Battaglia del rigonfiamento avviene nel fegato

Aprile 19, 2016 Admin Salute 0 0
FONT SIZE:
fontsize_dec
fontsize_inc

Un team internazionale di scienziati guidato da ricercatori della Monash University ha dimostrato come i radicali liberi contribuiscono al diabete di tipo 2, obesità e malattie del fegato grasso.

Diabete di tipo 2 e steatosi epatica non-alcolica sono complicazioni principali dell'obesità come l'80 per cento dei pazienti con diabete di tipo 2 sono obesi, e il 75 per cento dei pazienti che sono obesi o hanno il diabete di tipo 2 hanno anche malattia del fegato grasso.

Il team, guidato dal professor Tony Tiganis del Dipartimento di Biochimica e Biologia Molecolare presso Monash, ha scoperto che molecole di radicali liberi chiamate specie reattive dell'ossigeno (ROS) ingaggiare una battaglia con enzimi chiamati proteina fosfatasi tirosina, l'avvio di una cascata di eventi con conseguenze devastanti .




I risultati, pubblicati sulla rivista Cell Metabolism, spiegano come selettiva insulino-resistenza - una caratteristica patologica di diabete di tipo 2 - si verifica nel fegato. Lo studio identifica i colpevoli molecolari coinvolti, e rivela come contribuiscono alla progressione della malattia.

"Abbiamo dimostrato per la prima volta che questi radicali liberi inattivano proteina fosfatasi tirosina nel fegato per attivare percorsi canaglia che promuovono la malattia del fegato grasso e aggravano lo sviluppo di obesità e diabete di tipo 2", il professor Tiganis detto.

Squadra Professor Tiganis 'trovato in studi di laboratorio che l'obesità promosso generazione di ROS che inattivato una fosfatasi chiamato PTPN2. Questo inattivazione a sua volta aggravata obesità e malattie del fegato grasso progressione.

Mentre non vi è ancora molto lavoro da fare per capire le cause della malattia del fegato grasso, il professor Tiganis ha in programma di testare due potenziali approcci terapeutici. Uno coinvolge inattivazione di una proteina nel fegato, e l'altro di utilizzare un anti-ossidante selettivo per 'assorbire' eccesso di radicali liberi che altrimenti inattivare PTPN2.

Mentre i radicali liberi svolgono un ruolo importante nella malattia, il professor Tiganis sconsiglia di prendere anti-ossidanti indiscriminatamente.

"Anche se abbiamo bisogno di effettuare ulteriori studi sull'uomo, studi preclinici indicano che ROS anche giocare un ruolo importante in biologia", ha detto.

(0)
(0)

Commenti - 0

Non ci sono commenti

Aggiungi un commento

smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile
Caratteri rimanenti: 3000
captcha