dovrebbero essere abbastanza facile da individuare nei dati africana, ha detto, perché i tassi di natalità e la forza degli impulsi nascita stagionali sono alti lì, e le malattie infantili endemiche sono comuni.

Come parte dello studio riportato negli Atti della Royal Society B, Martinez-Bakker e Bakker anche scoperto modelli negli Stati Uniti nascita stagionalità che precedenti, molto più limitata indagini avevano identificato senza esplorare in profondità.

Negli Stati Uniti, i ricercatori hanno scoperto UM che i tempi di impulsi nascita annuali varia con la latitudine, con stati del nord che presentano un picco primavera-estate e gli stati del sud che mostra un picco in autunno.

Hanno compilato un insieme di dati dell'emisfero settentrionale che include informazioni circa 730 milioni di nascite. Descrivono i loro dati demografici impostati come "i più numerosi dati spazio-temporali impostati nascite umane fino ad oggi."

(0)
(0)

Commenti - 0

Non ci sono commenti

Aggiungi un commento

smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile
Caratteri rimanenti: 3000
captcha