Barriera emato-encefalica: A Misunderstood chiave per trovare salvataggio Cure a malattie del cervello

Maggio 18, 2016 Admin Salute 0 9
FONT SIZE:
fontsize_dec
fontsize_inc

Un team internazionale di scienziati che include un ricercatore di Saint Louis University suggeriscono diverse strategie per spingere la ricerca per i trattamenti di patologie del cervello che comprendono la sclerosi multipla, il morbo di Alzheimer, l'obesità e l'ictus nel numero di gennaio del Lancet Neurology.

La barriera emato-encefalica è un sistema a gate mantenendo di cellule che protegge il cervello dalle tossine e permette di nutrienti. Perché passa alcun giudizio su quali sostanze estranee sono lì per il trattamento di malattie e che sono penetrare il cervello a fare del male, non si blocca tutti fuori. Che fa entrare la droga nel cervello, dove possono fare il loro lavoro nel trattamento di malattie del cervello difficile.

"Gran parte del nostro lavoro sta aumentando la consapevolezza riguardo la barriera emato-encefalica come parte intima del processo della malattia", ha detto William A. Banks, MD, professore di geriatria e della scienza farmacologica e fisiologica a Saint Louis University School of Medicine , e un membro del team di ricerca.




"Non si può ottenere la droga nel cervello o capire malattie cerebrali senza capire la barriera emato-encefalica, che è tra i nostri consigli più importanti per la ricerca futura."

La barriera emato-encefalica è tristemente frainteso, ha detto Banks, che è anche uno staff medico a Veterans Affairs Medical Center di St. Louis.

"Il tema generale del nostro articolo recensione rappresenta la barriera emato-encefalica non è un muro di mattoni, ma l'interfaccia di regolazione tra il cervello e il resto del corpo. Guardate il cervello come un'isola, dove tutte le materie prime devono essere importati. La barriera ematoencefalica è il sistema di trasporto e di comunicazione che collega l'isola (cervello) al resto del mondo (corpo) ".

A volte la barriera emato-encefalica lascia in cose che non dovrebbe e non lasciare che le cose che dovrebbe. Imparare più circa i segreti del sistema di barriera emato-encefalica è fondamentale per capire la malattia di Alzheimer, per esempio, perché la BBB rende difficile per indirizzare il farmaco dove è necessario nel cervello e non permetterà proteine ​​beta-amiloide tossici, che si ritiene di provocare Alzheimer, per drenare fuori del cervello.

Gran parte del lavoro delle banche si concentra sulla funzione della barriera emato-encefalica nella regolazione del sistema immunitario, di difesa naturale del corpo di combattere le malattie. Le cellule che compongono la barriera emato-encefalica aiutano il cervello e il sistema immunitario comunicano, ha spiegato.

Il crollo di quel sistema di comunicazione può avere un impatto di malattie, tra cui il morbo di Alzheimer, ictus e la sclerosi multipla. Nell'articolo Lancet Neurology, Banche ed i suoi colleghi hanno chiesto ulteriori ricerche per capire meglio come la barriera emato-encefalica riguarda le cellule immunitarie.

L'articolo ha anche raccomandato un più ampio uso di immagini state-of-the-art di esaminare come la barriera emato-encefalica e il resto del sistema nervoso centrale interagiscono, in particolare nei pazienti che hanno lesioni del midollo spinale, trauma cranico e ictus.

Modifiche alla barriera emato-encefalica potrebbe dare importanti indizi circa lesioni del sistema nervoso centrale e la crescita dei tumori.

La revisione ha anche chiesto gli investigatori di varie discipline e che lavorano nelle istituzioni e diversi laboratori di collaborare on ematoencefalica ricerca barriera per prendere la ricerca di un modello animale a paziente sperimentazioni cliniche.

Il loro articolo di rassegna, che si concentra sul superamento degli ostacoli posti dalla barriera emato-encefalica (BBB), è disponibile in una prima edizione online il 17 dic.

Un comitato internazionale di 14 scienziati che si specializzano in ematoencefalica ricerca barriera ha scritto l'articolo di rassegna. Oltre alla SLU e il VA, istituti partecipanti inclusi Oregon Health & Science University, College del re, Memorial Sloan-Kettering Cancer Center, Università di Manitoba, University of Arizona, Università di Berna, Texas Tech University Health Sciences Center, University of Rochester, University of California Los Angeles, University of New Mexico e University of Minnesota Medical School.

(0)
(0)

Commenti - 0

Non ci sono commenti

Aggiungi un commento

smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile
Caratteri rimanenti: 3000
captcha